FANDOM


Black Materia.png

La Materia nera è un importante oggetto nella storia di Final Fantasy VII. Può anche essere chiamata Antimateria.

Questo antico artefatto è una potentissima materia, creata ai tempi di Jenova e degli Antichi assieme alla sua controparte, la materia bianca. Si tratta di un oggetto unico nel suo genere, e la sua funzione è quella di evocare la "magia distruttiva definitiva" Meteor, un incantesimo in grado di distruggere l'intero Pianeta. In pochi conoscono la sua esistenza, e ancora meno sanno dove si trovi e come usarla.

StoriaModifica

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi).png

La materia oscura fu creata in circostanze misteriose almeno duemila anni prima dell'ascesa della Compagnia elettrica Shinra. Il suo scopo originario e le motivazioni dietro la sua creazione sono sconosciute, ma proprio la pericolosità del suo potere portò alla creazione della materia bianca per controbilanciarla: la materia era infatti in grado di invocare una gigantesca meteora capace di disintegrare un pianeta, e solo il potere opposto rappresentato dalla materia bianca avrebbe potuto fermarla se fosse stata attivata.
Con la sconfitta della calamità dei cieli che sarebbe stata conosciuta come Jenova, gli ultimi superstiti del popolo Cetra decisero di sigillare la materia nera per evitare che cadesse nelle mani sbagliate. Nei duemila anni che seguirono, il popolo Cetra scomparve, e la temibile materia nera divenne un ricordo vago nella storia del mondo.

Nell'anno 0002 del nuovo calendario, il primo ottobre, si verificò un evento che diede inizio a una lunga caccia per ritrovare la materia nera: l'incidente di Nibelheim. Il SOLDIER Sephiroth, impazzito a causa della scoperta delle sue origini, cercò di liberare Jenova dalla sua capsula di contenimento. I suoi tentativi furono vanificati e fu gettato nel pozzo del reattore, dove il suo corpo si disintegrò nel flusso vitale. La coscienza di Sephiroth rimase tuttavia intatta e, attraverso i ricordi che scorrevano nel flusso, venne a conoscenza dell'esistenza della materia nera, e progettò di usarla per richiamare Meteor: così facendo, avrebbe causato la fuoriuscita del flusso vitale dalle viscere del Pianeta, e avrebbe potuto assimilarlo per diventare un dio.
Sfortunatamente, ottenere la materia nera non sarebbe stato tanto facile, anche sapendo dove si trovava. Sephiroth decise quindi di ricomporre il suo corpo nel cratere nord e mettere in atto un piano più sicuro: manipolare a distanza tutti coloro che erano entrati in contatto con il suo materiale genetico e quello di Jenova, in modo che essi stessi potessero appropriarsi della materia e consegnargliela personalmente.

Sephiroth iniziò ad attirare verso di sé gli sfortunati, e prese possesso del corpo della stessa Jenova per attirare l'attenzione del più forte di essi, Cloud Strife. Altri due soggetti iniziarono la ricerca e posero le basi per permettere a Cloud di impossessarsi della materia: uno di essi viaggiò verso il Gold Saucer chiedendo informazioni sull'artefatto, mentre l'altro si diresse direttamente al luogo dove esso si trovava, il tempio degli Antichi.
Seguendo le tracce lasciate da Sephiroth, Cloud raggiunse il tempio e si addentrò nella struttura. Arrivato alla parte più interna, scoprì con sorpresa che la materia nera non si trovava nel tempio: ERA il tempio! Per far tornare l'artefatto alla sua forma originaria, sarebbe stato necessario risolvere un complesso puzzle, ma ciò non era sufficiente: chiunque si fosse trovato all'interno del tempio non avrebbe mai fatto in tempo a uscire prima che la struttura collassasse. Tale era il meccanismo di difesa contro qualunque malintenzionato volesse impossessarsi della materia nera.
Nel gruppo di Cloud c'era un gatto meccanico chiamato Cait Sith, inviato dalla Shinra per spiare il gruppo. Esso si offrì di risolvere l'enigma e lasciarsi schiacciare dalla trasformazione del tempio, contando sul fatto di essere un robot: quando il tempio scomparve, in effetti, un altro Cait Sith si presentò immediatamente in sostituzione di quello vecchio. Cloud prese la materia nera, ma proprio in quel momento una proiezione di Sephiroth apparve davanti a lui, prendendo il controllo della sua mente e costringendolo a consegnargli la preziosa sfera.

Diverso tempo dopo, il gruppo di Cloud cercò di contrastare il piano di Sephiroth usando il potere della materia bianca, ma l'ex SOLDIER apparve all'improvviso e uccise l'ultima custode dell'artefatto per spingere Cloud a cercarlo ancora. Alla fine, il ragazzo arrivò fino al labirinto di turbini, dove sconfisse la proiezione di Sephiroth e riprese possesso della materia nera.
Proprio quando tutto sembrava finito, però, Sephiroth prese di nuovo possesso della mente di Cloud, e questa volta arrivò a distruggere la sua psiche e renderlo niente più che un burattino nelle sue mani. Cloud riprese la materia nera e la portò al centro del cratere, dove il corpo ormai ricomposto di Sephiroth lo stava aspettando in un bozzolo di mako cristallizzato. Il giovane pose la materia all'interno e Sephiroth si risvegliò e la prese in mano. L'invocazione di Meteor cominciò allora e portò al risveglio delle Weapon create dal Pianeta, costringendo tutti i presenti a fuggire.

Gli spoiler finiscono qui.

PoteriModifica

L'antimateria è diversa dalle altre materie: di colore nero pece, con riflessi blu o viola, è abbastanza grande da stare tutta nel palmo di una mano.

L'antimateria è il non plus ultra tra le materie, capace di evocare la magia nera definitiva, Meteor. Sephiroth è in grado di utilizzarla solo grazie alla forte presenza di flusso vitale nel luogo in cui si trova al momento del suo risveglio.

Altre comparseModifica

Final Fantasy TacticsModifica

Queste pietre, sviluppate dagli antichi Saroniani, sono il risultato di esperimenti volti a immagazzinare la conoscenza in gemme per le generazioni future. Si dice che possano potenziare le abilità di chi le possiede.
—Descrizione

La Materia nera è un artefatto presente nel gioco.

Dissidia Final FantasyModifica

Sephiroth può usare un'abilità chiamata Antimateria come attacco PV a terra: costa 40 PC e si perfeziona con 300 PA. L'esecuzione dell'attacco evoca la materia nera nella mano di Sephiroth e richiama un'enorme meteora che colpisce il rivale. L'attacco può essere caricato per aumentare la potenza e l'area di effetto.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

Sephiroth ha ancora accesso ad Antimateria come attacco PV a terra, ma con una differenza: ora costa 30 PC e si perfeziona con 150 PA.

Dissidia Final Fantasy NTModifica

Sephiroth ha nuovamente accesso ad Antimateria come attacco PV. L'esecuzione dell'attacco prevede sempre la comparsa della materia nera nella mano di Sephiroth, ma ora la meteora evocata cade perfettamente in verticale. L'attacco può essere caricato per ampliare l'area di effetto.

Final Fantasy Airborne BrigadeModifica

La materia nera è un oggetto presente in questo social-game.

Comparse esterne a Final FantasyModifica

Saga di Kingdom HeartsModifica

Nel primo Kingdom Hearts, la materia nera può essere vista brevemente in mano a Sephiroth durante l'esecuzione del suo attacco finale Supernova.
In Kingdom Hearts II, in modo simile al titolo precedente, la materia nera è visibile quando Sephiroth usa il suo attacco finale Meteo.

MerchandiseModifica

Essendo solitamente associata a Sephiroth, l'antimateria è stata rilasciata come modello per collezionisti assieme alla statuetta di Sephiroth, con tutti gli accessori comparsi nel suo vestiario in Kingdom Hearts.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale