Fandom

Final Fantasy Wiki

Ultros

2 393pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Orthros
Ultros artwork.png
Kana オルトロス (Orutorosu)
Razza Cefalopode
Attacco firma Inchiostro
Esordio Final Fantasy VI
Un mostro simile a una piovra. Spesso arruola Tyfon affinché gli dia una mano nelle sue malefatte.
—Evocacompendio

Ultros è un personaggio ricorrente in diversi titoli della serie di Final Fantasy. In alcune apparizioni il suo nome è traslitterato in Orthros.

Si tratta di un mostro simile a un'enorme piovra, con un umorismo tagliente e un debole per le belle donne. Cocciuto, testardo e insistente, si infila dappertutto e combina guai ovunque vada, occasionalmente accompagnato dall'amico Typhon.

La sua prima apparizione risale a Final Fantasy VI, dove appariva come boss ricorrente, è da allora è apparso come boss opzionale in diversi altri titoli, regolari e spin-off, solitamente come omaggio al suo gioco d'origine.

ProfiloModifica

Ultros non ha quasi mai cambiato aspetto nel corso delle sue apparizioni, principalmente per via del fatto che ogni sua comparsa è esplicitamente un rimando al suo gioco d'origine: ha l'aspetto di un enorme polpo viola con uno sguardo maligno e un'insolita dentatura. I suoi occhi, sempre semichiusi, hanno la pupilla rossa e la sclera di colore variabile dal bianco al giallo verdognolo, a seconda dell'apparizione, e contribuiscono a dargli un aspetto al tempo stesso comico e inquietante. I dettagli del suo corpo, come le sfumature della pelle, il colore degli occhi o il numero esatto dei suoi tentacoli, sono variati leggermente da un gioco all'altro, ma non sono mai state subite modifiche drastiche. Finora una sola delle sue apparizioni lo ha viso con un aspetto decisamente diverso.

In battaglia, Ultros combatte usando i suoi enormi tentacoli come arma, e occasionalmente può sputare il suo Inchiostro sugli avversari per causare lo status negativo Cecità. La sola cosa che gli fa paura è l'elemento Fuoco: un qualunque attacco di questo elemento lo tinge di rosso e lo trasforma letteralmente in un takoyaki (polpo fritto).

Ultros si definisce testardo, ma non cattivo, adora fare scherzi e ha un debole per le belle donne. Logorroico e dalla lingua più tagliente di una lama, parla in continuazione durante le battaglie, adattando il proprio linguaggio all'interlocutore: educato e infarcito di doppi sensi verso le donne, scurrile ed esplicito verso gli uomini. Si può dire che Ultros sia, in qualche modo, la perversione fatta persona (o piovra), dal momento che già al suo primo incontro con Terra Branford nel gioco d'esordio, se ne esce con la frase: "Le metterei volentieri i tentacoli addosso!".
Ultros ha un temperamento spaccone e irruente, e ha la tendenza a infilarsi dovunque possa esserci qualcosa di interessante, spesso non invitato, senza il minimo riguardo per i guai che può causare. In alcune occasioni, è stato mostrato come cleptomane o espressamente interessato al denaro o ai tesori. Nel suo gioco d'origine, era inoltre affrontato un gran numero di volte, in modo simile a Gilgamesh: con lo spadaccino apparso in Final Fantasy V, in effetti, Ultros ha molte caratteristiche in comune, ma si differenzia da lui perché non è assolutamente un codardo e per il fatto che gli incontri tra lui e i protagonisti avvengono quasi sempre per puro caso.

ComparseModifica

Final FantasyModifica

Orthros Art.png
Articolo principale: Orthros (Final Fantasy)

Orthros è qui un boss opzionale introdotto a partire dall'edizione Dawn of Souls del gioco come omaggio a Final Fantasy VI. Appare, insieme ad altri tre boss del suo gioco d'origine, nel dungeon opzionale Baia dei sussurri.
In battaglia, usa il suo inchiostro per causare Cecità e si introduce ai protagonisti con la sua risata "Huo-Huo-Huo".

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

FFI Orthros PSP.png
Articolo principale: Orthros (The After Years)

Orthros appare come boss nelle versioni 2D del gioco, di nuovo in omaggio a Final Fantasy VI. È combattuto, assieme ad altri boss del suo gioco d'origine, nelle profondità della luna, e deve essere sconfitto per sbloccare l'accesso ai sotterranei successivi.
In battaglia, attacca con i tentacoli e con l'inchiostro, esprime il suo apprezzamento verso le donne del gruppo e insulta gli uomini. Una volta sconfitto, lascia cadere il coltello da cucina, una temibile arma da lancio.

Final Fantasy VIModifica

FFVI Ultros 1 IOS.png
Articolo principale: Ultros (Final Fantasy VI)

Questo capitolo è il gioco d'esordio di Ultros, chiamato così grazie alla traslitterazione alternativa ideata da Ted Woolsey, che è rimasta invariata in tutte le versioni del gioco. Ultros è un personaggio effettivo all'interno della storia, e durante la prima metà di gioco incrocia la via dei protagonisti in quattro occasioni diverse, accompagnato dal fido Tyfon durante l'ultimo scontro. Dopo l'apocalisse, Ultros si ritrova a lavorare al banco scommesse dell'arena Collo di drago, per essersi indebitato fin sopra la testa con il proprietario.

FFVI Ultros 2 IOS.png

Ultros appare per la prima volta mentre il gruppo di protagonisti che scorta Banon attraversa il fiume Lethe. Ricompare in seguito nel teatro dell'opera, dove cerca di sabotare l'opera Maria e Draco, poi nella caverna degli Esper, dove è sonoramente sconfitto da Relm, e infine a bordo della Blackjack, dove è accompagnato da Tyfon. Ad ogni scontro, Ultros diventa sempre più potete e infido, ma le sue abilità non subiscono troppe variazioni.

Final Fantasy XIIModifica

Orthros FFXII.png
Articolo principale: Orthros (Final Fantasy XII)

Orthros ricompare come boss opzionale in questo capitolo. Si tratta di un potente super ricercato che può essere affrontato nei canali di Garamsythe: ne è stata richiesta la caccia da una ladra che voleva restituire un oggetto rubato, che però le era stato rubato a sua volta dal mostro.
Questo capitolo è l'unico in cui Orthros ha un aspetto visibilmente diverso dalla sua incarnazione originale: ha infatti l'aspetto di un gigantesco budino viola, ma conserva il sorriso maligno e gli occhi semichiusi dell'originale. In battaglia, questo boss attacca con Bolle di mithril e attacchi tipici dei budini, ma è molto debole al fuoco. Per attirarlo allo scoperto, inoltre, è necessario avere un gruppo composto da sole donne, senza contare i personaggi ospiti.

Final Fantasy XIII-2Modifica

Ultros XIII2.png
Articolo principale: Orthros (Final Fantasy XIII-2)

Orthros ricompare in questo gioco come parte di un contenuto scaricabile in omaggio a Final Fantasy VI. Può essere affrontato nell'arena, al fianco dell'inseparabile Typhon, nella missione Invertebrati indesiderati.
Enorme e armato delle sue flessibili braccia, si introduce ai personaggi facendo subito i complimenti a Serah e prendendo in giro Noel per quanto sia effeminato. Durante la battaglia, non può essere sconfitto finché Typhon rimarrà sul campo, e lui alternerà attacchi contro il gruppo a magie di status positivo sul collega, che ogni tanto si demotiverà. Quando Typhon sarà abbattuto, verrà automaticamente sconfitto anche Orthos tramite un'azione istantanea che, se eseguita correttamente, permetterà di coalizzarlo e usarlo in battaglia. Orthros svolge il ruolo di Sinergista, e dispone dell'attacco Inchiostro come istinto bestiale.

Final Fantasy XIVModifica

Articolo principale: Ultros (Final Fantasy XIV)

Ultros è uno dei nuovi personaggi introdotti in questo gioco, anche questa volta come omaggio a Final Fantasy VI. Ha un ruolo importante durante la serie di missioni dedicate a Hildibrand Manderville: inizialmente svolge il ruolo di receptionist nell'arena dei Manderville, appositamente chiamata Arena Collo di drago, ma ad un certo punto dell'avventura si allea con il compagno di sempre Typhon e con Gilgamesh per sabotare i tornei dell'arena, solo per finire bellamente preso a botte da Godbert, il padre di Hildibrand. Dopo alcune missioni, Ultros cerca di vendicarsi affrontando apertamente il giocatore, ma alla fine si ritrova nuovamente trasformato in un takoyaki.
L'aspetto di Ultros in questo gioco è sostanzialmente identico a quello di Final Fantasy XIII-2, ma è visibilmente più piccolo e di colore più scuro.

Final Fantasy XVModifica

Kingsglaive: Final Fantasy XVModifica

Una variante di Utros compare in questo film come nemico. Si tratta di un daemon usato dall'impero di Niflheim: nascosto nell'aeronave dove era tenuta prigioniera la principessa Lunafreya, attacca gli Angoni reali quando la ragazza viene liberata, uccidendo alcuni di loro. La piovra insegue Lunafreya e Nyx Ulric fin dentro un'altra nave, e cerca di distruggere la scialuppa in cui si nascondono, ma cade e rimane impalato sulla punta di un palazzo di Insomnia.
Questa versione di Ultros appare molto più simile a un calamaro che a un polpo, è di colore viola scuro e sulla testa ha varie creste e pinne, ma conserva lo sguardo e la dentatura dell'originale.

A King's Tale: Final Fantasy XVModifica

Ultros compare in questo picchiaduro a scorrimento come boss. Si tratta del boss finale dell'avventura, e colui che ha rubato i cristalli sacri con l'obiettivo di ottenere il potere di invocare i siderei: la sua logica è che, se i siderei rispondono solo alla famiglia reale, anche lui dovrebbe averne pieno diritto in quanto re del mare.
In battaglia, Ultros avvolge l'area con i suoi tentacoli, evoca numerosi nemici e attacca direttamente solo se Regis gli si avvicina troppo: per sconfiggerlo bisogna distruggere tutti i tentacoli e aspettare che una grossa roccia gli cada in testa e lo stordisca, per poi attaccarlo direttamente alla testa.

Dissidia Final FantasyModifica

Ultros ricompare in questo picchiaduro come evocagemma. Ottenibile come bonus di livello durante l'Odissea del destino III, il suo effetto Inchiostro getta una macchia nera sull'Audacia di entrambi i giocatori, impedendo all'avversario di vederla. A causa del suo funzionamento, è più utile negli scontri contro un giocatore umano che in quelli contro il computer, sebbene sia comunque abbastanza inutile: l'Audacia non è del tutto coperta dall'inchiostro, e questo permette di intuirla; inoltre, sarà chiaramente visibile il luccichio del numero quando esso è superiore ai PV dell'avversario.

Esiste anche una carta amico di Ultros: si tratta di una Terra a livello 100, con una gemma rossa e un pesce delizioso ottenibili via Eureka. La citazione della carta parafrasa le parole di Ultros al suo primo incontro con Terra: "Oh, che bel bocconcino! Vorrei avvinghiarla coi tentacoli... *sluurp*".

Dissidia 012 Final FantasyModifica

L'evocagemma di Ultros ritorna in questo gioco. Il suo funzionamento è esattamente lo stesso, e può essere acquistata in un negozio moguri per 20 KP.

Ultros fa anche un cameo come tutor per i manuali di gioco. Assieme a Tyfon e Relm, si occupa di illustrare le meccaniche degli accessori, ricordando però che non ne conosce personalmente tutti i dettagli perché nel gioco lui è solo un'invocazione.

Theatrhythm Final FantasyModifica

Ultros Theatrhythm.png
Il suo nome può essere simile a quello di un certo mitologico cane a due teste, ma Ultros è effettivamente una piovra con scarso senso della proprietà e un debole per le belle donne. È comunque molto forte.
—Descrizione

Ultros compare come boss nei livelli battaglia di questo spin-off musicale.

Theatrhythm Final Fantasy Curtain CallModifica

Ultros ricompare in questo gioco con le stesse caratteristiche del titolo precedente.

World of Final FantasyModifica

WoFF Ultros.png
Articolo principale: Ultros (World of Final Fantasy)

Ultros compare in questo gioco come boss opzionale e miraggio reclutabile. Appare in una missione intervento legata a Terra, dove cerca di approfittare dell'ingenuità della ragazza per attirarla nella sua tana, in una missione legata a Celes, dove s'intromette ancora una volta in un'opera lirica, e infine può essere affrontato nell'arena, dove sarà anche possibile imprismarlo. Sconfiggendolo nella prima di queste missioni, è possibile ottenere un Ricordo di Ultros, che permetterà di trasfigurare un kraken in un altro Ultros.
In questo gioco, Ultros è basato nuovamente sulla sua controparte originale, ma ha un design più colorato e vistoso e, per certi versi, più orrido: il corpo è di un viola più acceso e percorso da linee bianche e rosse, i tentacoli terminano con punte rosse segmentate e in testa ha una specie di bubbone. Ultros è un miraggio di taglia L, che usa attacchi d'acqua uniti all'attacco speciale Octentacolo.

EtimologiaModifica

Orthros, o Orthos, era un mostro della mitologia greca, una specie di cane a due teste, fratello di Cerbero e figlio di Tifone ed Echidna. Il piovrone viola di quel mostro ha solamente il nome, scelto da un programmatore di Final Fantasy VI perché era il nome di un polpo giocattolo che aveva da bambino.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale