FANDOM


Ifrit
Ifrit (artwork Amano)
Kana イフリート (Ifurīto)
Specialità Elemento Fuoco
Attacco firma Fiamme infernali
Esordio Final Fantasy III
Un potente jinn in grado di dominare le fiamme ardenti: potrebbe ridurre in cenere il mondo intero!
—Evocacompendio

Ifrit è uno spirito d'invocazione ricorrente all'interno della serie di Final Fantasy. In alcune rare occasioni, il suo nome è scritto Ifrid.

Potente e selvaggio demone avvolto nelle fiamme, è l'invocazione più comunemente associata all'elemento Fuoco, e compare quasi sempre accompagnato da un vortice di fiamme o da una meteora infuocata che usa per incenerire i nemici del suo invocatore.

A seguito della sua prima apparizione in Final Fantasy III, Ifrit è apparso praticamente in tutti i successivi titoli della saga regolare, anche indirettamente, come invocazione e, occasionalmente, come boss da battere: questo record è condiviso con la collega Shiva e superato da Bahamut per un solo gioco. La sua presenza è inoltre praticamente garantita anche nei titoli spin-off dove compaiono le invocazioni.

ProfiloModifica

Ifrit, nel corso delle sue numerose apparizioni, ha subito una visibile evoluzione nell'aspetto fisico, che però ha sempre rimandato in qualche modo alla rappresentazione più nota dei geni del fuoco della cultura semitica, su cui è basato. Nelle sue prime incarnazioni, era rappresentato come umanoide, con la pelle scura e alcune caratteristiche bestiali come corna, zanne e artigli, ma con il tempo è diventato sempre più animalesco nell'aspetto, al punto che nelle sue apparizioni più recenti non ha praticamente più nulla di umano, ma assomiglia di più a un leone o a un lupo. Se indossa dei vestiti, questi sono sempre limitati a un semplice chitone o un perizoma, insieme a ornamenti quali bracciali, anelli e orecchini, tutti rigorosamente d'oro; se non indossa vesti, possiede una folta pelliccia o delle squame che coprono convenientemente le parti intime, oltre ad altre aree del corpo.

Quando è chiamato da un invocatore, Ifrit è solito apparire avvolto in un vortice di fiamme che scaturiscono dal terreno, per poi attaccare i nemici con il potente attacco Fiamme infernali, che evoca su di essi una serie di colonne di fuoco, oppure un'enorme meteora ardente che causa pesanti danni di elemento Fuoco. Quando appare come boss, Ifrit si affida alla sua enorme potenza fisica per sferrare attacchi poderosi accompagnati dal suo elemento, ma non disdegna anche l'uso delle magie: in più di un'occasione è stato visto usare tutti i livelli della magia Fire, e di tanto in tanto fa anche uso di altri attacchi speciali di elemento Fuoco.

Sebbene non abbia mai saltato un capitolo della saga, Ifrit non ha mai avuto una storia ben precisa. Di lui è noto che è in ottimi rapporti con le altre invocazioni classiche, in modo particolare con Shiva, con cui ha un rapporto di rivalità. Ifrit è spesso mostrato come una testa calda, con un forte senso della giustizia, ma allo stesso tempo focoso e impaziente: molte volte, avere Shiva in squadra è l'unico modo per calmare i suoi bollenti spiriti. Ifrit è solito sfidare in combattimento coloro che vogliono avere il privilegio di poterlo invocare, e non è solito trattenersi, neanche in scontri amichevoli.

ComparseModifica

Final Fantasy IIIModifica

Ifrit3DS

Ifrit appare per la prima volta in questo capitolo, il primo in cui sono introdotte le invocazioni. L'incantesimo che permette di evocarlo può essere acquistato a Replito e nel villaggio di Doga.
Il design di Ifrit in questo gioco lo vede con l'aspetto di un demone umanoide con lunghe corna ma, come per tutte le invocazioni, il suo colore varia a seconda dell'attacco che usa. Nei remake in 3D del gioco, invece, è rappresentato sempre con la pelle color bruno rossastro, corna più corte e ricurve, un chitone arancione e stivali marroni.

Ifrit è un'invocazione di livello 4, è di elemento Fuoco e si evoca attraverso l'incantesimo Calore. Nei remake del gioco, prima di attaccare, appare sul campo ruggendo minacciosamente. A seconda della classe usata per invocarlo, Ifrit ha un diverso limite di invocazioni, e può usare uno fra tre attacchi:

  • Luce curativa: recupera PV alla squadra. Colore verde scuro con corna gialle.
  • Fuoco infernale: danno di Fuoco a un nemico. Colore celeste con corna rosse.
  • Inferno: danno di Fuoco a tutti i nemici. Colore giallo ocra con corna verdi.

Final Fantasy IVModifica

IfritIVDS
Articolo principale: Ifrit (Final Fantasy IV)
Ifrit, il demone del fuoco. Si dice che le sue fiamme possano incenerire ogni cosa.
—Descrizione

Ifrit ricompare in questo gioco come invocazione e, in alcune versioni, come boss opzionale. È automaticamente presente tra gli Eidolon di Rydia quando questa si riunisce ai protagonisti nel castello dei nani. Nei remake in 2D del gioco, Rydia perde il favore di Ifrit durante la sua prova nelle rovine lunari, e deve affrontarlo per riottenere la sua fiducia; durante la prova di Edge, il giovane deve affrontare Ifrit lunare dopo aver dimostrato la sua astuzia di ninja.
Il design di Ifrit in questo gioco varia in base alla versione. Nelle versioni 2D, ha lo stesso aspetto che aveva in Final Fantasy III, con la pelle marrone verdastro, lunghe corna, stivali, chitone e capelli sparati; nelle versioni 3D, invece, è completamente di colore rosso, ha le corna più curve e spesse, mani e piedi con lunghi artigli e numerosi gioielli che pendono da corna e orecchie. In battaglia, Ifrit usa spesso attacchi fisici e magie di fuoco, ma occasionalmente si avvolge nelle fiamme e usa l'abilità Vampa su tutto il gruppo.

Ifrit è un Eidolon di elemento Fuoco, richiede 30 PM per essere invocato e ha tempo di caricamento 4. Il suo attacco Vampe dell'inferno infligge danni moderati di Fuoco a tutti i nemici. Quando è invocato nelle versioni 2D, Ifrit appare sul campo di battaglia e carica i nemici avvolto nelle fiamme; nelle versioni 3D, invece, galleggia su di una grossa pietra in un fiume di lava, per poi spiccare un balzo portando la pietra con sé e scagliandola sui nemici come una meteora.

Final Fantasy IV -Interlude-Modifica

Articolo principale: Ifrit (Interlude)

Ifrit ricompare in questo capitolo aggiuntivo come invocazione e boss da battere, con le stesse caratteristiche che possedeva nel gioco originale. Il suo potere è custodito da un cane ardente all'undicesimo sotterraneo della torre di Babil, e sconfiggere questo mostro permetterà a Rydia di poterlo invocare di nuovo. Quando Rydia si rivela essere un'impostora, Ifrit è affrontato dai protagonisti e poi reclamato dalla vera Rydia, che può invocarlo normalmente durante la battaglia finale.

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

Ifrit
Articolo principale: Ifrit (The After Years)

Ifrit ritorna nuovamente nel seguito ufficiale del quarto capitolo come invocazione e boss, di nuovo con caratteristiche sostanzialmente invariate. Caduto sotto il controllo della ragazza enigmatica assieme a tutti gli altri Eidolon, è da lei invocato contro Edge e i Quattro di Eblan nella torre di Babil, e in seguito è usato per dare alle fiamme il castello di Eblan. Può essere poi riottenuto da Rydia durante la storia finale, dopo essere stato sconfitto. Nelle versioni 2D del gioco, è uno dei pochi Eidolon che dovranno obbligatoriamente essere riottenuti.
Ifrit è affrontato come boss sulla torre di Babil durante la storia di Edge, e nel castello di Eblan in quella finale, ma in tutti gli scontri sarà impossibile danneggiarlo seriamente e sarà necessario fuggire per sopravvivere. Solo nell'ultimo scontro, quando Edge e Rydia apprenderanno l'abilità di gruppo Inferi, sarà possibile sconfiggerlo e ottenerlo.

Final Fantasy VModifica

FFV Ifrit IOS
Articolo principale: Ifrit (Final Fantasy V)

Ifrit compare in questo gioco come invocazione e boss da battere. Originariamente aveva il compito di bruciare i libri infestati da demoni nella biblioteca degli antichi, ma è poi stato sigillato egli stesso in un libro. Il gruppo lo deve sconfiggere per oltrepassare una libreria animata e raggiungere il sotterraneo della biblioteca. Invocarlo contro i boss Byblos e Apanda risulta essere molto vantaggioso, specialmente contro il secondo.
L'aspetto di Ifrit in questo gioco è simile a quello del titolo precedente, ma la sua pelle è ora di un verde più scuro, le sue corna sono curve e più spesse, e porta solo gambali viola, rimanendo a piedi nudi. In battaglia, Ifrit alterna magie di fuoco di media entità a un potente attacco fisico in grado di paralizzare il bersaglio.

Ifrit è un'invocazione di livello 2 che richiede 11 PM per essere richiamata. Il suo attacco Fiamme infernali causa danni di Fuoco di media entità a tutti i nemici. Quando è invocato, Ifrit appare in mezzo al campo di battaglia e avvolge i nemici in colonne di fuoco.

Final Fantasy VIModifica

Ifrit FFVI
Articolo principale: Ifrit (Final Fantasy VI)
Questo Esper ha il potere di friggere i nemici in un inferno rovente. Ottimo contro mostri deboli al fuoco.
—Descrizione

Ifrit compare nuovamente in questo gioco, come invocazione e boss da battere. I protagonisti incontrano questo Esper all'interno dell'istituto di ricerca Magitek, dove è gettato a morire in mezzo ai rifiuti assieme a Shiva dopo Kefka ha assorbito i loro poteri. I due Esper attaccano istintivamente il gruppo, ma si fermano quando avvertono la presenza di Ramuh.
L'aspetto di Ifrit in questo gioco è ancora molto simile alle incarnazioni precedenti, ma la sua pelle è di colore verde oliva scuro, le sue corna sono ancora più lunghe, porta lunghi capelli viola ed è tornato a indossare gli stivali. Durante l'attacco di Kefka a Thamasa, appare un secondo Ifrit, di colore rosso. In battaglia, Ifrit attacca con colpi fisici e magie di fuoco, alternandosi a Shiva a intervalli regolari.

Ifrit richiede 26 PM per essere invocato. Il suo attacco Fiamme infernali ha potenza base 51, e causa danni di Fuoco impossibili da bloccare a tutti i nemici. Quando è invocato, appare in mezzo al campo di battaglia, girando su se stesso in posizione raggomitolata, e rilascia colonne di fuoco sui nemici: Ifrit è il solo Esper a non apparire sul campo con il suo aspetto di boss.

Final Fantasy VIIModifica

FFVII-Ifrit

Ifrit compare nuovamente in questo gioco come invocazione. La materia invocazione necessaria per invocarlo è ottenuta nella nave cargo dopo che il gruppo ha sconfitto Jenova∙NASCITA, ma può essere persa per sempre se non è raccolta proprio in quel momento. Ifrit era una delle invocazioni disponibili nelle demo del gioco.
L'aspetto di Ifrit in questo capitolo appare nuovamente simile alle incarnazioni precedenti, in modo particolare presenta il fisico, il colore e le fattezze della versione di Final Fantasy V.

La materia di Ifrit può essere associata a un'arma o una protezione, e permette di evocarlo in battaglia per 34 MP. L'attacco Fiamme infernali infligge danni di Fuoco pari a 1,6875 volte il danno magico di base. Quando è invocato, Ifrit appare davanti ai nemici in una colonna di fuoco e, dopo aver ringhiato minacciosamente, li carica violentemente avvolto nelle fiamme, lasciando una scia di fuoco.

Statistiche Livello 2 Livello 3 Livello 4 Master
AP 5000 20000 35000 60000
Modifiche Magic +1; MAX HP -2%; MAX MP +2%

Before Crisis -Final Fantasy VII-Modifica

La materia invocazione di Ifrit ricompare in questo spin-off. Il suo attacco Fiamme infernali infligge danni di fuoco ai nemici.

Crisis Core -Final Fantasy VII-Modifica

CCFF7-Ifrit
Articolo principale: Ifrit (Crisis Core)

Ifrit ricompare in questo capitolo come invocazione e boss da battere. Zack lo affronta al termine della sua prima missione, quando è inaspettatamente evocato da un misterioso personaggio che si rivelerà poi essere Genesis Rhapsodos. Questa battaglia si conclude con Ifrit sconfitto da Sephiroth, ma il demone può in seguito essere affrontato durante la missione 8-1-1, la cui ricompensa sarà proprio la materia che permetterà di invocarlo attraverso l'OMD. Versioni potenziate di Ifrit sono Esperimento N. 113 (missione 5-3-1) e Mako Ifrit (missione 9-5-1).
L'aspetto di Ifrit in questo capitolo è molto più dettagliato rispetto al gioco originale, e presenta alcune differenze sostanziali con quest'ultimo, come la pelle più scura, un perizoma al posto del gonnellino, fiamme su avambraccia, fianchi e testa, corna più grandi e affusolate e zoccoli taurini al posto dei piedi. In battaglia, si affida a potenti attacchi fisici e magie di elemento Fuoco, occasionalmente usando anche il suo attacco speciale da invocazione.

Ifrit può essere invocato tramite la modalità Invocazione dell'OMD, e il suo attacco Fiamme infernali infligge danni a tutti i nemici con potenza variabile in base al livello dell'abilità. Durante l'invocazione, Ifrit si comporta in maniera simile al gioco originale, ma questa volta appare da un muro di fuoco scaturito da una crepa nel terreno, per poi pestare violentemente il terreno, avvolgersi nelle fiamme e caricare i nemici rilasciando ben quattro scie di fuoco.

Nome Ottieni Livello/Potenza Immagine
Descrizione 1 2 3 4 5
CCVII OMD Ifrit
Fiamme infernali
Missione 8-1-1 52 56 60 64 77 CCVII OMD Fiamme infernali
Attacco magico su tutti i nemici.

Final Fantasy VIIIModifica

Ifrid art
Articolo principale: Ifrid

Ifrid appare in questo capitolo come invocazione e boss da battere. Questo Guardian Force risiede nella caverna di fuoco, ed è affrontato dai cadetti del Garden di Balamb come parte dell'esame pratico per diventare SeeD. Anche Squall, accompagnato dalla professoressa Quistis, deve affrontare questa prova e sconfiggere quello che è di fatto il primo boss del gioco: la missione è a tempo, il giocatore deve decidere il limite massimo di tempo per esplorare la caverna e sconfiggere Ifrid, e il risultato sarà determinato in base al modo in cui il boss sarà sconfitto. Nell'edizione PC del gioco, uscita nel 2013, ottenere Ifrid sblocca un trofeo dedicato.
L'aspetto di Ifrid in questo capitolo è per la prima volta più bestiale che umano, con la pelliccia bruna, forti muscoli, bracciali e orecchini d'oro, corna viola e una folta criniera rossa. Ifrid parla durante il combattimento, e commenterà se il giocatore invocherà Shiva contro di lui, anche se è meglio non usare i G.F. contro di lui, poiché influiranno negativamente sul voto.

L'attacco Fiamme infernali causa danni di Fuoco ai nemici. Durante l'invocazione, Ifrid appare sul campo di battaglia e usa il suo potere per sollevare e infuocare un gigantesco pezzo di terreno, che poi getta con una poderosa schiacciata sui nemici, causando un'enorme esplosione. L'animazione d'attacco dura 13 secondi, e permette quindi di infliggere fino al 180% del danno di base tramite la carica di supporto.

Final Fantasy IXModifica

Ifrit FFIX

Ifrit ricompare nuovamente in questo gioco come invocazione. È uno spirito d'invocazione a uso esclusivo di Daga ma, benché sia teoricamente utilizzabile sin dal momento in cui la ragazza entra in squadra, il livello iniziale di MP non lo permette. In seguito è estratto dalla ragazza assieme agli altri spiriti, ed è reso nuovamente accessibile all'inizio del disco 3, grazie al dottor Totto.
In questo capitolo, Ifrit ha un aspetto ancora più bestiale rispetto al titolo precedente: ora è coperto da una folta pelliccia beige e bruna, ha lunghe braccia e gambe e grandi corna simili a quelle di un alce.

All'inizio del gioco, Ifrit richiede 104 MP per essere invocato, ma quando è riottenuto ne costa solamente 26. È appreso attraverso la gemma Topazio per 20 AP, e il suo attacco Fiamme infernali infligge danni di Fuoco a tutti i nemici. Quando è invocato, Ifrit piomba sul campo di battaglia come una meteora e colpisce il terreno con un pugno, causando un'esplosione di fuoco sotto i nemici.
La potenza base di Fiamme infernali durante l'animazione breve ammonta a 37, mentre con animazione lunga ammonta a 42 più il numero di topazi presenti in inventario.

Tetra Master
Ifrit
FFIX Carta Ifrit
#61
Numero 6M91
Possessore

- Disco 4
Madain Sari - Lanì
Toleno (Cartodromo) - Leyla il Fantasma
Luogo dei ricordi - Fantasma valoroso

Bottino Hoop, Malilith
Tesoro Nessuno

Final Fantasy XModifica

Ifrit FFX
Articolo principale: Ifrit (Final Fantasy X)

Ifrit appare in questo capitolo come invocazione. Si tratta di uno degli Eoni obbligatori per la trama, e il secondo con cui Yuna entra in contatto: la giovane invocatrice otterrà la possibilità di invocarlo dopo la visita al tempio di Kilika. Ifrit può essere affrontato negli scontri con Belgemine sulla via Mihen e nel tempio di Remiem, e l'invocatore Isaaru invocherà il suo Ifrit Kobushi durante lo scontro con Yuna nella via Purificatio. Come per gli altri Eoni, esiste anche una versione oscura, Dark Ifrit, che apparirà se ci si avvicinerà alle rovine della Base Albhed nel deserto di Sanubia dopo gli eventi di Bevelle.
L'aspetto di Ifrit in questo capitolo è modellato sulla base di quello apparso in Final Fantasy VIII, ma con tratti ancora più bestiali: ora si sposta su quattro zampe in una postura quasi scimmiesca, ha il muso più allungato, corna molto lunghe, zampe con enormi "mani" artigliate, e presenta numerosi gioielli e anelli dorati. Il suo intercessore, visibile visitando il tempio dopo gli eventi di Bevelle, ha l'aspetto di un giovane soldato.

Come tutti gli Eoni, Ifrit è controllabile in battaglia una volta invocato: si tratta di un ottimo combattente magico, e dispone di magie di fuoco e dell'utile magia bianca Parabliz, utile per difendersi dall'elemento a cui è debole. Quando l'arma finale di Wakka ha ricevuto il primo potenziamento, Ifrit otterrà la facoltà di sfondare il limite di danno.
Quando è invocato, appare dal terreno sotto Yuna, esplode in una fiammata e atterra portando Yuna sulla propria spalla. Il suo attacco speciale è Meteostrike, che causa danni spezzadifese scagliando una meteora infuocata su un nemico. La sua Turbotecnica è Fiamme infernali, che causa danni di Fuoco avvolgendo i nemici in una colonna di fuoco, su cui Ifrit scaglia una palla di fuoco dalla sua bocca, seguita a sua volta da un pezzo di terreno lanciato con forza.

Final Fantasy X-2Modifica

Articolo principale: Ifrit (Final Fantasy X-2)

Ifrit ritorna nel seguito del decimo capitolo, ma questa volta unicamente come boss da battere. Caduto sotto il controllo del non-trapassato Shuyin, appare dalle profondità dell'Oltremondo e getta nel caos il tempio di Kilika, ma viene sconfitto da Yuna, Rikku e Paine. Nelle versioni International e HD Remaster del gioco, è possibile affrontarlo nell'arena di Shinra dopo che un dragone focato potenziato al massimo sarà rilasciato e si sarà trasformato in lui.
L'aspetto di Ifrit, come per gli altri Eoni, è basato sulla sua versione oscura. Quando combatte, attacca alternando potenti magie di fuoco ad attacchi fisici e Meteostrike, ricorrendo a Fiamme infernali dopo aver perso abbastanza HP.

Final Fantasy XIModifica

Ifrit (FFXI)

Ifrit è uno dei sei Avatar celesti di Vana'diel, e rappresenta l'elemento Fuoco. Può essere ottenuto dall'invocatore completando la missione d'istanza "Prova del fuoco". Alternativamente, un coraggioso evocatore di basso livello può intraprendere l'istanza "Prova della prova del fuoco" e sconfiggere Ifrit da solo anziché in gruppo.
In origine, era un violento e spietato generale di nome Frit, noto per aver compiuto numerose scorrerie e aver ucciso tantissime persone. Un giorno, trovò una bambina tra i resti di un villaggio che aveva dato alle fiamme: la piccola gli sorrise, mostrando di non avere paura di lui, cosa che mosse il suo cuore a pietà e lo cambiò per sempre. Frit prese la bimba con sé, la chiamò Falbub, e la affidò alle cure di due servitori. La sua nuova vita fu però scossa quando un gruppo di sopravvissuti delle sue scorrerie uccise Falbub e i servi. Addolorato per la perdita della bambina e affranto per il fatto che una vita innocente fosse stata spezzata per il suo peccato, Frit scalò un antico vulcano, dove si diceva che le anime dei morti si riunissero ad ogni eclissi solare. Quando l'eclissi arrivò, le anime che avevano incontrato la spada di Frit attorniarono l'uomo, mutando il suo corpo in quello di un orribile demone. Improvvisamente, però, l'anima di Falbub apparve davanti a lui e, nonostante le sue nuove sembianze, gli sorrise di nuovo. Pieno di speranza, Frit invocò il perdono alla dea Altana, e offrì la sua vita in cambio di quella di Falbub. La dea, vedendo che la giovane non accettava di rimanere da sola, e decise di far ascendere entrambi al cielo. Frit divenne noto successivamente come I'Frit (Frit del Fuoco), la stella rossa più luminosa della sua costellazione prese il nome di Falbub.
L'aspetto di Ifrit in questo capitolo si distacca decisamente da quello classico, e presenta fattezze che rimandano ai demoni dell'immaginario moderno: ha la pelle che sembra fatta di lava solidificata, grandi corna ricurve ed enormi artigli.

Ifrit non è particolarmente adatto come invocazione di supporto, ma è perfetto per ammazzare di botte i nemici. Grazie al suo altissimo valore di Attacco fisico, è in grado di infliggere anche più di 10000 HP di danno ai nemici più deboli.

AbilitàModifica

Livello Nome MP Effetto
1 Inferno Tutti Danno pesante di elemento Fuoco - Doppio-Tempo.
1 Pugno 9 Attacco fisico di tipo Contundente.
10 Fire II 24 Danno di elemento Fuoco.
23 Carica ardente 48 Attacco fisico di tipo Contundente e di elemento Fuoco.
30 Doppio pugno 56 Due attacchi fisici di tipo Contundente.
38 Lamento cremisi 84 Attiva lo status Grido di guerra agli alleati vicini.
60 Fire IV 118 Danno ingente di elemento Fuoco.
70 Schianto di fiamme 164 Tre attacchi fisici di tipo Contundente e di elemento Fuoco.
75 Meteostrike 182 (Merito) Pesanti danni di elemento Fuoco.
80 Lamento infernale 72 Attiva lo status Profuoco agli alleati vicini.
Favore Favore di Ifrit -- Aumenta possibilità di Doppio attacco a tutti gli alleati vicini.

Final Fantasy XIIModifica

In questo capitolo, Ifrit non compare come invocazione, come tutte le altre invocazioni classiche. Il suo nome è usato invece per indicare una potente aeronave della Flotta Imperiale Archadiana. Vista durante alcuni filmati, è la più potente nave di stanza a Rabanastre e ha un'enorme potenza di fuoco.

Il ruolo di invocazione di fuoco passa qui a Belias, uno spirito simile a un ariete dal vello rosso fuoco, simile a Ifrit sotto molti aspetti, incluso l'attacco finale Fiamme infernali.

Final Fantasy XII: Revenant WingsModifica

Ifrit RW
Articolo principale: Ifrit (Revenant Wings)
Sovrano incandescente avvolto nelle fiamme. Il suo pugno incenerisce.
—Descrizione

Ifrit riappare ufficialmente in questo capitolo come Esper di elemento Fuoco, e assieme a lui compaiono altri due spiriti affini chiamati Ibris e Jinn. Appare per la prima volta come boss alle rovine di Glabados, ed è affrontato nuovamente quando si visita l'area per la seconda volta.
Il suo aspetto in questo gioco è decisamente singolare, e lo vede come un gigantesco bestione grigio dalla foltissima pelliccia rossa e dalle corna ricurve. La versione invocata dai nemici è arancione con il pelo verde.

Ifrit è un Esper di livello 3, che attacca dalla ravvicinata. Dispone di due attacchi: Colpo cocente, che colpisce un nemico due volte causando danni di fuoco, e Fiamme infernali, che danneggia i nemici vicini e causa lo status Lentezza.

Final Fantasy XIIIModifica

Ifrit non compare come invocazione in questo capitolo, ma ha un breve cameo durante un filmato in computer grafica: durante lo spettacolo dell'Epopea Sancta a Nautilus, Ifrit appare come l'Esper di un l'Cie di Pulse che guidò l'invasione di Cocoon. Durante la rappresentazione, Ifrit combatte contro Ramuh.
Il design di Ifrit in questo gioco ha uno stile steampunk, in coerenza con lo stile di Pulse, e ricorda molto la sua incarnazione di Final Fantasy VIII, ma con un volto più umano.

Il ruolo di invocazione di fuoco è passato qui a Brunilde, una valchiria meccanica che brandisce un'enorme balestra e può trasformarsi in un'auto da corsa.

Final Fantasy XIVModifica

FFXIV Ifrit
Articolo principale: Ifrit (Final Fantasy XIV)

Ifrit ricompare come boss in questo capitolo online. Conosciuto come il "Signore dell'Inferno", si tratta di uno dei Primal e il primo di questi esseri ad essere affrontato dal giocatore. Violento e selvaggio, Ifrit è il dio protettore della tribù semiumana degli Amalj'aa, ed è richiamato dalle loro preghiere per affrontare l'oppressivo Impero garleano. Sfortunatamente, la sua forza è incontrollabile, e il suo desiderio di combattere va oltre l'obiettivo dei suoi sudditi.
L'aspetto di Ifrit in questo gioco è vagamente simile a quello apparso in Final Fantasy XI, ma appare molto più magro e bestiale. In battaglia si rivela un boss molto tenace, il cui potente attacco Fiamme infernali può essere fatale per i giocatori se non riescono a distruggere i pilastri ardenti che l'essere evoca sul campo. Più la difficoltà dello scontro è alta, maggiore è il numero di pilastri da distruggere, e a livelli estremi un attacco Limite è praticamente obbligatorio per disfarsi in fretta di ben tredici pilastri.

Una forma minore di Ifrit chiamata Ifrit-Egi è invocabile dagli arcanisti che intraprendono la via dell'invocatore.

Abilità di Ifrit-EgiModifica

Abilità MP Tipo Durata
Ciclone cremisi Vario Danno Istantaneo/40,0
Attacca con potenza 105.

Effetto aggiuntivo: Stordimento per 2 secondi.

Carica ardente Vario Danno Istantaneo/3,0
Attacca con potenza 120.
Scudo radiante Vario Supporto Istantaneo/60,00s/—
Attacca con potenza 50 ogni volta che subisce danno fisico per 20 secondi.
Schianto di fiamme Vario Danno Istantaneo/30,00s/—
Attacca con potenza 105 tutti i nemici vicini.
Inferno Vario Danno Istantaneo/300,00s/—
Causa danno di fuoco con potenza 200 a tutti i nemici in area a cono.

Effetto aggiuntivo: danno graduale di fuoco con potenza 20 per 15 secondi.

Final Fantasy XVModifica

Articolo principale: Ifrit (Final Fantasy XV)

Ifrit appare in questo gioco solamente come boss da battere. Conosciuto anche come "l'Ardente", è uno dei sei Siderei che proteggono Eos, odia profondamente gli umani ed è nemico dei suoi simili, in particolar modo di Shiva. Nel passato di Eos, Ifrit scatenò la piaga delle stelle per sprofondare il mondo nell'oscurità. Nel presente, è affrontato da Noctis e dai suoi amici davanti al palazzo reale di Insomnia, in una battaglia che fa da preludio al boss finale. Questa incarnazione di Ifrit è la prima ad essere espressamente dalla parte dei malvagi, e nel gioco non può essere ottenuto come invocazione.
L'aspetto di Ifrit in questo gioco è decisamente diverso dalle incarnazioni precedenti: ora perde qualunque tratto bestiale, eccetto le lunghissime corna ramificate e gli artigli alle mani e ai piedi, e appare come un giovane uomo dal fisico prestante e dai capelli selvaggi, coperto in vari punti da vesti bruciate e con una spada ricurva. La battaglia contro Ifrit è divisa in due fasi: nella prima resterà seduto sul suo trono, mentre nella seconda si teletrasporterà attraverso l'enorme campo di battaglia e diventerà quasi invulnerabile quando sarà avvolto nelle fiamme.

Final Fantasy TacticsModifica

Ifrit (FFT)

Ifrit appare in questo gioco come invocazione. Può essere appreso dalla classe di invocatore per 200 JP.
In questo gioco, Ifrit ha un aspetto che rimanda alle incarnazioni classiche, ma con un volto decisamente demoniaco. Indossa solamente bracciali e stivali.

Ifrit richiede 24 MP per essere invocato, ha 25 di velocità e infligge danni di elemento fuoco in una vasta area. Durante l'invocazione, nella versione originale del gioco, l'invocatore potrebbe evocarlo dicendo: "Signore del fuoco, distruggi i nostri nemici! IFRIT!"

Final Fantasy Tactics AdvanceModifica

Ifrit appare in questo gioco come invocazione. Può essere appreso per 200 AP dalla classe di invocatore, che lo apprende dall'Asta guardiana.
Il suo design è piuttosto diverso dalle altre versioni, in quanto ha robuste zampe caprine, è parzialmente coperto da un'armatura rossa e verde e indossa un elmo con enormi corna. Al collo porta inoltre una collana di spine.

Ifrit richiewde 18 MP per essere invocato, ha potenza magica 40 e infligge danni di fuoco in un'area. Può essere sottratto tramite Ruba: Abilità ed è suscettibile a Specchiamagie e Assorbi MP.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

Ifrit ritorna in questo seguito con caratteristiche sostanzialmente invariate dalla versione precedente. Può essere appreso da un invocatore per 300 AP dall'Asta guardiana, costa 16 MP e ha 4 di portata.

Final Fantasy Type-0Modifica

Ifrit (Type0)

Ifrit appare in questo gioco come una categoria di invocazioni. Gli Esper di categoria Ifrit sono i più comuni con cui i cadetti di Akademeia stringono patti, poiché sono i più semplici con cui ragionare e sono molto forti in battaglia. L'Esper rappresentante di questa categoria, modello obsoleto ma ancora efficace, è ottenuto durante la missione "Assalto alla Fortezza di Togoreth", dopo aver disattivato il sistema di difesa della fortezza di Togoreth.
Il design di Ifrit in questo gioco è interamente basato sulla sua incarnazione di Crisis Core -Final Fantasy VII-, ma ora appare più dettagliato, le sue fiamme sono molto più vive e presenta incastonati sulle spalle e sui fianchi degli ingranaggi, tema ricorrente nel gioco.

Gli Esper di classe Ifrit sono specializzati negli attacchi potenti e precisi carichi di elemento Fuoco e sulla capacità di infliggere lo status negativo Arsura, e possono immunizzarsi completamente dagli attacchi di Fuoco attraverso l'abilità sbloccabile Antifiamma. Sfortunatamente, tutti gli Esper di questa categoria sono molto lenti nei movimenti, e contro gruppi di nemici diventano bersagli facili.
Gli Esper di classe Ifrit accessibili al giocatore sono:

  • Ifrit: bilanciato e dotato di buoni potenziamenti, utile a livelli bassi.
  • Adranos: statistiche complessivamente altissime, decisamente il modello migliore.
  • Rubicante: PV e tempo di permanenza molto bassi, dispone di Autorigene.
  • Velkhanos: agisce di sua iniziativa, utile contro bersagli importanti e boss.
  • Cladis: gigantesco, PV e forza molto alti, utile in azioni dirette.
  • Ighnys: piccolo, buone statistiche magiche e difensive, i suoi attacchi consumano molti PM.

Final Fantasy DimensionsModifica

Articolo principale: Ifrit (Dimensions)

Ifrit appare in questo gioco come invocazione e boss da battere. Appare nella caverna di Perfervidity, furioso con i protagonisti che hanno profanato il suo territorio, e sconfiggerlo permetterà di invocarlo in battaglia.
L'aspetto di Ifrit è simile alle incarnazioni classiche, ma ha la pelle bruna, criniera e gonnellino viola e lunghe corna azzurre.

Ifrit richiede 34 PM per essere invocato, e il suo attacco Fiamme infernali causa danni moderati di elemento Fuoco a tutti i nemici.

Dissidia Final FantasyModifica

Ifrit ricompare in questo picchiaduro come evocagemma. Ottenibile durante l'Odissea del destino I, il suo effetto Fiamme infernali moltiplica per 1,5 l'Audacia dell'invocatore. Come per altre invocazioni, esistono due versioni di Ifrit: la prima, con l'aspetto di Final Fantasy VIII, si attiva automaticamente quando l'invocatore manda in crollo il rivale e ottiene l'Audacia di livello; la seconda, con l'aspetto di Final Fantasy III può essere attivata in qualunque momento.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

Ifrit compare in questo gioco con un ruolo attivo. È parte dell'arsenale di invocazioni di Yuna, e usa Meteostrike come attacco Audacia e Fiamme infernali come attacco PV, oltre a poter comparire anche in supporto a un altro Eone quando Yuna attacca in modalità EX. Fiamme infernali è anche parte degli attacchi PV di Bartz.

Ritorna inoltre l'evocagemma di Ifrit. Il suo funzionamento è esattamente lo stesso per tutte e due le versioni, la prima versione può essere ottenuta durante il capitolo 2 dello scenario 012, mentre la seconda può essere acquistata in alcuni negozi moguri per 50 KP.

Dissidia Final Fantasy NTModifica

DFFA Ifrit

Ifrit è stata la prima invocazione confermata per il nuovo capitolo di Dissidia.
Dal momento che le invocazioni hanno un ruolo attivo in questo titolo, è stato appositamente rinnovato nel design: appare come un incrocio tra le sue incarnazioni classiche e quelle moderne, con la pelle verdastra e un volto umanoide, ma appare curvo, con zampe dotate di poderosi artigli, lunghi capelli neri e lunghissime corna piatte, unite a una lunga coda dall'estremità a forma di aculeo. Indossa bracciali fasciati, un chitone molto decorato e una curiosa cintura fatta di teschi umani.

Theatrhythm Final FantasyModifica

Questa focosa creatura è nata dalle fiamme infernali. Quando questo essere mezzo uomo mezzo bestia si infuria, non si placherà finché non avrà portato i suoi nemici in un orribile inferno di terrore... eppure è comunque gentile verso il proprio padrone.
—Descrizione

Ifrit appare in questo spin-off musicale come invocazione. Può essere chiamato durante la specifica modalità Invocazione nei livelli battaglia, ed è basato sul suo design di Final Fantasy VIII.

Theatrhythm Final Fantasy Curtain CallModifica

Ifrit ritorna in questo gioco con caratteristiche sostanzialmente invariate.

Final Fantasy ExplorersModifica

FFE Ifrit
Articolo principale: Ifrit (Explorers)
Un esper conosciuto anche come il Genio delle Fiamme. Devasta i suoi nemici con poderosi pugni e fiamme ardenti.
—Descrizione

Ifrit appare in questo gioco come boss da battere. Può essere affrontato in diverse missioni, e gli scontri hanno luogo principalmente nell'isola di Loithus. Dopo aver sbloccato le missioni di livello 7, si potrà affrontare in altre zone una versione mutata di Ifrit chiamata Ifrit aberrante.
L'aspetto di Ifrit in questo gioco torna alle fattezze bestiali dei capitoli più recenti, e assomiglia in modo particolare alla sua incarnazione di Final Fantasy VIII, solo un po' più grosso e muscoloso. In battaglia, sferra attacchi fisici e magici di elemento Fuoco, e può essere colpito e danneggiato sui bracciali e sulle corna per rilasciare oggetti aggiuntivi.

Ifrit e Ifrit aberrante possono essere imprigionati nella magilite, e ciò consente al giocatore di usare l'abilità Fiamme infernali per colpire i nemici con una potente palla di fuoco.

World of Final FantasyModifica

WoFF Ifrit
Articolo principale: Ifrit (World of Final Fantasy)

Ifrit appare in questo gioco come miraggio. Si tratta di una delle sette Pleiadi, ed è un tipo impaziente, ma dal cuore tenero. Assieme a Shiva e Ramuh, è incontrato da Lann e Reynn nella nebulosa infima, e se si sceglie di affrontare lui si otterrà gratuitamente un Minifrit pronto da allenare. In seguito, può essere affrontato nuovamente durante alcune missioni intervento e nell'arena, e in quest'ultimo caso sarà possibile imprismarlo. Sconfiggendolo in una di queste missioni si potrà ottenere un Ricordo di Ifrit, che permette di trasfigurare un Infri in un altro Ifrit. Per la prima volta in un titolo per console, Ifrit ha una controparte femminile, Ifrita, ed è presente anche una versione oscura chiamata Pirit, con relative forme minori.
L'aspetto di Ifrit in questo gioco è nuovamente basato sulle incarnazioni moderne, specialmente quella di Final Fantasy X. Ifrit è un miraggio di taglia L, che può apprendere diversi attacchi fisici e magici di elemento Fuoco, incluso l'attacco Fiamme infernali.

Final Fantasy: UnlimitedModifica

Ifrit è una delle invocazioni utilizzate da Kaze in questa serie animata.
Il design di Ifrit è piuttosto diverso dalle incarnazioni classiche: appare come una sorta di robot incandescente sullo stile dei mecha giapponesi.

Come per tutte le invocazioni, Ifrit può essere richiamato sparando con la Magun. La Soil Charge necessaria comprende tre proiettili:

  • La zanna incandescente, Cardinal Red!
  • Il profondo uragano rosso, Dark Crimson!
  • La forza dell'acciaio, Burnt Sienna!

Prima di sparare Kaze urla la frase: "Brucia! Io ti evoco, Ifrit!"

Comparse esterne a Final FantasyModifica

Super Smash Bros. per Nintendo 3DS e Wii UModifica

Ifrit appare in questo gioco come parte del DLC di Cloud. È una delle invocazioni che possono apparire nell'arena di Midgar se si tocca la materia rossa.
Il suo aspetto è l'unico che non ricalca in alcun modo la sua comparsa in Final Fantasy VII, e sembra riprendere piuttosto quello di Final Fantasy VIII.

Quando è invocato, Ifrit usa Fiamme infernali, invocando una colonna di fuoco che sposta o inclina l'arena verso destra o sinistra, causando danni di fuoco ai giocatori nemici che la toccano.

GalleriaModifica

 
Ifrit (BCFFVII)
 
Ifrit (intercessore)
 
Ifrit (FFTA)
 
Ifrit (FFTA2)
 
Ifrit (Dissidia)

EtimologiaModifica

L'Ifrit, anche chiamato Afrit o Efreet (in arabo, عفريت), è una creatura presente principalmente della cultura semitica, generalmente considerata come una tipologia di genio. Secondo il mito, gli ifrit sono tra le prime creature apparse nel mondo, sono molto longevi e nelle loro vene scorre fuoco vivo, che può consumare il loro corpo se liberato a causa di una ferita.
Gli ifrit sono piuttosto arroganti, e odiano gli uomini che sono in grado di usare la magia per assoggettarli.

CuriositàModifica

Heartless Spina oscura
  • Nella saga parallela di Kingdom Hearts, sono presenti numerosi riferimenti a Ifrit.
    • In Kingdom Hearts è presente un accessorio chiamato Corno di Ifrit, che aumenta la difesa e i PA massimi e riduce i danni di fuoco del 20%. Nell'edizione Final Mix dello stesso gioco, compare un secondo accessorio chiamato Cintura di Ifrit, che aumenta la forza e riduce i danni di fuoco del 40%. Esiste inoltre una Gummiship affrontabile e collezionabile chiamata Ifrit, che nella versione Final Mix è modellata sull'aspetto dell'Eone di Final Fantasy X.
    • In Kingdom Hearts II, un boss affrontato durante la prima visita al Castello della Bestia è l'Heartless Spina oscura: questo mostro ha il fisico e le movenze dell'Ifrit di Final Fantasy X.
    • Nella modalità multigiocatore di Kingdom Hearts 358/2 Days, Ifrit è il nome di uno dei chakram di Axel: può essere usata equipaggiando il Pot. Agile ④.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale