FANDOM


FFII Ritratto Borghen PSP.png Borghen: Forza, tornate al lavoro! Al lavoro, ho detto! Prima finirete più grande sarà la mia gloria!
L'articolo necessita di essere revisionato e corretto: provvedi usando il tasto Modifica.
Guerrieri della Luce FFIII.jpg

I quattro guerrieri della luce nel remake per Nintendo DS di Final Fantasy III.

I guerrieri della luce sono personaggi ricorrenti nella saga di Final Fantasy. Sono solitamente quattro eroi scelti dai cristalli o dal destino per intraprendere un pericoloso viaggio con l'obiettivo di combattere il male o, semplicemente, ripristinare l'equilibrio del mondo. Sono i protagonisti di una buona parte dei titoli della saga.

ComparseModifica

Final FantasyModifica

Articolo principale: Guerrieri della luce (Final Fantasy)
FF-GBA-opening.jpg

I guerrieri della luce visti di profilo, con il Castello di Cornelia sullo sfondo.

La profezia di Lukahn tramandava che quattro guerrieri in possesso dei Cristalli elementali avrebbero salvato il mondo dal caos. I guerrieri della luce di Final Fantasy sono quattro eroi per caso, apparsi a Cornelia, ciascuno con in mano un frammento dei quattro cristalli: la loro missione era di riportarli al loro antico splendore, eliminando i quattro demoni elementali che ne assorbivano il potere indebolendo le quattro forze della natura. Il re di Cornelia, per comprovare il loro valore, offrì loro come primo incarico di salvare la principessa Sarah, di lui figlia rapita dal cavaliere Garland, un tempo eroe ma ora voltosi al male.

Questi quattro guerrieri non hanno nomi, ma è il giocatore che deve assegnarli all'inizio del gioco; inoltre, non parlano mai nel corso del gioco. Allo stesso modo, anche le loro classi devono essere scelte dal giocatore, fra un elenco di sei differenti possibilità.

Dopo aver restituito la luce ai cristalli, i guerrieri della luce utilizzarono un cristallo oscuro nel santuario del caos per viaggiare due millenni nel passato e sconfiggere nuovamente i quattro demoni e Garland, al fine di impedire a quest'ultimo di inviarli nel futuro a salvare nuovamente l'anima di se stesso, e interrompere così il ciclo eterno di eventi a cui era legato. Ciò che si trovarono davanti era però il terribile Khaos, dio del disordine che aveva scelto Garland come alter ego umano, ma questo non bastò a impedir loro di sconfiggerlo e cancellare per sempre dalla storia il ciclo eterno.

Final Fantasy III Modifica

Articolo principale: Guerrieri della luce (Final Fantasy III)

In questo capitolo i guerrieri della luce sono quattro orfani che vivono sul continente fluttuante. Nel gioco originale si chiamavano cavalieri cipolla, e non avevano nomi. Nella versione per DS si chiamano Luneth, Arc, Refia, e Ingus, ed hanno una piccola storia ognuno. Benedetti dal cristallo dell'aria, viaggiano per il mondo per trovare e proteggere gli altri tre cristalli, guadagnando nuovi poteri e nuove classi ogni volta che ne trovano uno. Il loro obiettivo è quello di sconfiggere il potere dell'oscurità che cerca di distruggere il loro mondo.

Nel mondo dell'oscurità trovano i loro quattro opposti: i guerrieri dell'oscurità. Questi guerrieri salvarono anch'essi il mondo, un tempo, ma non dall'oscurità: al contrario lo salvarono dal potere distruttivo della luce. I guerrieri dell'oscurità aiutano i quattro orfani nella battaglia finale contro la Nube oscura.

Final Fantasy VModifica

Articolo principale: Guerrieri della luce (Final Fantasy V)

Anche in questo capitolo sono presenti due gruppi distinti di guerrieri scelti dai cristalli. Il primo è quello dei guerrieri dell'alba, composto da Galuf, Dorgann, Kelger, e Xezat. Questi sconfissero Exdeath in un tempo precedente agli eventi del gioco e lo sigillarono con il potere dei quattro cristalli nel Nulla, usando un portale in un altro mondo. Tre di loro tornarono al loro mondo usando le meteoriti, ma Dorgann rimase lì per difendere anche quella parte del mondo dal malvagio stregone.

Suo figlio, Bartz, farà poi parte di un nuovo gruppo di quattro guerrieri prescelti, i guerrieri della luce, insieme al guerriero dell'alba Galuf e alle due principesse di Tycoon: Lenna e Faris. Questi vengono scelti per proteggere i cristalli dalla distruzione, ma falliscono ogni volta, e i frammenti di questi cristalli diventeranno la loro fonte primaria di potere, in quanto ognuno di essi garantirà l'accesso ad una serie di classi. La distruzione dei quattro cristalli è necessaria a sciogliere il sigillo che incatena Exdeath, che può quindi tornare al mondo dei guerrieri dell'alba, in cui sarà seguito dai guerrieri della luce incaricati di sconfiggerlo. Una volta lì, i tre cavalieri dell'alba rimasti periranno uno dopo l'altro cercando di sconfiggere di nuovo Exdeath e Krile prenderà il posto di Galuf come quarto guerriero della luce, completando così la seconda generazione. A questo punto, Exdeath, fonde insieme i due mondi riportando nella realtà il mondo originale, il Pianeta R, diviso in due nei tempi antichi per sconfiggere Enuo e sigillare il Nulla nella crepa, ed impossessarsi, così, del potere del Nulla. I quattro guerrieri entrano quindi nella crepa per sconfiggere Exdeath che, questa volta, viene definitivamente distrutto.

Final Fantasy: Legend of the CrystalsModifica

Sulla scia di Bartz, la sua discendente Rinari, duecento anni dopo, fonda i nuovi cavalieri della luce insieme a un gruppetto di improbabili compagni di viaggio. Poichè Exdeath è stato definitivamente messo a tacere, essi devono affrontare un nuovo misterioso nemico: Lardevil, un essere spietato proveniente da una luna del pianeta R, con il solo scopo di distruggere i cristalli e portare il mondo nell'oscurità eterna.

Rinari, accompagnata da Pritz, Rouge, Balcus e dallo spirito di Mido Previa, assorbe il cristallo del vento, l'ultimo rimasto integro, e raggiunge la luna per sconfiggere Lardevil. Sebbene la ragazza cada momentaneamente nelle grinfie del nemico, con l'aiuto dei suoi compagni riesce a liberarsi, sconfiggere il nemico e dare la pace eterna a Mido.

Final Fantasy XIIIModifica

Gli l'Cie sono umani scelti dai fal'Cie, creature bio-meccaniche venerate come divinità dagli umani, soprattutto su Cocoon. I fal'Cie assegnano una missione agli l'Cie: se riusciranno a compierla si tramuteranno in Cristalli e otterranno la vita eterna, altrimenti in creature abominevoli chiamate Cie'th. Anche qui ci sono due gruppi opposti di guerrieri: i fal'Cie di Cocoon e di Grand Pulse sono infatti in conflitto ed usano gli l'Cie per scopi spesso contrastanti. Gli l'Cie, però, hanno ancora il libero arbitrio, a differenza dei fal'Cie (a cui fu data una missione dall'Artefice prima che se ne andasse, costretti a compiere la loro missione, e possono ribellarsi alla missione assegnata dal fal'Cie anche se, ovviamente, la punizione non è affatto lieve. I fal'Cie sfruttano dunque gli umani anche per compiere quelle azioni non permesse dalla loro natura, come la distruzione di Cocoon, voluta dagli stessi fal'Cie del piccolo satellite (guidati da Baldanders) come sacrificio per permettere il ritorno dell'Artefice e la rinascita del mondo riportando tutto al Nulla, ancora una volta.

Gli umani scelti come l'Cie vengono segnati con un marchio che dà loro accesso al Cristallium, ovvero una serie di potenziamenti che mette a disposizione anche la magia immagazzinata all'interno di cristalli. Inoltre gli Esper accorrono in aiuto dei l'Cie quando questi sono in difficoltà, cercando di ucciderli per spronarli a sfruttare il loro potere per compiere la missione o la loro volontà. Una volta sconfitti, gli Esper si condensano in piccoli cristalli per essere richiamati quando necessario dagli l'Cie, essendo a quel punto a loro completa disposizione. Il party di Final Fantasy XIII è composto interamente da l'Cie scelti da Anima.

Dissidia Final FantasyModifica

Articolo principale: Guerriero della luce (Dissidia)

Il guerriero della luce è il protagonista che rappresenta il Final Fantasy originale in Dissidia. Il suo design ha come base l'artwork della classe del guerriero disegnata da Amano e mai apparsa nel gioco. In perfetta coerenza con il primo Final Fantasy il guerriero non sa chi sia né da dove venga; l'unica cosa che sa è che deve difendere l'ordine da Chaos e dal suo arcinemico Garland.

Alla fine del gioco, il guerriero si ritrova nei pressi del castello di Cornelia, con un frammento di cristallo in mano (questo spiega il fatto che nel gioco originale i protagonisti abbiano un cristallo con sé).

Dissidia 012 Final FantasyModifica

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi).png

Il guerriero della luce ritorna nel prequel di Dissidia, ma questa volta è approfondita la sua origine negli appunti: si tratta di un manikin perfetto, clone di Cid dei Lufeniani creato da egli stesso e abbandonato nel mondo B perchè si unisse ai guerrieri di Cosmos. Fu la giovane guerriera Prishe a trovarlo e difenderlo dalle oscure grinfie di Garland, e a portarlo alla dea perchè gli diede una volontà propria e ne facesse un proprio alleato.

Una divertente scena mostra Prishe, delusa per la totale assenza di ricordi del guerriero, discutere con lui in merito e addirittura trovargli un nome: il filmato però si interrompe prima che l'elvaan possa rivelarlo.

Gli spoiler finiscono qui.

Final Fantasy: The 4 Heroes of LightModifica

4 Warriors of Light.jpg

I quattro personaggi principali del gioco, Brand, Aire, Unita, e Jusqua, sono Guerrieri della Luce.

Mobius Final FantasyModifica

In questo spinoff il Guerriero della Luce è un titolo assegnato ad una persona di identità sconosciuta "quando la disperazione avvolge il mondo", narrata nelle profezie di Cornelia. L'entità misteriosa nota come Vox convoca periodicamente gruppi di Novizi fra cui il protagonista WoL e Garland, e li sottopone ad una serie di prove ed avventure per giudicare chi, fra essi, è il vero Guerriero della Luce.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale