FANDOM


Saggio
FFE Saggio
Dati
Kana 賢者 (Kenja)
Armi Ferula, Asta, Mazza
Comandi Magia nera
Magia bianca
Specialità MP
Potenza magica
Difesa magica
Prima comparsa Final Fantasy III

Il Saggio è una classe comparsa in alcuni capitoli della saga. La prima comparsa di un saggio risale a Final Fantasy III.

ProfiloModifica

La classe del saggio non ha mai avuto un aspetto ben definito, ma su alcuni punti i saggi della saga concordano: in primis, vestono spesso con ampie vesti multicolori, molto simili ad abiti religiosi, e usano armi tipiche dei maghi, come il ramo o l'asta, ma è capitato che possano usare anche le mazze. Molto spesso, inoltre, il saggio è una persona di una certa età, da tutta la vita dedita alla magia. Secondo Porom di Final Fantasy IV, inoltre, il saggio è un uomo che ha rinunciato alle proprie ambizioni, mettendo al servizio dell'umanità il proprio potere magico.

Il saggio è, infatti, l'ultimo obiettivo di un personaggio deciso a percorrere la strada della magia: i saggi sono in grado di usare ogni tipo di magia conosciuta, sia bianca che nera, persino le magie più potenti in circolazione. Ironicamente, tutti i saggi della saga sono personaggi temporanei, oppure è una classe molto avanzata ottenibile solo con parecchia fatica.

ComparseModifica

Final Fantasy IIIModifica

Articolo principale: Saggio (Final Fantasy III)

La classe del saggio è una delle più famose e ricercate del gioco, assieme al ninja.

Nella versione per Nintendo DS, la classe del saggio si trova insieme a tutte le classi più potenti nel labirinto degli antichi, custodita dal cristallo della terra; nella versione originale per NES, invece, la classe è rintracciabile nelle profondità di Eureka.

Il saggio può apprendere ogni magia o invocazione esistente, risultando molto utile contro ogni nemico. Il solo difetto è che nella versione DS le invocazioni, a differenza del negromante, non useranno i loro attacchi speciali, ma un effetto meno potente tra gli altri due disponibili.

Final Fantasy IVModifica

Uno dei saggi più famosi della saga è sicuramente Tellah: l'anziano mago, per la vecchiaia, aveva purtroppo dimenticato quasi tutte le sue conoscenze magiche, ma dopo aver assistito alla conversione di Cecil sul monte dell'ordalia, tutte le sue magie gli tornarono in mente. Tellah può usare sia la magia bianca che la nera, e le magie di cui non dispone le può ricordare tramite la mossa Flashback (nelle versioni 2D l'abilità permette tuttavia di usare solo magie di primo livello, e funziona poche volte); per ragioni di trama, però, i suoi PM sono stati bloccati a 90 per impedire al giocatore di usare in anticipo la potente magia Meteo, che ne costa 99 (in realtà sarebbe possibile usare Meteo anche prima, dando al saggio delle gocce di soma), e dopo averla usata muore per lo sforzo. Inutile dire che la cosa ha causato non poco malcontento fra i fans.

Rydia, quando è una bambina, può essere paragonata al saggio di Final Fantasy III, poichè può imparare alcune magie bianche, oltre a quelle nere e alle invocazioni. Anche il seleniano Fusoya è un saggio: la sua razza gli consente però di usare ogni magia del gioco (ne conosce addirittura più di Tellah), ma i suoi PM sono comunque limitati a 190. A differenza di Tellah, Fusoya dispone di un'abilità chiamata Benedizione, che recupera PV e PM del gruppo (solo PM nella versione DS),in modo simile a Rigene.

Nonostante la loro utilità, però, entrambi i saggi sono personaggi temporanei del gioco.

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

Fusoya è qui relegato al ruolo di personaggio giocabile solo durante la storia di Golbez, ma viene fatto più volte riferimento ai saggi durante il gioco.

Palom, sulla scia di Tellah, vuole intraprendere la via del saggio, e durante la sua storia instilla questa passione anche a Leonora. Mentre Palom conosce ancora magie nere soltanto, Leonora conosce sia magie bianche che nere, ma impara queste ultime a una velocità molto minore. Anche il Patriarca di Mysidia, temporaneamente giocabile nella storia di Porom, è definito da Porom come un saggio, sebbene conosca solo le magie bianche eccetto Sancta.

Final Fantasy XModifica

L'antagonista principale, Seymour Guado, è considerato un saggio nonostante la sua giovane età: nell'unica battaglia in cui si unisce al party, il giocatore può notare che Seymour può utilizzare sia la magia bianca che la nera, con una potenza piuttosto alta e ben 999 MP a sua disposizione.

Final Fantasy Tactics AdvanceModifica

Articolo principale: Saggio (Tactics Advance)

La classe del saggio è esclusiva dei Nu Mou e diventa disponibile dopo aver appreso tre abilità da mago bianco e due da domatore. La più lenta fra le classi del gioco è tuttavia in grado di equipaggiare mazze e scudi e di imparare magie di grande utilità, come Drain, Taumaturgia e la devastante Gigaflare.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

Articolo principale: Saggio (Tactics A2)

Il saggio ritorna qui, ancora come classe esclusiva dei Nu Mou, con caratteristiche sostanzialmente invariate. Le sole differenze sono il fatto che ora Drain e Taumaturgia appartengono all'alchimista, ma in compenso i saggi hanno accesso all'utile Esnaga e alla devastante magia Collasso.

Dissidia Final FantasyModifica

Durante la sua modalità EX, il Cavalier Cipolla si trasforma in un saggio eseguendo un attacco magico. L'ipermossa EX del Cavalier Cipolla, inoltre, se iniziata in seguito ad un attacco PV magico, mostrerà il ragazzo dotato di suddetta classe in attesa di lanciare Sancta e successivamente Meteo.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

Il Cavalier Cipolla e la sua forma di saggio in modalità EX ritornano invariate.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale