FANDOM


Palmer
Palmer
Dati biografici
Kana ダイン (Parumā)
Nato Imprecisato, Midgar
Dati fisici
Razza Umano
Capelli Grigi
Occhi Azzurri
Informazioni
Arma Pistola mako
Occupazione Responsabile del programma spaziale Shinra
Affiliazione
Dietro le quinte
Comparse
Personaggio di Final Fantasy VII
Palmer-sprite
Hey-hey! Del te! Posso averne un po' anch'io? Con molto zucchero, miele e... giusto, non dimentichi il lardo!
—Palmer a Shera

Palmer è un antagonista secondario presente in Final Fantasy VII.

Basso, grasso e arrogante, è uno dei principali dirigenti della compagnia elettrica Shinra, ma è essenzialmente un incompetente che non è preso sul serio nemmeno dai suoi subalterni. Durante il gioco si afferma che è stato responsabile del programma spaziale della multinazionale, che però è chiuso da anni: il suo ruolo nelle riunioni dei dirigenti da allora è di essere costantemente ignorato mentre spera che un domani il suo programma possa essere riaperto.

Durante le sue apparizioni, Palmer agisce come un elemento comico e non c'è una sola scena nel gioco in cui dimostri un briciolo di dignità.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Palmer è un uomo di mezza età, con capelli bianchi molto diradati e occhi grigio azzurri. È basso, tarchiato e soprattutto obeso a causa delle sue pessime abitudini alimentari (mette il lardo nel suo tè), ma dimostra una discreta agilità grazie al suo status di spalla comica.
Il suo vestiario consiste in un completo marroncino composto da pantaloni e giacca a doppiopetto, con mocassini marroni e una camicia bianca corredata da un vistoso papillon giallo.

PersonalitàModifica

A causa delle sue poche sporadiche apparizioni, Palmer non è particolarmente approfondito in termini di personalità, ma è comunque evidente che si tratta di un uomo codardo e approfittatore, caratterizzato da un'indole alquanto infantile e arrogante che lo porta a sbeffeggiare i suoi nemici come farebbe un bambino. Poco incline al combattimento, preferisce dare ordini a destra e a manca e darsi alla fuga se le cose si mettono male.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi)

Gran parte della storia di Palmer e della sua carriera nella Shinra è avvolta nel mistero: di lui si sa solamente che era stato il responsabile del programma spaziale della compagnia, che prevedeva di inviare il primo essere umano nello spazio attraverso il razzo Shinra n° 26. Sfortunatamente, il progetto si rivelò un completo disastro economico a causa di un attacco da parte dell'organizzazione terroristica AVALANCHE e di un errore commesso nella preparazione del razzo, cosa che spinse il Presidente Shinra a chiuderlo definitivamente.
Palmer non fu mai più assegnato ad alcun dipartimento, ma gli venne comunque concesso di partecipare alle riunioni dei direttori generali della multinazionale, anche se il più delle volte la sua presenza era completamente ignorata. Ogni volta che c'era una riunione, il paffuto dirigente cercava di ottenere la riapertura del programma spaziale.

Il ritorno di SephirothModifica

Una sera del dicembre 2007, il consiglio dei dirigenti Shinra si riunì come ogni mese per discutere sulle novità, specialmente per quanto concernevano i recenti eventi con AVALANCHE e la ricerca della terra promessa. Anche quella sera, Palmer non mancò di chiedere al presidente di prendere in considerazione la proposta di riaprire il programma spaziale, ma la sua richiesta fu prontamente ignorata.
Qualche ora dopo, si verificò un evento inspiegabile che mise seriamente alla prova le coronarie di Palmer: Sephiroth il leggendario SOLDIER creduto morto da quasi cinque anni, si materializzò nello studio del Presidente Shinra e uccise il magnate con un colpo della sua spada. Palmer si trovava nello studio e, per evitare di fare la fine del suo capo, si nascose dietro una colonna. Poco dopo, i membri di AVALANCHE arrivarono sul posto, e Palmer cercò di cogliere l'occasione per svignarsela. Cloud, un membro del gruppo, lo intercettò e, dopo averlo bloccato, gli chiese cosa fosse successo. Palmer rispose tremando che Sephiroth era tornato e poi fuggì a gambe levate.

Poco dopo, Palmer fu uno dei primi ad accogliere il nuovo presidente della compagnia, Rufus Shinra, quando atterrò con il suo elicottero vicino al quartier generale Shinra. Palmer sapeva che Rufus non aveva mai creduto nel programma spaziale, ma non perse comunque le speranze, e aspettò il momento giusto per proporre anche a lui la riapertura del progetto.
Con Sephiroth in libertà, tuttavia, erano altre le cose per cui ci si doveva preoccupare: il SOLDIER era probabilmente in cerca della materia nera, un pericoloso artefatto che andava recuperato prima che lo facesse lui. Rufus decise di andare al villaggio di Rocket Town e prendere in consegna il Minibronco, l'aeroplano dell'ex pilota dello Shinra n° 26 Cid Highwind, in modo da raggiungere il luogo dove si trovava la materia nera senza farsi notare troppo, e Palmer decise di andare con lui nella speranza di poter ottenere quello che voleva senza gli altri dirigenti che lo sovrastassero. Tra Rufus e Cid, anche lui fiducioso in una possibile riapertura del programma spaziale, scoppiò un acceso dibattito, e Palmer colse l'occasione per rubare il velivolo di persona, per dimostrare al presidente la sua lealtà e affidabilità.

Sfortunatamente per Palmer, anche AVALANCHE era interessata al Minibronco, e il dirigente non fece in tempo a cercare di metterlo in moto che si trovò da solo contro sette avversari bene armati. Rischiando di finire triturato dall'elica dell'aereo, che nel frattempo si era attivato, Palmer riuscì a sfuggire allo scontro... solo per finire investito da un camion che passava proprio in quel momento.

Il nuovo programma spazialeModifica

La batosta presa da Palmer, per una volta, fu più fisica che psicologica, e mentre Rufus prendeva il volo con il suo elicottero per tornare al porto di Junon, il paffuto dirigente fu costretto a tornare a Midgar per curarsi. La fortuna, però, bussò finalmente alla sua porta qualche settimana dopo, quando Rufus ordinò il recupero di quattro grossi cristalli di materia densa dai reattori mako: Sephiroth era entrato in possesso della materia nera e aveva evocato la magia proibita Meteor, e la Shinra aveva intenzione di fermare la meteora... colpendola con la materia densa posta all'interno dello Shinra n° 26.
Alla notizia della riapertura del suo tanto amato programma spaziale, Palmer fece salti di gioia e iniziò i preparativi. Il razzo fu prontamente rimesso a nuovo e approntato per il decollo, con le coordinate perfettamente calcolate perché esplodesse su Meteor e la facesse saltare con l'enorme energia sprigionata dalla materia. Sfortunatamente, solo la materia densa blu del reattore di Gongaga era arrivata, ma si decise di tentare ugualmente.

Quando AVALANCHE arrivò per fermare la partenza dello Shinra n° 26, Palmer colse l'occasione per prendere due piccioni con una fava, e attivò il lancio con il gruppo intrappolato all'interno del razzo. Palmer pianse di gioia e gongolò come non mai guardando la partenza del razzo: se la missione avesse avuto successo, magari avrebbe potuto avere una promozione. Magari l'intero popolo della terra lo avrebbe considerato un eroe.
Purtroppo niente di tutto questo si realizzò mai, poiché AVALANCHE riuscì a fuggire dal razzo con la materia densa, e l'esplosione causò danni minimi alla meteora. Palmer non si fece più vedere dopo quei giorni, e nessuno seppe mai più nulla di lui.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Articolo principale: Palmer (boss)

Palmer è affrontato come boss durante la prima visita a Rocket Town, nel cortile posteriore della casa di Cid. La battaglia conta a malapena come uno scontro contro un boss, data la sua facilità, e si conclude con un finale umoristico.

Altre comparseModifica

Final Fantasy Record KeeperModifica

FFRK Palmer FFVII

Palmer compare come boss durante il livello ispirato a Rocket Town in questo spin-off per smartphone.

CuriositàModifica

  • Palmer è uno dei personaggi meno approfonditi di tutto il settimo capitolo della saga, al punto che non è mai stato nemmeno menzionato in alcun titolo spin-off della Compilation di Final Fantasy VII, e persino il suo fato nel gioco principale è ignoto.
  • Oltre a Reeve, Palmer è l'unico membro del personale Shinra originale a rimanere in vita.
  • Una scena tagliata, presente solo nei dati della versione giapponese originale del gioco, mostra Palmer fare visita all'Honeybee Inn. Parlando con lui, egli avrebbe detto di essere lì per "affari di marketing", ma una delle ragazze del bordello avrebbe poi detto che Palmer era in realtà un habituè.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale