FANDOM


Icona Gabranth 1 Gabranth: Perché rinunci a ciò di cui devi avere più cura?
L'articolo necessita di essere completato: provvedi usando il tasto Modifica.


Io non conosco Sephiroth. Ma so che è vicino. Lo sento nelle ossa. E se la Madre lo amasse più di...
—Kadaj

Kadaj è uno degli antagonisti principali del film Final Fantasy VII: Advent Children.

Capo di una gang composta da lui stesso e dalle altre due ombre di Sephiroth, Yazoo e Loz, viaggia assieme a loro con le moto superveloci alla disperata ricerca della fantomatica "Madre". Il suo scopo primario è trovarla per dare luogo alla cosiddetta unione, che porterà il ritorno di Sephiroth sul pianeta.

La presenza di Kadaj nel film è stata voluta da Tetsuya Nomura e dallo staff perchè, sebbene Nomura avesse dichiarato sin da subito l'idea di mettere Sephiroth come cattivo finale, si sentiva bisogno della presenza di un cattivo secondario che fosse malvagio e pazzo quanto lui, se non di più. Da lì nacque il personaggio, che nei primi mesi di vita del progetto era chiamato semplicemente "Lost Name".

Il doppiatore giapponese di Kadaj è Shoutaro Morikubo, da cui è stato preso anche parte dell'aspetto fisico e del carattere.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Kadaj ha l'aspetto di un ragazzo giovanissimo, con capelli argentei lisci, che gli arrivano fino alla spalla. Come Sephiroth, egli ha gli occhi verde acqua con pupille feline. In modo simile ai suoi fratelli, Kadaj indossa una tuta in pelle nera piuttosto complessa ed elaborata, ispirata all'abbigliamento di Sephiroth. La sua consiste in un soprabito lungo e aperto dal basso fino a mezza coscia sia davanti che dietro. Il soprabito è tenuto su da una cerniera.
Kadaj usa in battaglia una katana a due lame chiamata Souba e, come i suoi fratelli e Sephiroth, è mancino. Vincent Valentine descrive Kadaj come una sorta di forma larvale di Sephiroth, attraverso cui il leggendario spadaccino aspetta di ritornare. Kadaj si rivela essere il più vicino a Sephiroth dei tre ragazzi, come dimostra il fatto che spesso assuma brevemente le sue sembianze.

PersonalitàModifica

Kadaj incarna il lato folle e sadico di Sephiroth, e fu anche per questa ragione che si decise di dargli un aspetto più giovane rispetto agli altri due, in modo che rappresentasse meglio l'idea di un bambino capriccioso in pieno delirio di onnipotenza, con la differenza che, al contrario di un bambino, egli ha i mezzi per arrivare ai suoi scopi e non si fa nessunissimo problema a usarli. Il suo doppiatore aiutò lo staff a modellarlo sotto questo aspetto, fino a renderlo quello che Nomura definiva come "un ragazzo perso con un complesso di follia, che cambia modo di parlare, arrivando a scoppiare a ridere senza alcun apparente motivo". Morikubo, scherzando, disse che le sue battute erano molto difficili da rendere, ma paradossalmente gli venivano meglio dopo averle sbagliate troppe volte e aver perso la sua freddezza.
Kadaj non è perfettamente consapevole del ruolo che dovrà avere nel ritorno di Sephiroth, durante il film, pur realizzando che la Madre preferisce sicuramente l'ex SOLDIER a lui. Quello che, però, lo rende più vicino a Jenova rispetto ai suoi fratelli è proprio la conoscenza dell'esistenza di Jenova e soprattutto di Sephiroth. A dispetto di questo, o forse proprio per questo, Kadaj è sempre accompagnato da un senso di insicurezza e un complesso di inferiorità nei confronti di Sephiroth. In ogni caso Kadaj rimane un guerriero abile e spietato, oltre che un capo carismatico e forte.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi)

La nascita di un incuboModifica

830px-Remnantbirth

la nascita di Kadaj

Kadaj nacque insieme ai suoi fratelli nel cratere nord, durante una missione di recupero dei Turk. Il gruppo, presi in ostaggio Tseng ed Elena, li torturò per estorcere loro informazioni sulla "madre".
Le informazioni che aveva raccolto riconducevano a Cloud, l'ultimo clone di Sephiroth rimasto in vita, che in qual momento stava facendo una pausa tra le consegne e stava dirigendosi con la sua moto verso il deserto. Arrivato proprio nel punto dove Cloud voleva andare, staccando irrispettosamente la spada memoriale dalla rupe, Kadaj evocò numerosi shadowcreepers per ostacolarlo, mentre i suoi fratelli lo inseguivano a bordo delle loro moto.

Quando fu Rufus Shinra a contattarlo per telefono, Kadaj richiamò i suoi mostri e andò a cercare l'ex presidente della Shinra. Arrivato poco dopo che Cloud se n'era andato, Kadaj rivelò le torture fatte ai sottoposti di Rufus, e rivelò la vera natura del Geostigma, ovvero il risultato della presenza delle cellule di Jenova nel flusso vitale, che porterà al ritorno di Sephiroth; tuttavia il Geostigma da solo non basta, serve che tutti coloro che ne sono infetti si riuniscano, dando inizio all'Unione.

Un bambino sperdutoModifica

Mentre Kadaj tornava alla sua base, la capitale dimenticata, i suoi fratelli cercavano e prelevavano i bambini infetti dal Geostigma. Una volta portati lì, il ragazzo fece bere loro l'acqua del lago, contaminata dalle cellule di Jenova, risvegliando in loro il desiderio latente di riunirsi alla "madre". Cloud arrivò proprio in quel momento per salvarli, ma Kadaj, Yazoo e Loz iniziarono a combattere con lui. Sopraffatto dal numero di avversari, e dal suo stesso Geostigma, Cloud fu salvato da Vincent, a un passo dalla sconfitta.

Nel frattempo, Kadaj e gli altri portarono i bambini a Edge, dove Yazoo e Loz combatterono contro i Turk e Kadaj evocò Bahamut SIN per attaccare la città. Durante l'assalto, Kadaj confermò a Rufus l'imminenza della rinascita di Sephiroth, e gli disse che era sicuro che il mondo con lui sarebbe cambiato, ma la cosa in qualche modo lo spaventava: temeva che la Madre amasse Sephiroth più di lui.
Mentre Kadaj osservava divertito Cloud e i suoi amici che affrontavano Bahamut, Rufus si alzò improvvisamente dalla sua sedia a rotelle, mostrandogli una scatoletta. Kadaj gelò di colpo: tutto il tempo passato a cercarla, e infine la Madre (o per lo meno quel che ne restava), era sempre stata lì vicino a lui, e ora il boss della Shinra stava minacciando di gettarla dal palazzo dove stavano. In preda alla rabbia, Kadaj usò una magia per attaccare Rufus, che però si gettò anche lui, lasciando andare la scatola e tentando di distruggerla con la sua pistola.
Kadaj si gettò dal palazzo e riuscì a raggiungere il cofanetto prima che fosse troppo tardi (Rufus l'aveva colpito solamente di striscio). Mentre il boss veniva salvato dai redivivi Tseng ed Elena, Kadaj si diede alla fuga assieme ai suoi fratelli con le moto, mentre Cloud partì al loro inseguimento.

L'UnioneModifica

Benvenuto alla mia Unione!
—Kadaj

Cloud inseguì Kadaj lungo l'intricata autostrada di Midgar, combattendo contro Yazoo e Loz, che furono poi bloccati da una bomba lanciata da Reno e Rude. Kadaj si ritrovò nella chiesa del settore 5, dove scoppiò in un pianto liberatorio alla vista dei resti della madre. All'improvviso, arrivò nuovamente Cloud, e il ragazzo gli lanciò una magia per distrarlo. Ciò però attivò uno strano potere all'interno della chiesa, che fece uscire un'ondata di acqua pura che curò istantaneamente il Geostigma di Cloud.

Purificato, il ragazzo partì nuovamente all'inseguimento di Kadaj, che ormai sfinito decise di affrontarlo. I due si combatterono per un po', ma alla fine Cloud riuscì ad avere la meglio, bloccando Kadaj sul ciglio di un burrone. Kadaj però non si lasciò intimorire e, lanciata la scatola in aria, si lanciò verso di essa ed estrasse ciò che conteneva. Mentre cadeva sempre più giù, Kadaj si portò al petto quel pezzo di Jenova e si fuse con esso, dando inizio all'Unione. Kadaj si trasformò in Sephiroth e affrontò Cloud a spada tratta, ma fu sconfitto dopo un'epica battaglia.

DVD VIDEO-9106

morte di Kadaj

Ritornando alle sue sembianze, Kadaj tentò nuovamente di attaccare Cloud, a finì solo col perdere l'equilibrio e cadergli tra le braccia. Improvvisamente, il ragazzo sentì una voce che lo chiamava: una voce di donna, dolce, come non l'aveva mai sentita. Credendo che si trattasse della Madre, il ragazzo sorrise e le porse la mano: ormai in pace, Kadaj scomparve sorridendo, riunendosi pian piano al flusso vitale.

Gli spoiler finiscono qui.

Poteri e abilitàModifica

PoteriModifica

AbilitàModifica

DebolezzeModifica

EquipaggiamentoModifica

TrasportoModifica

Altre comparseModifica

Pictlogica Final FantasyModifica

Kadaj appare come personaggio giocabile in questo spin-off per smartphone.

 
PFF Kadaj

EtimologiaModifica

"Kadaj" deriva probabilmente dalla parola persiana "Khadaj", che significa "incompleto", ovvio riferimento allo stato di Kadaj quale forma larvale di Sephiroth.

CuroisitàModifica

  • Kadaj e la sua gang sono i più giovani cattivi finora apparsi, avendo effettivamente poco meno di un mese di età.
  • La morte di Kadaj, fra le braccia di Cloud, è molto simile alla morte di Aerith nel gioco originale. Questo può indicare che, in fin dei conti, Kadaj era solamente un'altra vittima della pazzia di Sephiroth.
  • La scena in cui Kadaj leva la mano al cielo e scompare nel flusso vitale è replicata in Crisis Core -Final Fantasy VII-, nella scena della morte di Zack.