FANDOM


Piros
FFII Piros Art.jpg
Kana ボム (Bomu)
Habitat Dungeon
Caratteristiche Detonatori viventi avvolti nelle fiamme
Attacco firma Kamikaze
Esordio Final Fantasy II
Esplosivi viventi che si auto-distruggono insieme ai nemici grazie alla potente mossa “Kamikaze”.
—Evocacompendio

Il Piros è una tipologia di mostri apparsa in numerosi titoli della serie di Final Fantasy. In alcune occasioni è chiamato semplicemente Bomba.

Palle di fuoco viventi capaci di farsi esplodere per danneggiare i nemici, i piros sono creature infide e molto pericolose, la cui esatta natura varia da gioco a gioco. Come suggerisce il nome, i piros sono generalmente associati all'elemento Fuoco, ma occasionalmente esistono varianti legate ad altri elementi.

I piros sono spesso nemici particolarmente fastidiosi per il loro peculiare modo di combattere, cosa che ha permesso loro di essere considerati tra i mostri più iconici della serie, e occasionalmente anche di apparire come invocazioni.
Come per altri nemici ricorrenti, i piros sono spesso suddivisi in numerose varietà. Tra di esse vi sono la Granata, generalmente di colore nero bluastro, il Byurobolos, una varietà oscura di colore viola, la Mamma piros e il Re piros, varianti più grandi e pericolose.

ProfiloModifica

Il piros non ha subito molte variazioni tra un'apparizione e l'altra, salvo qualche caso sporadico, ed è sempre rappresentato come un essere di forma sferica avvolto nelle fiamme, con un volto tracciato da un ghigno diabolico, grandi occhi fiammeggianti e piccole braccia ai lati. A seconda del gioco, può avere dettagli diversi o leggere variazioni nella forma, ma ciò che cambia più spesso è il suo comportamento in battaglia.

I piros attaccano spesso usando magie di elemento Fuoco, o di altri elementi a cui sono associati. La loro specialità è la mossa Kamikaze, che permette loro di sacrificarsi per causare al bersaglio pesanti danni basati sui loro HP persi o rimanenti. A partire dai titoli in 3D, i piros possono dare un indizio su quando stanno per usare il loro attacco, gonfiandosi e aumentando di dimensioni e forza man mano che subiscono danni ed esplodendo una volta raggiunto il punto critico. Nelle incarnazioni più recenti, inoltre, questi mostri possono comportarsi in maniera inversa, gonfiandosi ed esplodendo se non sono attaccati e sgonfiandosi se sono colpiti.

ComparseModifica

Final Fantasy IIModifica

FFII Piros PSP.png

I piros appaiono per la prima volta in questo capitolo come nemici comuni. La specie principale può essere incontrata nei dintorni di Mysidia e in vari dungeon del tardogioco, incluso il livello finale. Stando alla descrizione fornita in Dissidia 012 Final Fantasy, i piros sono armi costruite dall'Impero di Palamesia.
In questo gioco, il design del piros è già perfettamente definito e appare come una palla infuocata con un sorriso maligno. In battaglia, questi nemici attaccano fisicamente e sono deboli all'elemento Fuoco, e usano la mossa Kamikaze VII se subiscono troppi danni.

Tra le varie versioni del gioco, esistono in tutto cinque varietà di piros:

  • Pallone, di colore verde.
  • Granad, di colore grigio.
  • Mina, di colore blu.
  • Piros, di colore rosso.
  • Purobolos, di colore viola, esclusivo dei remake più recenti.

Final Fantasy IIIModifica

Piros FFIII.png

I piros appaiono in questo gioco come nemici. La specie principale può essere incontrata nel lago sotterraneo e, nei remake 3D, tre esemplari sono combattuti nella grotta dell'altare durante la missione secondaria per ottenere la classe opzionale di cavalier cipolla.
In questo gioco, i piros appaiono grossomodo con lo stesso aspetto del titolo precedente, con solo la posizione della sprite modificata. In battaglia usano attacchi fisici e la mossa Kamikaze quando hanno pochi PV.

In questo gioco sono presenti tre tipologie di piros:

Final Fantasy IVModifica

Piros FFIV.png

I piros, chiamati bombe nella versione per Game Boy Advance, appaiono in questo gioco come nemici comuni e, per la prima volta, come invocazioni. La specie principale può essere incontrata sul monte Hobs e nelle aree attorno a Fabul, e l'oggetto necessario a invocarla può essere ottenuto da tutte le specie con una probabilità molto bassa. I piros sono invocati da un oggetto chiamato Anello di piros, che Cecil e Cain usano inavvertitamente per distruggere il villaggio di Mist. Numerosi Eidolon della terra degli Eidolon appaiono con l'aspetto di piros.
Il design del piros in questo gioco varia leggermente a seconda della versione: nella maggior parte delle versioni, è direttamente basato sull'artwork originale per Final Fantasy II, disegnato di profilo con un sorriso più ampio e sbuffi gialli sopra le fiamme; nella versione PSP, usa invece il medesimo sprite delle versioni PSP del secondo capitolo. In battaglia, usano attacchi fisici e magie di fuoco, e si autodistruggono con Kamikaze se hanno pochi PV. Alcune varianti esplodono sconfiggendo i nemici vicini se colpite dall'elemento Tuono.

Tra le varie versioni del gioco esistono in tutto sette varietà di piros:

Il piros è un Eidolon non-elementale, richiede 10 PM per essere invocato e ha tempo di caricamento 0. Il suo attacco Essenza pirica, chiamato semplicemente Autodistruzione nelle versioni 2D, infligge danni pari ai PV attuali di Rydia a un nemico. Quando è invocato nelle versioni 2D, il piros appare davanti ai nemici ed esplode causando danni; nelle versioni 3D, invece, il piros è lanciato da una ballerina contro il nemico, causando un'esplosione cartoon che sbalza via la ragazza.

Final Fantasy IV -Interlude-Modifica

Alcune specie di piros, tra cui non è inclusa quella principale, ritornano in questo gioco con caratteristiche invariate. Le specie presenti nel gioco sono tre:

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

PirosFFIV.png

I piros ritornano in questo gioco, sia come nemici, sia come invocazioni, con caratteristiche sostanzialmente invariate. La specie principale può essere incontrata durante varie storie.

In questo gioco, le specie di piros sono:

Final Fantasy VModifica

FFV Piros IOS.png

I piros appaiono in questo gioco come nemici comuni. La specie principale può essere incontrata nei pressi di Jakol nel mondo di Bartz, ma può apparire anche nella torre di Walz affondata dopo la fusione dei due mondi, anche se in alcune versioni la sprite non è completamente visibile.
Il design del piros in questo gioco è nuovamente simile alle incarnazioni precedenti, ma ha una forma più ovoidale. In battaglia attaccano con Impeto e si autodistruggono se a corto di PV.

In tutto, il gioco conta tre specie di piros:

Final Fantasy VIModifica

FFVI Bomba IOS.png

Le bombe appaiono in questo gioco come nemici comuni. La specie principale può essere incontrata in varie zone del mondo in equilibrio.
In questo gioco, la bomba appare ancora simile alle incarnazioni precedenti, ma più gonfia e con un'espressione più arrabbiata. In battaglia, attacca spesso con Lanciafiamme e se non è sconfitto in un turno contrattacca con Autodistruzione.

Il gioco conta in tutto tre varietà di bomba:

Final Fantasy VIIModifica

Bomba FFVII.png

Le bombe riappaiono in questo gioco come nemici di medio livello. La specie principale può essere incontrata sui ponti sospesi del monte Corel.
Il design della bomba in questo gioco appare molto simile a quello del titolo precedente, con occhi più espressivi. In battaglia, per la prima volta, si ingrandiscono se subiscono un attacco ed esplodono dopo essersi gonfiati due volte.

Esistono due specie di behemoth in questo gioco:

Before Crisis -Final Fantasy VII-Modifica

In questo gioco sono presenti la bomba e la granata, con le stesse caratteristiche e lo stesso aspetto del gioco originale, e a loro si unisce la bomba glaciale.

Crisis Core -Final Fantasy VII-Modifica

Bomba CrisisCore.png

Le bombe appaiono in questo spin-off come nemici di livello medio-alto. Ne esistono diverse specie, di cui la principale affrontabile durante alcune missioni.
Il design delle bombe in questo gioco è molto simile a quello visto nel gioco principale, ma sono più dettagliate e hanno occhi più inquietanti ed espressivi, e le varie specie si distinguono dalla posizione delle chiazze nere sulla superficie del loro corpo. Le bombe usano spesso attacchi fisici e magie di elemento Fuoco o Gelo, ma le circostanze in cui si gonfiano ed esplodono variano a seconda della specie: alcune si ingrandiscono se colpite, altre si ingrandiscono se non colpite.

Di questa categoria fanno parte in tutto quindici nemici, dodici rosso-gialli e tre blu:

Final Fantasy VIIIModifica

PirosFFVIII.png
Articolo principale: Piros (Final Fantasy VIII)

Il piros appare in questo gioco come unico esponente della sua specie. Può essere incontrato in varie zone, come la caverna di fuoco, le rovine di Centra e l'isola di ricerca sottomarina.
In questo gioco, il piros torna ad avere un design più compatto ed esibisce un ghigno ancora più grande. In battaglia, si gonfia e raddoppia le sue statistiche di Forza e Magia dopo aver subito danni, ed esplode con Kamikaze se non è sconfitto dopo che si è gonfiato.

Final Fantasy IXModifica

PirosFFIX.png

I piros ritornano nuovamente in questo gioco come nemici comuni. La specie principale può essere incontrata in varie zone del mondo, ma un esemplare è sparato con un cannone dalla regina Brahne ed è affrontato durante la terza battaglia contro Steiner sullo scenalante Primavista.
Il design del piros in questo gioco appare per la prima volta abbastanza diverso dalle incarnazioni precedenti: sempre con l'aspetto di una palla di fuoco, brucia di fiamme più vive e ha braccia più lunghe. In battaglia, i piros usano la magia Fire ed esplodono dopo essersi gonfiati tre volte. Quello incontrato come boss non può essere attaccato e si limita a gonfiarsi finché non esplode, terminando la battaglia all'istante.

In questo gioco compaiono due varietà di piros:

  • Piros, di colore rosso.
  • Granad, uguale al piros, ma coperto da un'armatura di ferro.

Final Fantasy XModifica

Piros FFX.png

I piros riappaiono in questo gioco come mostri di medio livello. La specie principale può essere affrontata sulla via Mihen e sulla via micorocciosa, e cinque di essi devono essere catturati per conto dello Zoolab assieme alle altre specie per creare un boss opzionale.
Il piros di questo gioco appare con un aspetto più realistico, e sembra una palla di lava fluttuante con spuntoni solidificati e piccole braccia. In battaglia, tutti i piros si gonfiano se subiscono danni, e usano la mossa Kamikaze dopo essersi gonfiati due volte. Kimahri Ronso può apprendere da essi la nemitec Kamikaze.

In questo gioco esistono in tutto quattro specie di piros:

Final Fantasy X-2Modifica

Nel seguito del decimo capitolo, i piros ricompaiono come nemici di elemento Fuoco. Nella versione International e nel remaster HD del gioco, possono essere catturati tramite trappole piccole e reclutati nella squadra. La specie principale può essere incontrata fin dal primo capitolo sulle rovine fluttuanti.
Ciascuna variante impiega più o meno tempo a gonfiarsi ed esplodere, e le specie più forti possiedono anche altri tipi di attacco o varianti dell'esplosione che causano più danni.

In questo capitolo sono presenti tre specie di piros:

Final Fantasy XIModifica

Articolo principale: Piros (Final Fantasy XI)

In questo capitolo online, i piros appaiono come categoria di nemici. Possono essere incontrati in varie zone del mondo, e la specie principale può essere incontrata nelle aree di Ronfaure.
Il piros in questo gioco appare molto simile alle incarnazioni classiche, ma più dettagliato e con una larga bocca costantemente aperta. In battaglia, diventano aggressivi se si usa la magia nelle loro vicinanze, esplodono dopo aver subito troppe scosse e sono deboli al Fuoco per via del gas che li compone. Esistono altre varianti di questi mostri, come i più piccoli Cluster, gli Snoll di colore bianco e i Djinn di colore viola.

Final Fantasy XIIModifica

Piros FFXII.png

I piros appaiono in questo gioco come categoria di nemici appartenente al genus dei magicoidi. La specie principale può essere incontrata in folti gruppi nelle gallerie di Barheim, ed è normalmente docile a meno che non si usi la magia vicino ad essa.
In questo gioco, il piros appare ben diverso dalle precedenti incarnazioni: di base è sempre una palla di fuoco con occhi inquietanti e un sorriso diabolico, ma in questo caso il corpo esterno è un'elaborata corazza che protegge una grossa bomba sferica con decorazioni e incisioni a forma di teschio e una miccia accesa. In battaglia, i piros si comportano in modo diverso a seconda della specie: alcuni crescono ed esplodono se colpiti, altri usano Innesco e Rogo sacrificale per far esplodere tutti i loro simili in sequenza e causare pesanti danni.

Tra tutti i nemici con queste caratteristiche, considerando anche boss e mostri rari, si contano dieci specie diverse di Piros.

Final Fantasy XII: Revenant WingsModifica

Articolo principale: Piros (Revenant Wings)
Oggetto volante molto pericoloso. Soprattutto quando esplode.
—Descrizione

Il piros appare in questo seguito come Esper di elemento Fuoco. Può essere incontrato in diverse missioni, ed esistono due varietà incontrate solo come nemici chiamate Re Piros e Mamma granata.
L'aspetto del piros in questo gioco è uguale al gioco originale, ma più stilizzato per adattarsi allo stile artistico. La versione invocata dai nemici è di colore verde.

Il piros è un Esper di livello 1, che attacca dall'alto. Si tratta dell'unico Yarhi di livello 1 a disporre di due attacchi: Bombarda, che causa danni esplosivi a un nemico, e Kamikaze, che causa danni ai nemici attorno alla creatura.

Final Fantasy XIIIModifica

Piros FFXIII.png

I piros appaiono in questo gioco come armi da guerra di Gran Pulse. La specie principale può essere incontrata nelle cime abiette, quando si è in controllo di Sazh.
L'aspetto del piros in questo gioco è completamente diverso dalle incarnazioni classiche: assomiglia a un grosso solido, per la precisione un icosaedro, con piccole braccia retrattili, occhi tondeggianti e un sorriso inquietante, e assume un aspetto più classico quando attacca, girando le facce superiori per rivelare degli aculei. Alcuni artwork concettuali mostravano un piros meccanico molto più simile alle incarnazioni classiche. In battaglia, i piros attaccano in gruppo roteando avvolti nelle fiamme, ed esplodono rovinosamente se non sono sconfitti in poco tempo.

Le specie di piros presenti nel gioco sono tre:

Final Fantasy XIII-2Modifica

Alcuni esemplari di piros, affiancati da nuove specie, ritornano nel seguito del tredicesimo capitolo con caratteristiche sostanzialmente invariate. La specie principale può essere incontrata nelle cime abiette (10 DD). Come quasi tutti i mostri, anche i piros possono essere reclutati e usati in battaglia, con abilità, ruoli e istinti bestiali differenti.

Questa volta, sono presenti in tutto sette tipi di piros:

Final Fantasy XIVModifica

Piros.png

I piros riappaiono in questo gioco come nemici comuni. Possono essere incontrati in numerosi dungeon e sono mostri particolarmente pericolosi.
Il design del piros in questo gioco torna a essere quello classico, e presenta un corpo dalla superficie liscia e dalla forma mutevole. In battaglia, i piros usano magie di fuoco e si fanno esplodere senza alcun preavviso, risultando letali anche per i giocatori di alto livello a causa del loro alto valore di HP.

Una cavalcatura accessibile nel gioco è la Portantina piros, che come suggerisce il nome è trainata da piccoli piros. La "Bomba ciliegia" è un minion ottenibile dai giocatori.

Final Fantasy XVModifica

I piros ritornano in questo gioco come nemici di livello medio-alto. Si tratta di daemon che appaiono di notte nelle aree fuori città, e la specie principale può apparire in gruppi folti nelle aree di Leide.
In questo gioco, c'è una leggera distinzione tra piros e granate: i primi hanno un aspetto basato sulle incarnazioni classiche, mentre le seconde sono più grandi e presentano gli spuntoni più scuri della variante di Final Fantasy X. In battaglia, entrambe le varietà sono nemici estremamente pericolosi per un gruppo poco allenato, usano violenti attacchi fisici e si gonfiano fino a esplodere se non sono attaccate: per la prima volta, l'esplosione non li uccide, ma li cura, e in più richiama altri esemplari della loro specie.

Il gioco conta sei specie di piros e granate:

Final Fantasy TacticsModifica

Articolo principale: Piros (Tactics)

I piros compaiono in questo capitolo tattico come mostri casuali.
In questo gioco, i piros appaiono monocromatici e semplicistici nel design. In battaglia, la loro autodistruzione causa lo status negativo Olio alle unità coinvolte.

La categoria comprende tre specie:

  • Piros, di colore rosso.
  • Granata, di colore blu.
  • Exploder, di colore grigio.

Final Fantasy Tactics AdvanceModifica

Articolo principale: Bomba (Tactics Advance)

Le bombe compaiono nuovamente in questo capitolo come nemici incontrabili in varie missioni.

Di questa categoria fanno parte tre specie:

  • Piros, di colore rosso.
  • Granad, di colore blu.
  • Mombomba, uguale al piros ma più potente.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

Articolo principale: Bomba (Tactics A2)

Le bombe ritornano in questo seguito come categoria di nemici.

Questa categoria comprende due specie:

  • Piros, di colore rosso.
  • Granad, di colore blu.

Final Fantasy Type-0Modifica

Piros Type0.png

Il behemoth ritorna in questo gioco come potente nemico comune. La specie principale è molto comune nella regione di Rubrum, ma ne esiste una sottospecie addomesticata dal Regno di Concordia, chiamata gren, e una variante selvatica più grande chiamata vulcano.
Il piros di questo gioco è una versione più dettagliata e mostruosa dell'incarnazione di Final Fantasy X, con spuntoni più scuri sulla parte superiore e percorso da venature. In battaglia, attaccano principalmente con attacchi fisici del loro elemento, ma alcune varianti attaccano dalla distanza con magie, e in entrambi i casi possono gonfiarsi ed esplodere quando meglio gli aggrada, ma mentre si gonfiano sono vulnerabili al riflesso letale.

In questo gioco esistono tre specie principali di piros:

Final Fantasy DimensionsModifica

I piros appaiono in questo gioco come nemici comuni. La specie principale può essere incontrata normalmente sul monte Lux.
In questo gioco, il piros ritorna al design classico dei primi capitoli, con la posizione della sprite come unica differenza di rilievo.

In questo titolo esistono cinque specie di piros:

Dissidia Final FantasyModifica

Il piros ricompare in questo picchiaduro come evocagemma. Ottenibile come bonus di livello durante l'Odissea del destino IV, il suo effetto Kamikaze danneggia l'Audacia del rivale in base al valore di quella dell'utilizzatore al momento dell'esplosione, causando un crollo se è maggiore di quella del rivale, ma non ha effetto se l'utilizzatore stesso è in stato di crollo.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

L'evocagemma del piros ritorna in questo gioco. Il suo funzionamento è esattamente lo stesso, e può essere acquistata al negozio moguri per 20 KP.

Theatrhythm Final FantasyModifica

Piros Theathrythm.png
Questo mostro esplosivo è un autentico fastidio. Benché ne esistano diverse sottospecie, sono tutte capaci di farsi esplodere, anche se è un mistero il perché lo facciano. Per sconfiggerne uno sono necessari la tenacia di una bestia e l'abilità di un artigiano.
—Descrizione

Il piros compare come nemico nei livelli battaglia di questo spinoff musicale.

Theatrhythm Final Fantasy Curtain CallModifica

Il piros ritorna in questo gioco con le stesse caratteristiche del precedente titolo.

Mobius Final FantasyModifica

I piros appaiono in questo gioco come nemici di medio-alto livello. Introdotti a partire dal capitolo 2 della storia, ne esistono quattro differenti versioni a seconda dell'elemento ad esso associato, e per ognuna di esse una variante piccola ed una più grande.
La variante piccola attacca generalmente con magie di primo livello del proprio elemento, e ha una probabilità ad ogni turno di rubare a WoL alcune sfere del loro stesso elemento ed avviare un Countdown, che li porterà ad esplodere al turno successivo.
La variante grande attacca con magie di terzo livello e Slow, può cambiare tutte le sfere elementali di WoL con altrettante dell'elemento del Piros (o di quello opposto), ed avviano la medesima procedura di autodistruzione solo se colpite con abilità dell'elemento a cui sono deboli. Dato il loro enorme valore di HP, questo significherà praticamente sempre KO immediato per il giocatore.

Ognuna delle quattro varianti elementali del Piros, come tutti i mostri, può inoltre rilasciare una carta abilità di supporto ad esso associata. Ognuna di esse permette a WoL di usare un'abilità speciale, in grado di aggiungere l'elemento del Piros ritratto nella carta agli attacchi fisici e aumentando la resistenza all'elemento opposto.

World of Final FantasyModifica

WoFF Piros.png
Articolo principale: Piros (World of Final Fantasy)

Il piros compare in questo gioco come miraggio. Può essere incontrato e imprismato nella settima valle, ma può anche essere trasfigurato da un pirinos e in un re piros.
Il design del piros in questo gioco è una versione semplificata delle sue incarnazioni classiche, senza alcuna particolare modifica. Il piros è un miraggio di taglia M, che può apprendere attacchi magici di elemento Fuoco e l'abilità Ignizione per bruciare determinati elementi dello scenario.

CuriositàModifica

  • Nel primo capitolo della serie di Kingdom Hearts, un modello di gummiship ottenibile è chiamato Piros. Nella versione Final Mix del gioco, ha anche lo stesso aspetto della creatura nella serie Final Fantasy.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale