FANDOM


Lightning
FXIII-Lightning CG
Dati biografici
Kana ライトニング (Raitoningu)
エクレール・ファロン (Ekurēru Faron)
Età
  • 20 (Episode Zero - Promise)
  • 21 (Final Fantasy XIII)
Nata Bodhum (21 AD)
Famiglia Serah Farron (sorella)
Dati fisici
Razza Umana
Capelli Rosa
Occhi Azzurro chiaro
Altezza 1,71 m
Informazioni
Arma Gunblade
Mano Destra
Occupazione
  • Sergente del corpo di guardia (XIII)
  • Valchiria di Valhalla (XIII-2)
  • Salvatrice (Lightning Returns)
Affiliazione
Gameplay - Final Fantasy XIII
Arma pricipale Lama infuocata
Arma finale Omega Weapon
Cristallium Rosa
Optimum Attaccante, Occultista, Terapeuta
Tecnica esclusiva Giostra furiosa
Esper Odino
Gameplay - Final Fantasy XIII-2
Arma Ouverture
Optimum Paladino, Mago, Sciamano, Cavaliere
Attacco finale Giostra furiosa +
Cristallium Speciale
Coalizione
Istinto bestiale
  • Giostra furiosa (primo DLC)
  • Giostra furiosa + (secondo DLC)
Gameplay - Lightning Returns
Arma principale Blitz cremisi
Scudo principale Loto notturno
Abito principale Ambivalence
Attacco finale Giostra furiosa
Dietro le quinte
Doppiatrici
  • Maaya Sakamoto (giapponese)
  • Ali Hillis (americana)
Comparse
Personaggio di Final Fantasy XIII
Questa ragazza non ama parlare di sé, tanto che il suo vero nome rimane avvolto dal mistero. È conosciuta semplicemente come "Lightning".
—Descrizione

Lightning è la protagonista principale di Final Fantasy XIII. Celebre per la sua indole distante ed ermetica, è una ragazza seria e matura che, il giorno del suo ventunesimo compleanno, si ritrova suo malgrado protagonista di un'avventura che cambierà la sua vita e tutto il mondo a lei conosciuto.

Lightning ritorna in Final Fantasy XIII-2, ricoprendo un ruolo importante nella trama ma non rivestendo il ruolo di protagonista giocabile. Per l'occasione, sfoggia un'armatura da valchiria e una nuova arma, con cui difende strenuamente il palazzo della dea Etro.
Nello stesso gioco, inoltre, due versioni di Lightning sono coalizzabili come membri del party.

Lightning fa il suo ritorno, nuovamente come protagonista principale, in Lightning Returns - Final Fantasy XIII, l'ultimo capitolo a lei dedicato, nel quale correrà contro il tempo per salvare ciò che rimane del mondo dalla distruzione totale.

Lightning è la seconda protagonista femminile di tutta la serie regolare di Final Fantasy, seguendo Terra Branford di Final Fantasy VI.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Ex-ufficiale del Corpo di Guardia di Bhodum, Lightning è una ragazza dal fisico snello e longilineo, abile nel tirar di spada e nel combattimento corpo a corpo. I suoi capelli sono color rosa chiaro, più lunghi e mossi dalla parte sinistra, più sparati sulla parte destra. Ha occhi color azzurro chiaro e un viso levigato.
Indossa un giubbotto a collo alto marrone sotto una divisa militare bianca, e porta al collo una catenina con un ciondolo a forma di fumine. Sulla spalla sinistra porta uno spallaccio del corpo militare di cui faceva parte, con linee luminose gialle che indicano il suo rango di sergente, e indossa anche un mantello rosso e una cintura marrone proprio sotto il busto. Porta guanti di pelle blu senza dita ed una manica nera che le arriva dal polso fino al gomito sul braccio sinistro; indossa poi robusti stivali di taglio militare e una minigonna marrone chiaro, sotto la quale porta un paio di pantaloncini scuri di medesima lunghezza. Un fodero per la sua spada, un grosso borsello da viaggio alla gamba destra ed un piercing all'ombelico completano il suo vestiario. Il suo stigma di l'Cie di Pulse è impresso sul seno (e per questa ragione è l'unico che non viene mai mostrato durante il gioco).

Il seguito del gioco mostra Lightning con un abbigliamento completamente nuovo. Ora indossa un'armatura simile a quelle delle valchirie della mitologia nordica, prevalentemente argentea ma con elementi dorati, con uno scudo tondo sul braccio destro. L'armatura è indossata sopra un body nero, e comprende lunghi guanti corazzati e stivali metallici lunghi fino a mezza coscia, il tutto decorato da una cinta da cui parte una lunga coda di piume bianche che copre parzialmente la gamba sinistra. Numerosi elementi dell'armatura sono decorati con incisioni in alfabeto divino, a simboleggiare la connessione con Etro. Lightning ha inoltre un ciondolo dorato a forma di uccello sotto la spalla sinistra, più o meno dove stava il suo stigma di l'Cie. Anche il gunblade da lei usato è stato ridisegnato per assomigliare più a una spada classica, e anch'esso è decorato con scritte nella lingua di Etro.

Nella sua ultima avventura, Lightning dispone di un gran numero di nuovi costumi, intercambiabili durante il gioco come parte del sistema di combattimento. Il suo completo di base, chiamato "Ambivalence", consiste in un'armatura pettorale nera, questa volta modellata per essere più aderente al suo corpo, che lascia scoperta la schiena, unita alla parte inferiore dello stesso body del precedente gioco, stivaloni corazzati rossi lunghi fino a mezza coscia e lunghi guanti spinati fusi con spallacci appuntiti. Indossa inoltre un mantello nero con un colletto molto alto e ampio, mentre dai fianchi partono due mezze gonne bianche che arrivano fino alla caviglia, ciascuna munita di almeno due tasconi. Nel filmato iniziale del gioco, è vista inoltre indossare un paio di occhiali da sole dall'aspetto elaborato, che potrà anche indossare in gioco. L'equipaggiamento di Lightning vede inoltre cambiate anche le sue armi: al posto del gunblade, brandisce ora una spada dall'aspetto elaborato e dalla lama rossa, mentre al braccio sinistro è attaccato un grosso scudo, il cui design ricorda molto gli anime Mobile Suit Gundam ed Evangelion.
Tra i costumi alternativi da lei indossabili, ce ne sono anche alcuni ispirati agli abiti di personaggi di altri capitoli della saga, tra cui Cloud, Aerith e Yuna.

PersonalitàModifica

Lightning è una ragazza determinata ed indipendente, caratterizzata da una bellezza compassata e da un'indole fortemente volitiva. Inizialmente, appare come una persona fredda e distaccata, che sembra quasi avere una repulsione nello stringere solidi rapporti con gli altri, caratteristica in parte dovuta al rimpianto provato per non aver compreso subito le reali condizioni di sua sorella, ed anche dal fatto di essere divenuta un l'Cie contro la propria volontà. La sua motivazione è proprio dovuta ad un comprensibile sentimento di impotenza, dovuto all'incapacità di proteggere sua sorella Serah: il suo obiettivo primario è così divenuto quello di non lasciare impuniti coloro che ritiene responsabili della sua condanna, oltre che della crudele epurazione messa in atto con la menzogna. Inizialmente, mal digerisce anche la presenza Snow Villiers, che detesta per non aver protetto Serah come aveva promesso, nonostante i continui auto-elogi del giovane, sempre trovati fastidiosi dalla ragazza.
Caratterialmente ispirata ai personaggi di Cloud Strife e Squall Leonhart, Lightning si distacca freddamente da qualunque cosa le dia anche minimamente fastidio. Col tempo, però, riesce a maturare una personalità più aperta e a comprendere i suoi errori nell'approcciarsi con le persone, mettendo in secondo piano il distacco ed instaurando diversi ma sinceri e solidi rapporti, differenziandosi principalmente su questo piano dagli altri due celebri protagonisti maschili della serie.

La natura fredda ed indipendente di Lightning è senza dubbio influenzata, quanto giustificata, dalla sua carriera di soldatessa. Durante l'epurazione si mostra in qualche modo spietata ed incurante, a stento considerando la presenza di Sazh assieme a lei. In qualche modo sembra avere molta difficoltà a fidarsi di persone a lei nuove.
Nonostante il suo carattere, Lightning mostra anche un lato sensibile e compassionevole, come dimostra l'affetto che prova per la sorellina: questo, però, la rende anche molto protettiva nei suoi confronti, specie quando si tratta di ragazzi. Sebbene inizialmente sia quasi infastidita dalla sua presenza, prende sotto la sua protezione il giovane Hope, diventando quasi un'altra madre per lui; è anche grazie al giovane Hope che Lightning si rende conto dei suoi errori nel rapportarsi con gli altri, insegnando così al ragazzo a non commettere gli stessi sbagli. Benché esperta nel combattimento ravvicinato, Lightning non ama troppo il contatto fisico con altre persone, sopratutto quando rappresentano volti nuovi.

In Final Fantasy XIII-2, sebbene compaia per relativamente poco tempo, è mostrato che Lightning ha imparato a fidarsi degli altri, ad aiutare e chiedere aiuto, ed è meno propensa a mantenere per sé quello che pensa, riuscendo anche ad esprimere numerose emozioni.

Dopo il suo risveglio, il carattere di Lightning appare freddo e distante poiché, sebbene i suoi ricordi siano rimasti intatti, le sue emozioni sembrano essere sparite. La sola cosa che rimane è il suo desiderio di salvare Serah, ulteriormente enfatizzato dal senso di colpa per ciò che le è accaduto. Il suo unico alleato e consulente in un mondo morente è Hope, con cui rafforza ulteriormente il suo rapporto di amicizia e fiducia reciproca, al punto che il ragazzo afferma di voler stare dalla sua parte anche se il suo obiettivo fosse rivoltarsi contro Dio in persona. Parlare con Hope e con le persone di Nova Chrysalia aiuta Lightning a conservare quel che rimane della sua umanità, e con il tempo la porta a fidarsi sempre meno di Bhunivelze.
Il suo rapporto con la divinità non è già di per sé molto buono, a causa del fatto che la stia sostanzialmente usando a suo vantaggio, e il solo motivo per cui segue il disegno divino è la speranza che, quando il nuovo mondo sarà creato, Serah tornerà da lei. Man mano che passa il tempo sul mondo morente, Lightning si rende conto di quello che è realmente in grado di fare e delle limitazioni di Dio nei confronti degli uomini, e torna progressivamente a provare emozioni. Ciò suggerisce la probabilità che Lightning stessa abbia abbandonato le proprie emozioni, e non sia stato Bhunivelze a togliergliele.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi)

GioventùModifica

Lightning era nata, con il nome di Claire Farron, a Bodhum, primogenita di due figlie. Il padre morì quando era molto piccola, mentre la madre venne meno per colpa di una malattia sconosciuta quando aveva quindici anni. Rimasta sola nel crescere la sorellina, si impegnò  fermamente nel proteggerla e nel tentativo di dimenticare il suo dolore, decise di tenere nascosto il suo vero nome, ricorrendo allo pseudonimo "Lightning".

Fu dopo il diploma delle superiori che Lightning decise di arruolarsi nel Corpo di guardia di Bhodum. In poco tempo, entrò a far parte del reggimento di sicurezza di Bodhum sotto il tenente Amodar e si dimostrò un'eccellente combattente, oltre che estremamente ligia al dovere: non ci volle molto prima che raggiungesse il rango di sergente. Col tempo, però, l'efficenza nel suo lavoro cominciò a sottrarle tempo ed a farle perdere di vista gli obiettivi che si era prefissata tempo prima, inziando così a trascorre sempre meno tempo con Serah. Fortunatamente  Amodar stesso la convinse a prendersi un giorno di licenza per festeggiare il suo compleanno insieme alla sorellina.

Final Fantasy XIII Episode Zero - PromiseModifica

Sei una l'Cie e così vuoi sposare questo idiota? Devo credere alle favole? Complimenti per l'originalità. Ma ricordati una cosa. Se sei davvero una l'Cie è mio dovere vedermela con te.
—Lightning a Serah, XII giorno

Una delle cose che maggiormente infastidivano Lightning quando viveva a Bodhum era il gruppo di guardiani volontari NORA: il solo fatto che il significato del loro nome era sinonimo di vivere da irresponsabili, unito probabilmente al fatto che svolgevano un compito che dovrebbe fare solo il corpo di guardia, li rendeva insopportabili ai suoi occhi, sebbene una volta la ragazza fosse stata salvata da un'imboscata in acqua proprio da loro.
La goccia che però fece traboccare il vaso per lei fu sapere che il leader del gruppo, Snow Villiers, era il ragazzo di Serah: per lei questo era intollerabile, e si promise di impedire alla loro storia di andare avanti.

A pochi giorni dal suo ventunesimo compleanno, Lightning cominciò a riflettere sulla situazione di Serah, e si chiese se l'essersi innamorata di un irresponsabile come Snow non fosse una risposta al fatto di sentirsi sola. Andando al mercato, ascoltò i discorsi di due turisti, Nora Estheim e suo figlio Hope, e pensò di portare Serah in vacanza fuori Bodhum per rallegrarla.

Uscendo dal mercato, Lightning notò due ragazze vestite in modo strano, e in un primo momento pensò che provenissero da Eden; in realtà erano due l'Cie di Pulse, e la loro presenza sarebbe stata una delle cause degli eventi avrebbero portato Lightning a diventare una di loro. Dopo qualche giorno, Lightning fu contattata dall'ufficiale Rygdea della Cavalleria, che le chiese informazioni in merito a luoghi frequentati dai ragazzi a Bodhum. Sebbene Rygdea non le avesse detto che cosa stessero cercando, le venne il sospetto che avesse a che fare con l'"incidente" della centrale della gola di Euride qualche giorno prima.

Alla vigilia del suo compleanno, Lightning assistette allo spettacolo dei fuochi d'artificio, e poco più tardi la raggiunse Amodar. Il tenente la informò del fatto che un misterioso incidente legato a Pulse era avvenuto nel vicino vestigio. Le confidò poi la sua contentezza nel vedere i suoi progressi nell'arma, le concesse qualche giorno di licenza e le propose di raccomandarla per il corso da ufficiale, ricordandole di non cercare di indagare su ciò che gli PSICOM stavano cercando, pochè le avrebbe portato solo dolore. Il giorno dopo, Serah trovò il coraggio di confessarle di essere diventata una l'Cie di Pulse, e di essersi fidanzata ufficialmente con Snow. Rifiutandosi di credere sia all'una che all'altra cosa, e credendo che Serah cercasse solo un po' di attenzione, si offese e cacciò malamente Snow di casa. Rimasta sola, aprì il regalo che le aveva fatto Serah: un coltello da sopravvivenza.

Solo dopo aver aperto il suo regalo, Lightning sentì al telegiornale la notizia del rinvenimento di un fal'Cie di Pulse nel vestigio. Capendo che la sorella diceva la verità, Lightning venne anche a sapere che la città di Bodhum sarebbe stata soggetta a un'epurazione di massa, e cercò di ritrovare Serah, solo per scoprire che si trovava già nel vestigio che sarebbe stato portato a Pulse.
Quando gli PSICOM forzarono l'epurazione di tutte le persone che si trovavano lì, residenti o meno, Lightning si offrì volontaria, nonostante ai soldati fosse normalmente concesso di restare. Assieme a Sazh Katzroy, un altro volontario, la ragazza salì a bordo del treno nella speranza di ritrovare la sorellina.

Final Fantasy XIIIModifica

Capitolo 1Modifica

Se vuoi la tranquillità, prendi il prossimo treno.
—Lightning avverte Sazh

Quando il treno arrivò al margine estremo, mentre gli PSICOM si assicuravano che tutti gli epurandi rimanessero al loro posto, Lightning si riappropriò della sua arma, e con l'aiuto del suo nuovo alleato, liberò gli altri passeggeri. Mentre gli epurati venivano tratti in salvo dal NORA, Lightning e Sazh sconfissero un assalitore Manasvin che aveva assaltato il treno, e si aprirono la strada fino al fal'Cie di Pulse.
Mentre raggiungevano il vestigio, capirono qual'era la vera natura dell'epurazione: un massacro bello e buono. Mentre Sazh non se ne capacitava, Lightning non sembrava affatto sorpresa: secondo la mentalità del Sanctum, era perfettamente logico eliminare subito il pericolo piuttosto che portarlo fino a Pulse.

Capitolo 2Modifica

All'interno del vestigio, Lightning spiegò il motivo per cui si era offerta per l'epurazione, paragonando l'incredulo Sazh a tutte le persone che avevano dato inizio a quel massacro pensando che chiunque avesse anche una minima possibilità di essere contaminato da Pulse andasse eliminato. Dopo aver sconfitto numerosi Cie'th, probabilmente soldati PSICOM trasformati dal fal'Cie, Sazh espresse i propri dubbi riguardo alla sorte di Serah: secondo la leggenda non era in alcun modo possibile far tornare umano un l'Cie, e la stessa Serah avrebbe potuto in quel momento trovarsi fra le fila dei Cie'th. Ciò provocò l'ira di Lightning, che arrivò molto vicina ad attaccare il suo partner.

Non molto dopo, idue raggiunsero il trono del fal'Cie Anima, dove trovarono Serah svenuta: poco dopo li raggiunse anche Snow, seguito da Hope e una ragazza di nome Vanille. Quando i cinque furono riuniti, Serah si svegliò e pregò Snow di salvare Cocoon. Pronunciate le sue ultime parole, Serah si sollevò da terra e si cristallizzò davanti agli occhi di Lightning, che perse ogni speranza credendola morta. Rifiutandosi di credere che l'aver completato la sua missione l'avesse resa immortale e dando un pugno a Snow per farlo stare zitto, la ragazza raggiunse il fal'Cie Anima e lo affrontò assieme a Snow e Sazh. Improvvisamente, Anima portò tutti i presenti in una dimensione sovrannaturale, dove il potente dio Pulse li marchiò con il suo stigma, tramutandoli in l'Cie; dopo questo, il vestigio cadde nel lago Bersah sottostante, trasformandolo in cristallo. Quando Lightning si risvegliò, era ormai una l'Cie di Pulse.

Capitolo 3Modifica

Risvegliatisi sulla superficie cristallizzata del lago Bersah, Lightning e il resto del gruppo si chiesero cosa fosse successo. Non era possibile sopravvivere a una tale caduta, e Snow attribuì una sorta di miracolo a Serah. Lightning era in procinto di picchiarlo di nuovo, ma non fece in tempo a finire una frase che un gruppo di giganteschi Cie'th apparve e li attaccò. Il gruppo si difese, scoprendo di aver ottenuto il potere di usare la magia.
Dopo un breve momento di smarrimento, i cinque cominciarono a chiedersi quale fosse la loro missione di l'Cie, e cercarono di riflettere sulla misteriosa visione che avevano avuto quando Pulse li marchiò: immagini distorte, una creatura misteriosa, fiamme e distruzione; e una sola parola: Ragnarok. Dal momento che i l'Cie di Pulse erano nemici di Cocoon, la soluzione più logica era che la loro missione fosse distruggerla, ma Snow ricordò loro le ultime parole di Serah, a proposito di salvare Cocoon, e concluse che il loro compito era salvare la loro casa dalla minaccia di Ragnarok. Lightning, dal canto suo, non poteva essere più lontana dall'appoggiare questa teoria, ma non ebbe il tempo di puntare il filo della sua spada al collo di Snow che si ritrovarono nuovamente circondati, questa volta dagli PSICOM in cerca di superstiti: la ragazza li spazzò via prima che potessero sparare un colpo. Sebbene sembrasse che le tanto potenti forze anti-Pulse non fossero in realtà così potenti, Lightning sapeva che quelli che avevano affrontato erano solo reclute, paragonati alle truppe d'elite, ed era pertanto meglio continuare a muoversi.

Avvicinandosi al vestigio, il gruppo trovò il cristallo di Serah, e Snow, Vanille e Sazh cercarono di tirarla fuori dal terreno. Lightning, ancora convinta che la sorellina fosse ormai persa, esortò gli altri a muoversi prima dell'arrivo di altri PSICOM, ma Snow era intenzionato a proteggere lei e Cocoon. A sentire le sue parole apparentemente così arroganti, Lightning non ci vide più e prese sonoramente il ragazzo a pugni. Snow, però, non era minimamente intenzionato a cambiare idea, e Sazh fece notare a Lightning quanto anche lei, in realtà, volesse restare con Serah.
Dopo un po', il gruppo decise di rimettersi in marcia, e tornare a prendere Serah in un secondo momento. Snow non poteva sentire una proposta simile, preferendo morire proteggendo Serah che salvare se stesso. Lightning lo rimproverò per la sua incoerenza, ma il ragazzo decise di rimanere indietro, deciso a ricongiungersi con gli altri dopo aver liberato l'amata.

Proseguendo lungo i sentieri di cristallo, i l'Cie trovarono un complesso di rovine in cui persino le fiamme si erano cristallizzate. Qui, dopo essersi liberati di un intercettore Garuda che li aveva seguiti, trovarono un vascello di sicurezza, che Sazh propose di usare per scappare. Durante il volo fu trasmessa un'edizione speciale del telegiornale, in cui la verità dell'epurazione fu totalmente coperta. Mentre il primarca Galenth Dysley parlava della minaccia dei l'Cie di Pulse dai tempi della guerra dell'oblio, Lightning si era fatta un'idea di che tipo di persona fosse: un'altra pedina dei fal'Cie.
Mentre il gruppo discuteva sulla situazione, una squadriglia PSICOM li raggiunse, ma Sazh riuscì a liberarsene dopo averli attirati contro il fal'Cie Fenice. Anche la nave, tuttavia, fu danneggiata dalle fiamme della creatura, e precipitò, schiantandosi sulle cime abiette.

Capitolo 4Modifica

Abbiamo il mondo intero contro! Riesco a malapena a farcela io, figuriamoci un ragazzino incapace! Non ho tempo per starti dietro. Vuoi diventare forte? Fallo da solo!
—Lightning a Hope

Dopo essersi rialzata e aver scoperto che alcune bestie militari li avevano localizzati, Lightning decise di continuare a muoversi. Sazh e Vanille erano troppo stanchi per poterla seguire, ma convinsero Hope ad andare con lei.
Lightning riconosceva il posto in cui si trovavano: era stata lì un paio di volte con il corpo di guardia. Quando la ragazza gli illustrò la differenza tra il corpo di guardia e gli PSICOM, Hope le chiese perchè perchè durante l'epurazione si trovasse a bordo del treno se non era negli PSICOM, e lei gli rivelò le sue motivazioni, dicendo che "non si tratta di essere capaci o no: nella vita ci sono cose che si fanno e basta". Alla risposta passiva del ragazzo, Lightning si arrampicò su una parete e lasciò indietro anche lui.

Dopo qualche minuto, Lightning si ricongiunse con il ragazzo, che nel frattempo si era riunito a Sazh e Vanille. Lightning prese la decisione di andare verso Eden, e distruggere il fal'Cie che riteneva responsabile dell'epurazione, rifiutandosi di morire come una sua pedina. Mostrandosi disposta ad affrontare chiunque si mettesse sulla sua strada, Lightning si rimise in marcia, ma un'imboscata degli PSICOM separò definitivamente il gruppo, e la ragazza si ritrovò nuovamente con Hope. Decisero quindi di andare verso Palumpolum, la città natale di Hope: da lì avrebbero trovato un mezzo per Eden.
Lungo la strada, Lightning e Hope atterrarono un corazzato Dreadnought, e il ragazzo riuscì a pilotarlo e a farsi strada in mezzo alle macchine di Pulse e ai mostri finchè il colosso non si guastò. Proseguendo a piedi per diversi chilometri, Lightning cominciò a mostrare sempre meno tolleranza verso il povero ragazzino. Al culmine della sua rabbia, la ragazza iniziò a sentire una strana energia scorrere attraverso di lei: il suo marchio si illuminò, e davanti a lei si materializzò un essere imponente e minaccioso, che attaccò Hope. Istintivamente, Lightning prese le difese del ragazzo e affrontò la creatura, che si rivelò essere Odino, il suo Esper, e riuscì a domarne la furia.

Lightning si scusò con Hope e promise di addestrarlo. Dopo aver sgominato un'altra squadra PSICOM, il ragazzo si fermò per riposare, mentre Lightning pattugliava l'area. Al suo ritorno, lo trovò addormentato, e decise di stare vicino a lui per la notte. Mentre dormiva accanto a lei, Hope chiamò a voce alta sua madre, il che fece per la prima volta intenerire il cuore di Lightning, che scherzosamente gli rispose: "Neanche per sogno".

Capitolo 5Modifica

Dopo aver percorso i meandri delle cime abiette, Lightning e Hope raggiunsero la luminosa foresta di Gapra, un luogo che Lightning non aveva mai visitato, poichè era sotto la custodia di un'altra divisione. Hope le propose di andare lui in avanscoperta, e la ragazza gli diede il coltello da sopravvivenza donatole da Serah per fargli avere più fiducia in se stesso.
Dopo aver percorso un po' di strada, si fermarono e Hope si chiese se Snow fosse ancora vivo. Lightning espresse il suo punto di vista sull'impetuoso ragazzo e sul gruppo NORA, ed affermò quanto il suo fare arrogante e irresponsabile la irritasse, trovando l'approvazione di Hope in questo.

In seguito, Hope rivelò il motivo per cui odiasse Snow, raccontandole di come aveva visto sua madre morire per lui, e disse a Lightning di averla seguita per diventare forte abbastanza da potersi vendicare di persona. Lightning cominciò a non essere completamente d'accordo con il ragazzo, specie per via del fatto che non conosceva tutta la storia e dava interamente a Snow una colpa che era in parte anche sua. Era comunque decisa ad aiutarlo a controllare le sue emozioni e darsi un obiettivo: Hope chiamò tale obiettivo Operazione Nora, in riferimento a sua madre.
Capendo che l'obiettivo che Hope si prefissava era vendicarsi su Snow, Lightning lo convinse della realtà dei fatti: non era stato Snow ad uccidere Nora, ma il Sanctum. Quello doveva essere l'obiettivo.

Arrivati al margine della foresta artificiale, Lightning e Hope erano ormai ad un passo da Palumpolum. Lightning convinse il ragazzo a passare anche da casa sua: suo padre doveva sapere cos'era successo.

Gli spoiler finiscono qui.


Poteri e abilitàModifica

Avendo alle spalle una brillante carriera di soldato, Lightning è una combattente esperta e molto dotata: capace di maneggiare le pesanti spade di cui solo pochi sono considerati veri specialisti, la ragazza ha anche un talento naturale nelle acrobazie, enfatizzato grazie a un particolare dispositivo PMA. Una volta ottenuti i poteri di l'Cie, diventa in grado di utilizzare le magie, la sua forza e resistenza aumentano vertiginosamente e, all'occorrenza, può richiamare al suo servizio un potente Esper.

In seguito alla sua caduta nel caos, Lightning diventa la guardiana di Valhalla, il palazzo di Etro, ed ottiene nuovi poteri, un nuovo costume, una nuova arma e un nuovo scopo. Grazie al favore della dea, ora è immortale, e destinata a scontrarsi con il potente Caius per l'eternità.

Nella sua ultima avventura, risvegliata dal suo sonno di cristallo da Dio in persona, Lightning è stata dotata di nuovi poteri che le consentono di agire come messaggera divina, salvatrice di anime e, da un certo punto di vista, angelo della morte. Ora è capace di affrontare ad armi pari qualsiasi creatura le si pari davanti, e le sue nuove abilità la rendono potenzialmente inarrestabile.

Dal momento che già nel gioco originale i suoi poteri le permettono di rivaleggiare con un dio, Lightning è, a conti fatti, il più potente personaggio finora apparso nella saga regolare.

PoteriModifica

In Final Fantasy XIII, Lightning riceve da Pulse i poteri di l'Cie, che le conferiscono abilità superiori a quelle di un normale essere umano. Gran parte di questi poteri sono stati mantenuti in seguito al compimento della sua missione, rendendola un'umana con poteri magici, e le sue avventure nei giochi successivi gliene hanno garantiti altri. Dopo essere stata catturata dal caos, Lightning è stata accolta a Valhalla da Etro, che ha trasferito in lei la sua stessa essenza. Ciò le ha permesso di ottenere nuovi poteri che le sono valsi l'epiteto di "Dea guerriera". Quando Lightning si risveglia dal suo sonno, riceve nuovi poteri dal dio supremo Bhunivelze, e le è affidato l'incarico di salvare le anime giuste dall'oblio nei tredici giorni che separano il mondo dalla sua distruzione. Tutti i poteri ottenuti da Lightning sono completamente spariti al suo ingresso nel nuovo mondo, rendendola di nuovo un normale essere umano.

  • Attributi divini: al massimo del suo potere, Lightning ha caratteristiche che superano ogni capacità umana, al punto che è perfettamente in grado di affrontare ad armi pari il dio creatore supremo e combinare il potere di tutte le anime dell'umanità per confinarlo per sempre nel regno invisibile.
    • Forza sovrumana: Lightning è dotata di un alto valore di forza fisica che, al suo massimo, le consente di avere la meglio anche sui nemici più duri. In combattimento, può scagliare in aria i suoi nemici dopo averli storditi, continuare a colpirli finché stanno in aria e, nelle giuste circostanze, sbatterli a terra con un poderoso colpo. Questa forza le permette anche di correre molto veloce, spiccare salti altissimi e, quando usa uno scudo, bloccare urti pesanti come quelli causati dalle gigantesche spade dei behemoth senza subire contraccolpi.
    • Velocità sovrumana: Lightning era già molto veloce grazie al suo addestramento militare, ma i poteri divini l'hanno resa ancora più rapida nei movimenti. La velocità è ciò su cui si basa il suo stile di combattimento, prevalentemente composto di colpi rapidi e schivate. Rallentando il tempo, può anche sferrare un gran numero di attacchi in pochi secondi, ma la sua tecnica più potente consiste in una serie di attacchi ad altissima velocità, che con il tempo rallentato possono risultare quasi impercettibili agli occhi del nemico.
    • Immortalità: grazie ai poteri divini, Lightning è sostanzialmente immortale. Ciò non significa, tuttavia, che sia invulnerabile: può ancora essere ferita in combattimento, e anche essere sconfitta in battaglia. Se è sconfitta, può ritirarsi e combattere di nuovo in un secondo momento, ma avrà bisogno di riposarsi per un'ora prima di poter tornare a combattere.
  • Magia: i poteri divini di Lightning comprendono anche l'uso della magia. La sua affinità con l'energia magica le consente di usare incantesimi d'attacco per colpire i nemici distanti, oppure di incantare la propria arma per sferrare attacchi fisici con affinità elementale. Lightning può accedere a incantesimi potentissimi, ma alcuni di essi, come Ultima, possono essere usati solo se indossa un abito specifico. Le magie più potenti richiedono più tempo e un maggior livello di concentrazione per essere lanciate, ma se usate nel modo giusto possono rivelarsi devastanti. Lightning ha anche accesso a speciali magie curative con cui può salvarsi la vita in situazioni estreme, ma esse richiedono anche un sacrificio di parte del suo potere, e se questo potere è esaurito non può farne uso.
  • Purificazione: il potere principale di Lightning, tramite il quale adempie al suo compito come salvatrice. Aiutando le persone a risolvere un determinato problema, Lightning può letteralmente purificare la loro anima da qualsiasi peso e concedere loro la salvezza. Le anime purificate sono accolte nell'Arca durante l'ultimo giorno.
  • Raccolta di Eradia: mentre purifica le anime, Lightning adempie anche al suo secondo incarico, ovvero mantenere stabile il mondo per un tempo sufficiente attraverso la misteriosa energia conosciuta come Eradia. Lightning custodisce l'Eradia raccolta durante il giorno nel suo petto, e la rilascia il giorno successivo sull'Arca, in modo che l'albero sacro Yggdrasil possa abbeverarsene. Più Eradia Lightning raccoglie, più tempo rimarrà al mondo, e potenzialmente potrebbe esserle concesso anche un giorno extra.
  • Affinità con il Caos: poiché il suo compito prestabilito è quello di diventare sostanzialmente una nuova incarnazione di Etro, Lightning ha una completa immunità al Caos, che la rende capace di muoversi liberamente anche dove è più concentrato. Quando è in una zona con grande concentrazione di Caos, lo sguardo di Dio non può raggiungerla, e ciò le consente di comunicare con Lumina e di agire per conto proprio senza farsi vedere.
  • Manipolazione temporale: la più importante caratteristica di Lightning è la sua capacità di manipolare il tempo a proprio piacimento. Questa abilità gioca a suo vantaggio in un mondo che ha i giorni letteralmente contati, e rappresenta spesso la chiave per salvarsi in situazioni di pericolo. Questi poteri hanno tuttavia un prezzo, in quanto prosciugano parte dell'energia di Lightning, e senza tale energia non possono essere usati.
    • Cronostasi: questa tecnica arresta lo scorrere del tempo per un po'. Quando è attiva la cronostasi, cose e persone continuano a muoversi, ma gli orologi sono fermi e l'alternanza tra giorno e notte è bloccata. Gli effetti della cronostasi non sono passati inosservati agli abitanti di Luxerion, che si chiedevano se per caso gli orologi non fossero guasti vedendoli fermi per diversi minuti.
    • Discronia: questa tecnica può essere usata in battaglia per alterare la percezione del tempo dei nemici, rendendo Lightning velocissima ai loro sensi. Quando è attiva la discronia, Lightning può anche usare energia extra per usare la sua tecnica più potente, Giostra furiosa, con cui esegue una lunga sequenza di attacchi muovendosi a velocità incredibili.
  • Teletrasporto: Lightning è in grado di spostare la propria essenza attraverso lo spazio per raggiungere istantaneamente i luoghi più lontani. Anche questa tecnica richiede un sacrificio di energia per essere usata, e diventa perciò inutilizzabile quando quest'energia viene a mancare.

AbilitàModifica

  • Addestramento militare avanzato: Lightning ha raggiunto molto velocemente il rango di sergente nel corpo di guardia, e quindi ha una buona conoscenza di armi e veicoli militari, oltre ad avere buone capacità di combattimento corpo a corpo.
    • Arti marziali: attraverso l'addestramento militare, Lightning ha appreso alcune tecniche di attacco e difesa, che vengono potenziate in seguito dai poteri conferiti da Pulse e da Etro. Combinati con colpi dell'arma, i calci rotanti di Lightning danno origine all'attacco Giostra furiosa, la sua tecnica finale.
  • Agilità: Lightning dimostra un talento innato nelle acrobazie, enfatizzato prima dal gravitatore portatile e poi dai poteri di l'Cie. In battaglia alterna gli attacchi a capriole e giravolte, e alcune delle sue tecniche sfruttano queste capriole.
  • Spadaccina: grazie all'addestramento all'uso del gunblade e ai poteri di l'Cie, Lightning è in grado di maneggiare senza difficoltà anche le spade più scomode, e riesce a usare tecniche impensabili per un normale essere umano.
  • Cecchina: Lightning, anche prima di ottenere i poteri di l'Cie, dimostra un talento naturale nella mira, anche utilizzando contemporaneamente due armi da fuoco. È capace di colpire il bersaglio anche durante le acrobazie, anche in situazioni estreme: è riuscita a centrare da lontano il piccolo cristallo dell'Esper di Fang al primo colpo, mentre stava cadendo da centinaia di metri.
  • Autocontrollo: Lightning dimostra un eccezionale autocontrollo nel relazionarsi con le persone, spesso reprimendo rabbia o risentimento e sembrando troppo fredda anche nei confronti di sua sorella. Durante la storia matura una personalità più aperta, soprattutto dopo aver notato che reprimere troppo la sua rabbia la allontana dalla sua missione e dai suoi amici.
  • Recitazione: Lightning ha dimostrato ottime doti di improvvisazione durante lo spettacolo teatrale organizzato come messinscena per entrare nel palazzo di Snow a Yusnaan, arrivando a sorprendere addirittura se stessa.

DebolezzeModifica

  • Stigma di l'Cie: sebbene non sia in sè e per sè un punto debole, lo stigma di l'Cie è un timer che indica quanto tempo rimane a Lightning per compiere la sua missione. Anche se il gioco non lo prevede, è spiegato che se un l'Cie non riesce a compiere la sua missione, si trasforma in un Cie'th.
  • Senso di colpa: Lightning ha una forte paura di perdere le persone a lei care, e spesso si ritrova a compiere scelte sbagliate per paura di ripetere gli errori del passato. Quando viene risucchiata dal caos e portata a Valhalla, ciò è dovuto al suo desiderio di redimersi, ma portando Noel dal futuro al presente di Serah si rende senza saperlo responsabile del triste destino della sorella.

EquipaggiamentoModifica

  • Gravitatore: uno speciale dispositivo PMA attraverso cui Lightning manipola la gravità attorno a sè. Grazie a esso, può compiere eseguire attacchi coreografici e acrobazie altrimenti impossibili per un essere umano, può attutire le cadute da grandi altezze tramite una specie di "materasso" elettromagnetico che crea sul terreno, e può anche fluttuare in aria per brevi distanze. Il gravitatore perde la sua utilità quando Lightning riceve i poteri di l'Cie, ma è usato di nuovo durante l'assalto a Eden.
  • Coltello da sopravvivenza: il coltello regalato a Lightning per il compleanno è stato un oggetto molto prezioso nella sua storia, sebbene non sia mai stato usato in battaglia. Il coltello è visto come un ricordo, un monito, ed è servito a Lightning e Hope per riconquistare la fiducia in se stessi nei momenti di smarrimento. Passato a Serah dopo la scomparsa di Lightning, è scomparso anch'esso dopo l'avvento del caos, ma in qualche modo è tornato tra le mani di Lightning, che lo ha usato per liberare Hope dal controllo di Bhunivelze, piantandolo con forza nella fronte del dio.
  • Esperite rosa: lo speciale cristallo che racchiude parte del potere l'Cie di Lightning, apparso assieme a Odino nelle cime abiette. Colpendo la gemma a forma di rosa, Lightning può convocare il suo Esper in battaglia. Una volta a Valhalla, Lightning è in grado di convocare anche altri Esper tramite la stessa gemma.

ArmiModifica

FFXIII-Lightning-render

Lightning con la Lama infuocata.

  • Gunblade: una potente arma multifunzione, che può essere configurata a piacimento tra spada e pistola, in base allo stile di combattimento e alla necessità. Esistono diversi modelli di questo tipo di arma, e attraverso diversi oggetti da scambio è possibile potenziarla o addirittura modificarne il modello. Ciascun modello è dotato di capacità differenti, cosa che influirà sullo stile di combattimento di Lightning.
    • Lama infuocata: l'arma predefinita di Lightning è un modello di gunblade semplice, ma equilibrato. Presenta alcune iscrizioni in alfabeto pulsiano sulla lama, come "Invoca il mio nome - Io sono Scintilla" e "Istante accecante", oltre al nome della ragazza inciso in alfabeto di Cocoon.
    • Ouverture: come guardiana di Valhalla, Lightning ottiene un'arma simile al gunblade, ma con un design totalmente differente. Sulla lama presenta un'iscrizione in alfabeto divino: "Gladius in turba aeterna induratus vincula inserepabilia rumpet", in latino "La spada forgiata nel caos eterno spezzerà le catene infrangibili". Quest'arma non necessita di un fodero, in quanto Lightning può evocarla a suo piacimento.
  • Gagnradr: quando Odino va in modalità gestalt, le spade da lui usate passano in mano a Lightning, che può utilizzarle con facilità per evocare potenti tempeste di fulmini oppure lame d'aria. Può anche usarle per scatenare la tecnica finale di Odino, Zantetsuken, in grado di sconfiggere i nemici più deboli con un singolo colpo. Lightning ha riottenuto quest'arma dopo aver rinnovato il suo legame con Odino a Nova Chrysalia.
  • Blitz cremisi / Spada Ultima: quando diventa la Salvatrice, Lightning ottiene una nuova arma, una spada dalla lama rossa e nera molto sottile, ma resistente. La spada è stata spezzata solo dai poteri di l'Cie di Snow, ma anche in quelle condizioni era comunque letale. Durante l'ultimo giorno, lo spirito di Serah ha riforgiato l'arma, trasformandola in spada Ultima e rendendola potentissima. La spada Ultima è uguale al Blitz cremisi integro, ma è circondata da un'aura luminosa.
  • Loto notturno / Scudo Ultima: associato alla spada di Lightning è un particolare scudo dalla forma affusolata, che può essere riconfigurato quando si passa in combattimento per aumentare le sue prestazioni. Durante l'ultimo giorno, lo spirito di Serah lo ha trasformato in scudo Ultima, rendendolo sostanzialmente impenetrabile. Lo scudo Ultima è uguale al Loto notturno, ma è circondato da un'aura luminosa.

TrasportoModifica

  • Odino: l'Esper di Lightning, oltre a garantirle supporto in battaglia, è anche in grado di diventare il suo mezzo di trasporto personale. Attraverso il gestalt, Odino si trasforma in un cavallo meccanico in grado di correre a gran velocità sul campo di battaglia e anche di fluttuare. Odino è scomparso dopo l'ultimo scontro con Caius, inghiottito dal caos assieme a Lightning.
  • Bahamut: l'Esper dragone funge da trasporto a Lightning durante il primo scontro con Caius, in cui lo evoca per salvare se stessa e Noel dall'attacco del guerriero. Bahamut può volare e sparare attacchi di energia non-elementale, oltre a generare un campo di forza in grado di potenziare i suoi attacchi.
  • Angelo di Valhalla: per spostarsi attraverso i confini selvaggi, Lightning cavalca il maestoso chocobo bianco che aveva salvato da un mostro e accudito. Il pennuto si lasciava cavalcare anche quando non s'era completamente rimesso, ma le sue capacità erano compromesse a causa delle profonde ferite. Curato con le erbe ghisal e i fiori di Yeul, l'angelo di Valhalla si è gradualmente ripreso, e ha riacquisito la capacità di compiere brevi voli, oltre che di supportare la padrona in battaglia con potenti magie. Grazie all'angelo di Valhalla, Lightning ha potuto ritornare al tempio di Etro.

GameplayModifica

Final Fantasy XIIIModifica

Articolo principale: Lightning/Cristallium

Lightning è specializzata nei ruoli di Attaccante, Occultista e Terapeuta. Le sue statistiche di Forza e Magia sono piuttosto alte, e il ruolo più adatto a lei risulta essere quello di Attaccante, sebbene le sue armi non offrano bonus degni di nota alle statistiche. Contemporaneamente, però, la sua crescita di PV è piuttosto bassa, e al livello massimo soltanto Hope avrà meno PV di lei.

Lightning comincia il gioco con già l'abilità Colpo radiale, con cui può attaccare contemporaneamente più nemici. Dopo lo scontro con Anima, ottiene accesso ai suoi tre ruoli predefiniti: Attaccante, Occultista e Terapeuta.

Come Attaccante, la ragazza ha accesso a tutte le abilità del ruolo, ed è un buon personaggio per combinare gli effetti di attacchi fisici e Rovina. Lightning è anche un ottimo Occultista, in quanto può apprendere tutte le abilità elementali Shock, e tutte le magie fino al secondo livello, oltre a Fulgoga. In questo ruolo impara anche la sua tecnica offensiva speciale, Giostra furiosa. Come Terapeuta, infine, ottiene accesso agli incantesimi curativi di base, ma non può usarne tanti.
Quando può accedere agli altri ruoli, Lightning si può dimostrare un discreto Sinergista. Nonostante il basso livello di PV, si rivela anche un'ottima Sentinella, specie combinando l'abilità Destrezza con oggetti specifici.

La tecnica finale di Lightning, Giostra furiosa, consiste in una lunga combo di calci e spadate che causano danni contenuti ma comunque potenti al bersaglio. Questa tecnica è utile per raggiungere facilmente la soglia critica del nemico, oppure per alzare vertiginosamente il bonus catena del bersaglio in crisi. La tecnica può essere potenziata se, durante l'esecuzione, si cambia ruolo in Attaccante.

StatisticheModifica

Statistica Inizio l'Cie Cristallium al massimo
PV 200 300 20000
Forza 15 30 1700
Magia 15 30 1700

EsperModifica

Odino (Gestalt)
Aprici la via!
—Lightning

L'Esper di Lightning è Odino, un grande cavaliere armato di due spade unite per i manici. Odino attacca utilizzando combinazioni di attacchi fisici e magie di tuono, convergendo verso di sè gli attacchi nemici e parandoli tramite l'abilità Scudo di Ullr. In caso di necessità, Odino può interrompere l'attacco per curare Lightning, ma se questa viene sconfitta in combattimento, o il tempo dell'invocazione si esaurisce, utilizzerà Miracolo per ripristinare i suoi PV.
Quando passa in gestalt, Odino acquisisce l'aspetto di Sleipnir, un destriero meccanico che Lightning cavalca mentre la spada passa nelle sue mani. Gli attacchi di Odino in gestalt sono devastanti, e la sua mossa finale è Zantetsuken, che riduce istantaneamente a 0 i PV dei nemici se sono abbastanza indeboliti.

Final Fantasy XIII-2Modifica

Lightning è brevemente controllata durante il prologo del gioco, in una battaglia parzialmente automatica che funge da tutorial per il sistema di combattimento di base. Durante questo prologo, Lightning affronta Bahamut caos a fianco di Odino e di Bahamut, e ha accesso anche alle loro abilità, che comprendono anche utili abilità di supporto come Scudo di Ullr e Ausilio di Ares.

Lightning è nuovamente controllabile durante il finale DLC Il requiem della dea, in cui affronterà la battaglia finale contro Caius e Bahamut caos. Il sistema di combattimento di questa fase è leggermente diverso da quello del gioco normale: Lightning potrà affrontare la battaglia infinite volte e, a prescindere dal risultato, riceverà sempre punti cristallo con i quali salirà di livello. Salendo di livello, Lightning imparerà nuove abilità e otterrà nuovi ruoli optimum. Già dall'inizio, tuttavia, Lightning disporrà di un "istinto bestiale", tramite il quale userà Giostra furiosa +, una versione potenziata del suo attacco finale originale.
I ruoli optimum accessibili a Lightning sono potenziamenti di quelli normali del gioco, ciascuno con abilità uniche molto più potenti del normale. Il maggior problema è la mancanza di un corrispettivo del terapeuta, che costringe il giocatore a contare solamente su due elisir. I ruoli accessibili sono:

  • Paladino - Potenziamento dell'attaccante, dispone di tutte le abilità di ruolo.
  • Mago - Potenziamento dell'occultista, dispone dei tre livelli della magia Fulgor.
  • Sciamano - Potenziamento dell'occultista, dispone dei tre livelli dell'abilità Procella.
  • Cavaliere - Potenziamento della sentinella, dispone unicamente dell'abilità Immortalità.
  • Adepto - Potenziamento del sinergista, dispone delle abilità Difesa totale e Aura.
  • Stregone - Potenziamento del sabotatore, dispone dell'abilità ostruttiva Caos.

Durante lo scontro, il giocatore può modificare il livello di Lightning. In base al livello, il comportamento di Caius sarà diverso, e solo a partire dal livello 6 si potrà avere qualche possibilità di iniziare lo scontro con Bahamut caos. Se si riesce a sconfiggere quest'ultimo a livello 9 o inferiore e si termina lo scontro con una valutazione di cinque stelle, Lightning sarà sbloccata come mostro coalizzato.

CoalizioneModifica

Nel gioco esistono due versioni di Lightning coalizzabili. La prima è la versione originale di Final Fantasy XIII: questa agisce come occultista, dispone di numerose abilità d'attacco e usa Giostra furiosa come istinto bestiale. Per maggiori informazioni dirigersi qui.

La seconda versione di Lightning è la campionessa di Etro ottenibile tramite il DLC. Questa versione agisce come attaccante, e si tratta con tutta probabilità del migliore alleato in grado di ricoprire questo ruolo, specialmente grazie al fatto che è l'unico "mostro" in tutto il gioco ad apprendere l'abilità Danni apeiron, che permette di causare danni fino a 999.999. Inoltre, ha potenza fisica e magica notevolmente alte, per quanto non eccelse se comparate ad altri attaccanti DLC, ed è resa ancora più efficiente dalla sua incredibile velocità.

Mostro coalizzabile
Name Lightning Ruolo Attaccante
Caratteristiche Precoce - Potente - Dea marziale
Composizione Biologica Grado base Livello mostro 5
Livello massimo 13 PV 7750
Pot fisica 649 Pot magica 589
Livello ATB 6 Livelli 1
Affinità innate
Istinto bestiale Giostra furiosa + (Causa danni fisici. Tipo: "Complesso")
Sviluppo Cristallium
Verde: PV / 10 Rosso: Pot fisica Viola: Pot magica
Sviluppo Lightning Attaccante
Abilità Tipo Livello Ereditabile
Attacco Attiva Iniziale X markN
Rovina Attiva Iniziale X markN
Colpo radiale Attiva Iniziale X markN
Lancio Automatica Iniziale X markN
Subisso Automatica Iniziale X markN
Trivella disica Automatica Iniziale X markN
Attaccante plus Passiva Iniziale X markN
Assorbivita Automatica 2 Yes checkY
Assorbiforze Automatica 3 Yes checkY
Attacco ATB II Passiva 4 Yes checkY
Trivella magica Automatica 5 X markN
Autoaudacia Automatica 6 Yes checkY
Alto voltaggio Automatica 7 Yes checkY
Agguato Automatica 8 X markN
Urto diffuso Automatica 9 Yes checkY
Accanimento Automatica 10 Yes checkY
Rovinaga Attiva 11 Yes checkY
Impassibilità III Passiva 12 X markN
Danni apeiron Passiva 13 X markN

BossModifica

Articolo principale: Lightning (boss)

Lightning, nella sua versione di Final Fantasy XIII, è affrontata nell'arena speciale dai protagonisti. Inizialmente non sembra particolarmente difficile, ma dopo aver perso il 20% dei suoi PV, inizierà a fare sul serio, accompagnata dal tenente Amodar, che si unirà alla battaglia. Sconfiggendoli, il giocatore avrà la possibilità di usarli in battaglia.

Durante lo scontro, Lightning farà ricorso a diversi attacchi, ispirati ovviamente al gioco originale, fra cui Rovinaga e Colpo radiale, oltre al suo istinto bestiale Giostra furiosa, da lei eseguibile perfino mentre è in crisi.

Lightning Returns: Final Fantasy XIIIModifica

Nell'ultimo capitolo della saga di cui è protagonista, Lightning è il solo personaggio giocabile nell'avventura. Quando non sta combattendo, può compiere numerose azioni in base agli oggetti con cui interagisce: può infatti salire scale a muro, lasciarsi scivolare lungo pali e lampioni e addirittura agire furtivamente durante alcune missioni stealth.
In battaglia, Lightning utilizza il sistema degli assetti, simile al vecchio sistema optimum. Ad ogni assetto sono associati diversi abiti, ognuno con proprietà differenti, che possono anche essere personalizzati dal giocatore con abilità, accessori e colori. Durante gli scontri, Lightning è in grado di muoversi liberamente, schivare, contrattaccare e bloccare gli attacchi nemici. Il suo livello aumenterà completando missioni secondarie ed eventi del gioco.

StatisticheModifica

Lightning inizia il gioco con 2000 PV, 200 Forza, 200 Magia, 100 ATB e 100 Velocità ATB.

Altre comparseModifica

Final Fantasy XIVModifica

Articolo principale: Lightning (Final Fantasy XIV)

Una istanza speciale del reboot del secondo capitolo online della saga è interamente dedicata a Final Fantasy XIII. Lightning combatterà a fianco del giocatore in un'ambientazione ripresa dall'universo del tredicesimo capitolo, e sarà possibile ottenere un set completo di abiti da Lightning, per i personaggi di sesso femminile, e da Snow, per quelli di sesso maschile.
Una serie di armi, tra cui il gunblade di Lightning saranno inoltre disponibili per i giocatori.

Final Fantasy ExplorersModifica

Lightning è uno dei possibili personaggi leggendari in cui un giocatore femminile può trasformarsi durante la modalità Leggenda.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

Lightning Dissidia Duodecim
Articolo principale: Lightning (Dissidia)

Lightning appare come personaggio giocabile in questo gioco, prima ad essere annunciata tra i nuovi personaggi, assieme a Cain di Final Fantasy IV, e unica rappresentante del tredicesimo capitolo.

Inizialmente viaggia accompagnata da Tifa, Laguna e Vaan, ma si separa dal gruppo quando incontra Kuja. In seguito, affronta un'orda di manikin e scopre che Cain sta attaccando i suoi stessi compagni, finendo attaccata a sua volta.
Ritornata da Cosmos, Lightning affronta il guerriero della luce, che le rivela che lui e Cain stanno sconfiggendo i loro alleati per salvarli dai manikin, poiché se un guerriero è sconfitto da uno di essi rischia di non poter più tornare in vita nel ciclo successivo. Lightning, rifiutando una scelta simile, decide di radunare gli ultimi guerrieri di Cosmos rimasti e guidarli verso la terra della discordia, dove si sacrificano per chiudere personalmente l'entrata della crepa e bloccare l'avanzata dei manikin.

Lightning combatte sfruttando il sistema Optimum come il gioco originale, passando da Attaccante, a Occultista, a Terapeuta con i tasti L e R. Mentre i suoi attacchi Audacia variano a seconda del ruolo che ricopre, gli attacchi PV rimangono invece uguali, e sono effettuati tramite le spade di Odino. In modalità EX, equipaggia la sua Omega Weapon e sfrutta le tecniche combinate di Odino con la sua Ipermossa, che culmina con la potente Zantetsuken.
Il suo primo costume è basato sul suo aspetto del gioco originale; il primo costume alternativo è basato su un artwork promozionale di Amano, con uno schema di colori più grigio, mentre il secondo le dà l'aspetto di una normale soldatessa CG. Un terzo costume alternativo le dà le sembianze di Aya Brea, la protagonista della serie Parasite Eve: questo costume si ottiene tramite un codice disponibile con il gioco Parasite Eve: The 3rd Birthday.

Theatrhythm Final FantasyModifica

Theatrhythm Lightning
Un membro del corpo di guardia che protegge Cocoon, un paradiso fluttuante in cui le persone vivono in pace. Una serie di eventi la portano a ricevere il marchio del fal'Cie di Pulse, ed essere perseguitata dal Sanctum che aveva servito fedelmente. Durante la sua fuga, scopre la sua missione, che la porta a sfidare le sacre entità che il suo popolo chiama dèi.
—Descrizione

Lightning è il primo rappresentante di Final Fantasy XIII in questo gioco musicale.

Si tratta di un personaggio abbastanza bilanciato, con ottimi livelli di HP, forza e magia, e buoni livelli di agilità e fortuna. A bilanciare ulteriormente la sua versatilità in battaglia, la sua abilità speciale Omega Weapon aumenta i suoi valori di forza e magia di 75 punti.

StatisticheModifica

Level HP PC Forza Magia Agilità Fortuna
1 325 10 18 17 15 13
10 1296 15 41 40 33 29
20 2375 20 66 65 54 46
30 3454 25 91 89 74 64
40 4532 30 116 114 95 82
50 5611 35 141 139 116 100
60 6690 40 167 164 136 118
70 7769 45 192 188 157 135
80 8066 50 199 195 163 141
90 8363 50 207 203 169 146
99 8632 50 213 209 174 151

AbilitàModifica

Abilità reattive
Abilità PC Livello
Fire 7 Default
Contrattacco (Lv1) 5 5
Thunder 7 15
Scan (Lv1) 20 20
Energia 8 30
Omega Weapon 18 40
Blizzard 7 45
Contrattacco (Lv2) 10 50
Fira 14 60
Thundara 14 75
Blizzara 14 80
Contrattacco (Lv3) 16 85
Abilità proattive
Abilità PC Livello
Etude della forza (Lv1) 7 Default
Agilità ↑ (Lv1) 4 10
Bluff 15 25
Rima eroica (Lv1) 18 35
Agilità ↑ (Lv2) 8 55
Etude della forza (Lv2) 10 65
Rima eroica (Lv2) 26 70
Etude della forza (Lv3) 15 90
Rima eroica (Lv3) 35 95

Theatrhythm Final Fantasy Curtain CallModifica

TFFCC Lightning 2
Conosciuta come "Lightning", questa soldatessa incontra, assieme a sua sorella, un destino inimmaginabile: essere scelta come l'Cie di Pulse e diventare nemica di tutto ciò che conosce. Eppure, anche se deve combattere contro il mondo intero, la sua determinazione non vacilla.
—Descrizione (Lightning FFX)
Lightning è risvegliata da Bhunivelze e nominata "salvatrice", e nel processo è privata di qualcosa di prezioso. Con il mondo che va verso una fine che nemmeno Dio onnipotente può fermare, l'ex campionessa di Etro si appresta a combattere la sua ultima battaglia.
—Descrizione (Lightning LR)

Lightning ritorna nuovamente come personaggio sbloccabile, ma questa volta è disponibile in due versioni distinte, basate su Final Fantasy XIII e Lightning Returns. La prima versione è uno dei personaggi principali, ma se non è scelta all'inizio del gioco può essere sbloccata successivamente collezionando i frammenti di cristallo rossi; la seconda può invece essere ottenuta trasferendo i dati di salvataggio dalla demo del gioco al gioco completo, o in alternativa collezionando normalmente i frammenti di cristallo verdi.

Entrambe le versioni sono molto equilibrate, ma la prima predilige aumentare le proprie statistiche attraverso l'abilità Omega Weapon, mentre la seconda può usare la potente abilità d'attacco Giostra furiosa, che infligge danni proporzionali ai valori di Forza, Agilità e Resistenza di Lightning.

LightningModifica
Livello PC HP Forza Magia Agilità Fortuna Resistenza Spirito
1 9 204 11 15 15 12 11 12
50 37 3523 88 117 117 92 190 91
99 50 5419 133 176 176 138 136 138
AbilitàModifica
Abilità reattive
Abilità PC Livello
Aero 7 Default
Contrattacco (Lv1) 5 Default
Falciaforza (Lv1) 3 5
Fire 7 10
Falciadifesa (Lv1) 2 20
Blizzard 7 25
Thunder 7 45
Contrattacco (Lv2) 10 50
Falciaforza (Lv2) 6 55
Scan (Lv2) 15 60
Aerora 14 70
Falciadifesa (Lv2) 7 75
Doppio taglio (Lv3) 15 85
Contrattacco (Lv3) 16 90
Abilità proattive
Abilità PC Livello
Etude della forza (Lv1) 7 15
Peana del mana (Lv1) 7 30
Rigene (Lv1) 12 35
Omega Weapon 20 40
Rima eroica (Lv1) 18 65
Rigene (Lv2) 18 80
Rima eroica (Lv2) 26 95
Lightning #2Modifica
Livello PC HP Forza Magia Agilità Fortuna Resistenza Spirito
1 9 223 19 16 12 9 11 16
50 38 3928 157 129 98 74 92 133
99 50 5928 232 191 145 110 137 196
AbilitàModifica
Abilità reattive
Abilità PC Livello
Vanish (Lv1) 6 Default
Falciaforza (Lv1) 3 10
Blizzara 14 20
Haste (Lv2) 6 25
Fira 14 30
Scan (Lv1) 20 35
Giostra furiosa 18 40
Vanish (Lv2) 9 50
Falciaforza (Lv2) 6 65
Thundara 14 70
Doppio taglio 15 75
Antima 19 85
Apocalisse 17 90
Falciaforza (Lv3) 10 95
Abilità proattive
Abilità PC Livello
Drakoken (Lv1) 8 Default
Marcia celere (Lv1) 7 5
Inno allo spirito (Lv1) 7 15
Drakoken (Lv2) 14 45
Rima eroica (Lv2) 26 55
Bluff 15 60
Drakoken (Lv3) 20 80

Pictlogica Final FantasyModifica

PFF Lightning 1PFF Lightning 2

PFF Lightning 3PFF Lightning 4

Lightning, come appare in ogni suo titolo, appare come personaggio giocabile in questo spin-off per smartphone. Di lei esiste anche una versione speciale a sfondo natalizio.

Final Fantasy Airborne BrigadeModifica

Lightning è un alleato e un personaggio leggendario invocabile in questo social game. Dispone di un gran numero di costumi alternativi: oltre a quello originale di Final Fantasy XIII, appare anche con l'aspetto che ha in Final Fantasy XIII-2 e quello di Lightning Returns, i completi Ranger solitario, Mago rosso, Mago blu, Completo Miqo'te e Uniforme SOLDIER, un costume da strega per Halloween, uno costume rosso con cappello da Babbo Natale e un costume da samurai. A volte è anche mostrata a cavallo di Odino.
Lightning è sbloccata automaticamente durante gli eventi speciali Shattered World e Showdown, e portarla al livello 99 concede al giocatore l'arma speciale Jatayu.

Abilità:
  • Lancio
  • Giostra furiosa
  • Assalto infuocato
  • Agguato
  • Pressione
  • Scatto fulmineo
  • Spazzata
  • Stressga
  • Squarcio leggero
  • Subisso
  • Procella
  • Elementia
  • Lama di saette
  • Rovinaga
  • Gestalt
  • Dardi roboanti
  • Zantetsuken
Abilità Leggenda:
  • Brezza affilata
  • Aerora
  • Agguato
  • Rovina lenta
  • Scatto fulmineo
  • Ignifulgor
  • Dardi roboanti
  • Fulgora
  • Sfregio eolico
  • Procella
  • Fendente magico
  • Taglio potente
  • Subisso
  • Fulgoga
  • Idrora
  • Lama di saette
  • Assalto infuocato
  • Zantesuken

Final Fantasy All The BravestModifica

Questa donna del Reggimento di sicurezza di Bodhum è una vera professionista, e assai lontana dall'essere una abituata a dire di sì.
—Descrizione

Lightning è un personaggio esclusivo scaricabile, che in battaglia usa Lama di saette. Le sue armi Lama infuocata e Omega Weapon sono armi equipaggiabili, ottenibili rispettivamente dai behemoth beta e da Orphan.

Mobius Final FantasyModifica

Lightning (nella versione di Pictlogica) appare in questo capitolo come carta abilità utilizzabile da WoL, ottenibile durante un evento speciale.
L'effetto della carta Lightning: PICTLOGICA è Assalto infuocato, ha un costo di 3 sfere di fuoco e causa due volte danni di fuoco a un singolo bersaglio.

Comparse esterne a Final FantasyModifica

Parasite Eve: The 3rd BirthdayModifica

Aya-Lightning
Un costume scaricabile del gioco permette alla protagonista Aya Brea di indossare le vesti di Lightning. Come tutti i costumi, anche questo si strapperà se la protagonista subirà danni pesanti e, una volta distruttosi al massimo possibile, esso rivelerà il marchio di l'Cie di Lightning sul seno sinistro, mai mostrato nel gioco.


EtimologiaModifica

"Lightning" vuol dire "Fulmine" in inglese. "Claire" è invece il francese per "Clara", ma qui è usato per la sua assonanza con la parola francese "Éclair" (il suo nome giapponese), che significa sempre "Fulmine". "Farron" deriva invece dal gallese, e significa "Tuono". I due nomi danno l'idea del lampo che è seguito da un tuono.

CuriositàModifica

Lightning-faces

Volto provvisorio e volto definitivo di Lightning

  • Il viso di Lightning ha subito diverse modifiche dal suo concept originale a quello definitivo: la prima versione del render della ragazza la mostrava con i capelli rosso ciliegia e con un volto più mascolino. Nel corso della produzione del gioco, però, il viso della ragazza è stato modificato fino a diventare più femminile e i capelli da rossi sono diventati rosa chiaro.
  • Il gravitatore, l'oggetto che Lightning usa di tanto in tanto durante il gioco, avrebbe originariamente dovuto avere un ruolo anche nel gameplay: tramite l'oggetto, Lightning avrebbe potuto generare scudi elettrificati e manipolare tempo e gravità in battaglia.
  • Il render promozionale di Lightning non ha la collana con il simbolo del fulmine, presente invece sullo stesso render nel menù di gioco.
  • Il render ufficiale di Lightning per Final Fantasy XIII-2 la mostra con la spada e lo scudo scambiati di posto: nel gioco, Lightning tiene sempre il gunblade con la mano destra.
  • Il modello di Lightning in Final Fantasy XIII mostra che ha un piercing all'ombelico. Il costume Musa dark in Lightning Returns rivela che possiede anche dei tatuaggi, tra cui un motivo a righe simile a un codice a barre sulla coscia destra e un cavallo rampante sopra il gluteo destro.
  • Con il suo metro e settantuno, Lightning è la protagonista femminile più alta di tutta la saga.
  • I due braccialetti che Lightning porta al braccio destro sono indossati allo stesso modo anche da Serah.
  • In Final Fantasy XIII Episode Zero -Promise-, viene detto che a casa Lightning si occupa delle faccende domestiche, mentre Serah è più portata per la cucina. Viene anche detto che Lightning aveva un rapporto conflittuale con il proprio padre, e che ciò si riflette nel suo iniziale odio verso Snow poiché i due si assomigliano caratterialmente.
  • In Lightning Returns, è rivelato che Lightning ha una predilezione per le bistecche: durante la missione secondaria "L'ultimo appuntamento", la ragazza afferma di aver accettato la proposta di Lennet solo per la bistecca servita al Banchetto del Reggente.
  • Lightning ha il più alto numero di costumi alternativi di qualunque personaggio apparso nella serie. In Lightning Returns, può contare su un totale di 94 possibili costumi, contando anche i DLC e quelli speciali.
  • Quando Lightning indossa un completo maschile, i PNG femminili potrebbero attaccare bottone con lei scambiandola per un uomo.
  • Quando Lightning indossa un completo che prevede un abito lungo, come Luna crescente, cavalcherà l'Angelo di Valhalla seduta di lato, come faceva Fang in Final Fantasy XIII.
  • Lightning inizia la sua avventura a bordo di un treno, e scendendo da un treno vi pone termine.
  • La scena in cui Lightning sostituisce l'attrice principale nello spettacolo di Yusnaan per entrare nel palazzo di Snow rimanda a una scena analoga di Final Fantasy VI, in cui Celes sostituisce la cantante nell'opera Draco e Maria per attirare Setzer e impossessarsi della sua aeronave. Può anche ricordare, per certi versi, la famigerata scena in cui Cloud Strife si veste da donna per entrare nella villa di Don Corneo in Final Fantasy VII, in particolare per il colore del vestito e l'intreccio di missioni secondarie con cui il piano è messo in atto.
  • Lightning è il primo personaggio principale a comparire effettivamente in più di un capitolo della saga regolare.
  • Nell'ultimo capitolo dell'avventura di Lightning, il seno della ragazza ha acquisito una misura in più, passando dalla seconda alla terza. Quando Lightning corre e salta, il seno si muove realisticamente in base al costume che sta indossando.
  • Lightning ha un breve cameo nello spot pubblicitario della PlayStation 3 intitolato "Michael" - PS3 Long Live Play: è vista brevemente al bancone della taverna mentre ascolta l'ultima avventura di Nathan Drake, della serie Uncharted. Il suo gunblade può essere visto nella scena poco prima, posato all'entrata della taverna assieme ad altre armi.
  • Lightning ha moltissime somiglianze con Cloud Strife: entrambi hanno ventun anni, entrambi sono ex soldati che cercano di lasciarsi il passato alle spalle, entrambi sono seri e distaccati, entrambi hanno i capelli sparati ed entrambi esordiscono nel proprio gioco in una scena d'azione su un treno. La somiglianza è stata voluta proprio per omaggiare Cloud.
    • La somiglianza tra Lightning e Cloud ha dato origine a numerose parodie da parte dei fans, che considerano Lightning una versione femminile di Cloud oppure il risultato di un cambio di sesso di Cloud. Probabilmente per scherzo nei confronti di questo fandom è stato realizzato il costume da Cloud per Lightning.
Lightning KH

Il finto Famitsu

  • Un falso scan di Famitsu, trovato su internet, mostra una possibile comparsa di Lightning in un futuro capitolo di Kingdom Hearts, e la ritrae più giovane e con una mazza da struggle, come Seifer.
  • Tetsuya Nomura avrebbe voluto includere Lightning in Dissidia Final Fantasy come personaggio giocabile, ma pensò che ciò avrebbe compromesso lo sviluppo di Final Fantasy XIII, obbligando il personaggio ad una revisione totale a causa della sua comparsa in un gioco ufficiale. Due sue foto sono comunque disponibili tra gli Avatar segreti, con il nome di Final Fantasy XIII, assieme alle icone raffiguranti Noctis Lucis Caelum, in rappresentanza di Final Fantasy Versus XIII, e Ace di Final Fantasy Agito XIII. Curiosamente, Nomura stesso aveva anche detto che in un probabile seguito di Dissidia avrebbe preferito inserire Sazh più che Lightning.
  • Come regalo di Natale, nel 2010, Tetsuya Nomura regalò ai membri della Square di grado "Ultimate" una tavoletta con un'illustrazione originale di Lightning, con scritto: "Non deve essere dimenticata". Ciò si rivelò essere l'anticipazione del seguito di Final Fantasy XIII.
  • Motomu Toriyama ha affermato che Lightning è considerata un modello di ruolo in Giappone, per via del suo coraggio, agilità ed eleganza. Lightning è anche il personaggio preferito dello stesso Toriyama, assieme a Yuna di Final Fantasy X e alla principessa Yoyo di Bahamut Lagoon.
  • Tra gli ornamenti presenti in Final Fantasy XIII-2 e Lightning Returns vi sono due maschere di Lightning, una dettagliata e una pixelata.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale