Fandom

Final Fantasy Wiki

Muro diabolico

2 393pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Muro diabolico
Muro diabolico artwork.jpg
Kana デモンズウォール
(Demonzu Wōru)
Razza Demone
Attacco firma Crollo
Esordio Final Fantasy IV
Demone che vive dentro un muro, di solito intrappola gli avventurieri avvicinandosi sempre più.
—Evocacompendio

Il Muro diabolico è un boss ricorrente in alcuni titoli della Final Fantasy.

Questa creatura infida è una vera e propria parete mobile, il cui unico scopo è fungere da trappola per gli avventurieri. Il suo aspetto e la sua natura sono variati tra un'apparizione e l'altra: può essere un orribile demone incastrato nella parete, oppure una macchina mossa da tecnologie all'avanguardia. In entrambi i casi, i muri diabolici sono spesso posti a guardia di luoghi segreti, con il compito di impedire a chiunque non sia in grado di controllarli di uscirne vivi.

In battaglia, mentre attacca, il muro diabolico si avvicina progressivamente agli intrusi, per intrappolarli in una zona senza uscite o per schiacciarli contro la parete di fronte. Nel primo caso, è solito usare la tecnica Crollo, per causare morte istantanea, oppure attacca con magie di vario tipo, principalmente quelle che possono causare lo status negativo Pietrosi.

ComparseModifica

Final Fantasy IVModifica

Muro diabolicoDS.png
Articolo principale: Muro diabolico (Final Fantasy IV)

Nel suo titolo d'esordio, il muro diabolico è un boss famoso per essere molto lento e difficile da battere. Si tratta dell'essere appostato di guardia alla camera del cristallo della caverna proibita, e appare quando i protagonisti si avventurano nel sotterraneo per recuperare l'ultimo cristallo oscuro.
In questo gioco, il muro diabolico appare come una gigantesca parete con incastrato un enorme demone dal volto scheletrico, di cui si vedono chiaramente anche lo sterno, le costole, e i lunghi artigli delle mani. Il suo comportamento in battaglia varia a seconda della versione del gioco: nelle versioni 2D, può attaccare da lontano nonostante la poca mobilità, e le sue altissime difese fisiche unite ai danni casuali inflitti dalle armi rendono molto difficile sconfiggerlo; nelle versioni 3D, non può attaccare fisicamente ed è un po' più malleabile, ma ha molti più PV per compensare. Entrambe le versioni del muro diabolico usano l'attacco Crollo su un personaggio una volta avvicinatisi abbastanza.

Final Fantasy IV -Interlude-Modifica

Articolo principale: Muro diabolico (Interlude)

Lo stesso muro diabolico del gioco originale ritorna in questa storia aggiuntiva ambientata un anno dopo. Il gruppo composto da Cecil, Cid, Palom e Porom è costretto a visitare nuovamente la caverna proibita e affrontare la creatura.
In battaglia, il muro diabolico si comporta esattamente come nelle versioni 2D del gioco originale, ma grazie alla presenza in squadra dei due maghi si rivela molto più facile da battere.

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

Muro diabolico FFIV.png
Articolo principale: Muro diabolico (The After Years)

Il muro diabolico ricompare ancora una volta nel seguito ufficiale del quarto capitolo, ed è uno dei boss della storia di Rydia. Il muro diabolico si attiva nuovamente quando Rydia, Luka, Calca e Brina vanno nella caverna proibita per prendere il cristallo oscuro prima che lo faccia la ragazza enigmatica. Nelle versioni 2D del gioco, altri muri diabolici potrebbero apparire esaminando le pareti lungo il percorso del dungeon delle sfide di Rydia.
Anche in questo gioco, questa volta in tutte le versioni, il muro diabolico combatte in maniera identica alle versioni 2D del gioco originale, ma anche qui è più semplice da gestire se si è a conoscenza delle giuste abilità di gruppo.

Final Fantasy VIIModifica

Porta demoniaca.png
Articolo principale: Cancello diabolico

In questo gioco, appare un boss chiamato Cancello diabolico, ispirato al boss originale del quarto capitolo. Il cancello diabolico è il guardiano del tempio degli Antichi, creato dal popolo Cetra per impedire a chiunque fosse entrato nel tempio di raggiungere la camera contenente la materia nera, e funge quindi da ultimo avversario dei protagonisti all'interno del tempio.
Il design del cancello diabolico è molto simile a quello del muro diabolico originale, ma la creatura sporge molto di più dalla porta ed è di colore marrone arancio con la parte posteriore del collo verde. In battaglia, il cancello attacca molto velocemente e usa l'attacco Carica diabolica per causare danni a tutto il gruppo. La battaglia contro il cancello diabolico è l'ultima battaglia attivamente combattuta da Aerith in tutto il gioco.

Final Fantasy XModifica

FFX Lapide 1.png
Articolo principale: Demomonolix

In questo gioco, un più piccolo corrispettivo del muro diabolico compare come nemico comune di alto livello. Il demomonolix è una creatura misteriosa che appare spesso dentro Sin e nelle rovine di Omega.
Il design del demomonolix è fortemente ispirato a quello del muro diabolico del quarto capitolo, in quanto appare come un enorme drago scheletrico parzialmente fuso con una gigantesca pietra a forma di lapide, con solo la testa e il lungo braccio sinistro dotato di enormi artigli. In battaglia, questo nemico alterna attacchi fisici a un potente Respiro che causa status Pietra, e contrattacca ogni azione subita con Anatema del faraone che causa status alterati.

Final Fantasy X-2Modifica

Nel seguito del decimo capitolo, il demomonolix è sparito, lasciando il posto a un'intera categoria di mostri chiamati Lapidi. Nell'edizione International e nel remaster HD, tre delle quattro specie presenti sono reclutabili tramite il sistema di cattura, e allenarne uno per ciascun tipo è parte di una missione secondaria: rilasciarli dopo aver completato la loro storia permetterà di reclutare nel gruppo Ultima Weapon. Questi mostri sono specializzati nell'uso dell'abilità Soffio calcico, apprendibile come Trucco dalla magipistolera, anche se quando la useranno loro fallirà praticamente sempre.
La categoria delle lapidi comprende quattro specie:

Final Fantasy XIIModifica

Muro diabolico FFXII.png
Articolo principale: Muro diabolico (Final Fantasy XII)

In questo gioco, il muro diabolico ritorna a giocare un ruolo ben più simile a quello visto nella sua comparsa originale. Reliquie di una tecnologia ormai perduta, queste macchine sono state poste a guardia del corridoio principale della Tomba di Raithwall, e lasciano passare i discendenti del Re Dinasta e solo loro, motivo per cui si attivano lo stesso quando Ashe accede al corridoio accompagnata dal suo gruppo. Dei due muri diabolici, solo il secondo deve necessariamente essere sconfitto, mentre il primo, più potente, potrà essere affrontato in un secondo momento.
Il muro diabolico di questo gioco ha uno dei design più memorabili della saga: appare come un muro con un'elaborata statua munita di braccia con lunghe spade curve, e si sposta lentamente sul terreno tramite una lunga fila di zampe simili a quelle di un insetto. In battaglia, il muro diabolico attacca usando le spade mentre si avvicina inesorabilmente cercando di schiacciare il gruppo contro la parete, e all'occasione può usare la magia Viaggio ignoto per far scomparire un personaggio dallo scontro. Dal momento che se il gruppo è schiacciato dalla parete è Game Over istantaneo, il secondo muro può essere rallentato tramite delle torce ai lati del corridoio dove è combattuto, ma toccare la torcia sbagliata può anche velocizzarlo.

Final Fantasy XIVModifica

FFXIV Muro diabolico.png

In questo capitolo online, il muro diabolico è un mostro introdotto a partire dall'edizione A Realm Reborn del gioco. Si tratta del secondo boss del dungeon Rocca di Amdapor, ed è uno dei mostri più infidi presenti nella struttura, in quanto è combattuto su un ponte privo di ringhiere. Ben quattro muri diabolici sono affrontati nella modalità difficile della rocca di Amdapor, ma questa volta i giocatori devono sconfiggere tutti i mostri che appaiono nell'area entro tre minuti prima di essere orribilimente schiacciati. Il giocatore può costruire una statua del muro diabolico da appendere al muro della propria abitazione, ed esiste anche un minion chiamato Blocco diabolico che può essere ottenuto sconfiggendo il muro.
Il design del muro diabolico in questo gioco è ripreso da quello di Final Fantasy VII, ma ha un aspetto decisamente più spaventoso, con enormi zanne e un lungo dente simile a un rostro che parte dalla mandibola. In battaglia, il muro è solito spingere indietro i giocatori che attaccano per farli cadere dal ponte ed espellerli dallo scontro, oppure per mandarli contro l'altro lato del ponte, dove un pozzo di energia del vuoto causerà danni continuati.

Final Fantasy XVModifica

FFXV Muro diabolico.png
Articolo principale: Muro diabolico (Final Fantasy XV)

Il muro diabolico appare in questo gioco come nemico di alto livello. Si tratta di un pericoloso daemon che appare da una parete. Un esemplare può essere affrontato come ricercato, mentre altri appaiono dalle pareti di roccia a nord del molo di Galdin durante il capitolo 14.
In questo gioco, il muro diabolico ha l'aspetto di un demone dal collo lungo irto di corna e spine, con un lungo braccio sinistro dagli enormi artigli e un braccio destro simile a un'enorme pinna spinata. In battaglia, attacca con entrambe le braccia, si rintana nella parete per sferrare un poderoso attacco a sorpresa ed esala una saliva pietrificante.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

Muro diabolico (FFTA2).png
Articolo principale: Muro Diabolico (Final Fantasy Tactics A2)

Il muro diabolico ricompare in questo gioco come boss opzionale. Può essere affrontato durante la missione secondaria "La pietra senza nome", nelle rovine di Delgantua.
In questo gioco, il muro diabolico è uguale nell'aspetto alla versione apparsa in Final Fantasy XII. In battaglia, spinge chi gli si trova davanti verso la parete per causare morte istantanea, oppure può infliggere status alterati e usare Viaggio ignoto per teletrasportare davanti a sé un personaggio lontano.

Dissidia Final FantasyModifica

Il muro diabolico ricompare in questo picchiaduro come evocagemma. Ottenibile durante l'Odissea del destino VI, il suo effetto Muro protettivo impedisce il calo dell'Audacia dell'utilizzatore, anche se il rivale può comunque ricevere Audacia attaccando normalmente. Come per altre invocazioni, esistono due versioni del muro diabolico: la prima, con l'aspetto di Final Fantasy XII, si attiva automaticamente quando l'Audacia dell'invocatore è sotto la metà del livello base; la seconda, con l'aspetto di Final Fantasy IV può essere attivata in qualunque momento.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

L'evocagemma del muro diabolico ritorna in questo gioco. Il suo funzionamento è esattamente lo stesso per tutte e due le versioni, la prima versione può essere ottenuta durante il capitolo 2 dello scenario 013, mentre la seconda può essere acquistata in alcuni negozi moguri per 30 KP.

CuriositàModifica

  • Nel popolare Eorzea Cafe della Square Enix esiste un piatto chiamato "Honey toast of Demon Wall", un dolce basato sul muro diabolico modellato sul suo design. La descrizione del piatto riporta: Un toast al miele a forma di muro diabolico!? Attento a non farti respingere dai suoi attacchi ad area, e sconfiggilo (mangialo) prima di perdere terreno!

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale