Fandom

Final Fantasy Wiki

Final Fantasy VIII

2 393pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Final Fantasy VIII
Ff8 logo.png
ファイナルファンタジーVIII
Fainaru Fantajī VIII
Sviluppato da Square Co., Ltd.
Pubblicato da
Date di uscita
Genere Gioco di ruolo
Modalità di gioco Giocatore singolo
Classificazioni CERO:B (12+)
ESRB:TeenTeen

USK: 12+ 12+
ACB:MM
ELSPA: 11+

Piattaforme PlayStation, PlayStation Network, Microsoft Windows, iOS & Android via Dive In

Final Fantasy VIII è l'ottavo capitolo della saga di Final Fantasy. Fu diretto da Yoshinori Kitase, scritto da Kitase e Kazushige Nojima e prodotto da Hironobu Sakaguchi e Shinji Hashimoto. É stato il secondo gioco ad essere sviluppato sia per PlayStation che per PC.

Tredici settimane dopo la sua pubblicazione, Final Fantasy VIII aveva già guadagnato più di 50 milioni di dollari solo negli USA, diventando così il titolo Final Fantasy più venduto nelle prime settimane. Fu votato dai lettori della rivista giapponese Famitsu come ventiduesimo gioco più bello di tutti i tempi, ed è stato inoltre il primo videogioco della serie ad essere tradotto completamente in italiano.

Final Fantasy VIII si allontana da diversi standard tradizionali della saga. É stato il primo gioco ad usare in maniera consistente personaggi dalle proporzioni realistiche, il primo a poter vantare un pezzo cantato nel tema musicale, e l'unico e il solo capitolo in cui non ci si deve esclusivamente affidare ai level up per rafforzare la potenza di un personaggio. Da notare anche la mancanza del classico sistema a MP per il lancio degli incantesimi, e l'assenza della classica spada come arma principale.

GameplayModifica

Il Gameplay di Final Fantasy VIII è assai diverso da quello dei precedenti titoli. Non è più possibile cambiare cumulamente l'arma dei personaggi: infatti, non si otterranno o acquisteranno nuove armi, ma si potenzierà l'unica arma che un personaggio possiede attraverso materiali speciali nelle officine. Non sarà più possibile, inoltre, equipaggiarsi con protezioni, accessori e quant'altro, come avveniva nei capitoli precedenti.

Il sistema di battaglia è lo stesso dei precedenti titoli, e gli incontri casuali non hanno subito grandi modifiche. I cambiamenti più radicali li ha invece subiti il sistema di sviluppo dei personaggi, e questo fa di Final Fantasy VIII il primo gioco in cui le invocazioni sono parte integrante della storia sin dai primi minuti di gioco.

Sistema JunctionModifica

Come già accennato, le magie non sono più limitate alla quantità di MP posseduta dal giocatore, ma alla quantità di unità della magia stessa: una magia sarà dunque utilizzabile finchè il giocatore possiederà almeno una unità di essa. I comandi e le magie possono essere utilizzati SOLO se si ha almeno un Guardian Force in Junction: i Guardian Force, o G.F., permettono di utilizzare numerosi comandi, che variano in base alla creatura equipaggiata, e solo grazie a questi è possibile utilizzare qualunque abilità, incluse le magie. Le abilità sono molte e di vario genere, e variano a seconda del G.F. equipaggiato.
Tramite il Junction è possibile potenziare le proprie statistiche, associando a ciascuna di esse una magia: in base alla quantità di magie di quel determinato tipo, il parametro aumenterà o diminuirà di conseguenza (ad esempio, 10 unità di Firaga in J-FOR, aumenteranno il parametro Forza, ma esso diminuirà se la magia sarà usata in battaglia, e aumenterà ancora se saranno acquisite altre unità della magia stessa); determinate magie, inoltre, hanno effetti maggiori su determinati parametri piuttosto che su altrti: per impedire al giocatore di fare confusione esiste dunque un comando che permette di assegnare automaticamente le magie ai parametri in base al tipo di combattente che si desidera avere (Guerriero, Mago o Difensore).

Attraverso il Junction, inoltre, è possibile anche associare un tipo di magia alla propria arma, tramite le opzioni J-Elem ATT e J-St ATT: la prima permette di associare un elemento all'arma, dandole il potere di infliggere danni di quell'elemento con un attacco, cosa molto utile con nemici deboli a un particolare elemento, ma non altrettanto utile contro nemici che ne sono immuni o lo assorbono; la seconda permette di associare all'arma una magia di status, in modo che un attacco infligga al nemico una particolare alterazione di status, cosa che chiaramente non funzionerà sui nemici che ne sono immuni. Qui, l'entità del danno o la probabilità di infliggere un determinato status alterato, aumenteranno o diminuiranno in base a quante unità delle magie interessate sono attualmente a disposizione del giocatore. Esistono anche le versioni difensive di queste opzioni: J-Elem DIF e J-St DIF. La prima permette di diminuire la propria suscettibilità elementale, arrivando anche ad annullare del tutto i danni di uno specifico elemento o addirittura ad assorbirli, se la percentuale di difesa dall'elemento supera il 100% (si noti che la magia Flare aumenterà la resistenza ai tre elementi principali); la seconda permette invece di aumentare la propria resistenza a un determinato status alterato, arrivando a immunizzare completamente il giocatore se la quantità di magie possedute è sufficiente (100 unità di Ade in J-St DIF possono immunizzare completamente dal KO istantaneo).

Guardian ForcesModifica

Il sistema Junction è reso possibile attraverso queste particolari creature, chiamate Guardian Forces, o semplicemente GF. Queste potenti bestie sono una nuova incarnazione delle invocazioni classiche della saga, e, in modo simile a come accadeva nei capitoli precedetni, il giocatore deve associarli a un personaggio per poterle utilizzare. I G.F. devono essere sempre messi in Junction dal giocatore, perchè da essi dipende la crescita continua delle statistiche dei personaggi.

Questo è il primo capitolo della saga a presentare una sorta di barra HP anche per le invocazioni: quando un G.F. viene evocato, la sua barra ATB sostituisce quella del giocatore, e per un determinato periodo di tempo, che dipenderà dall'affinità che c'è tra il personaggio e la creatura, essa subirà danni al posto suo. Se il G.F. riesce a svuotare la sua barra ATB, scatenerà il suo attacco; se invece perderà tutti gli HP, l'invocazione si concluderà prematuramente. Se un G.F. ha 0 HP, non potrà essere invocato finchè il giocatore non avrà ripristinato le sue energie in un albergo, o avrà usato un cottage o un Rivitalizzatore G. In battaglia, i G.F. ottengono numerosi AP, la cui quantità dipende dal numero e dal tipo di nemici affrontati: questi AP permetteranno loro di apprendere nuove abilità e di salire di livello.

I G.F. dispongono di una particolare abilità, chiamata Supporto: questa abilità permette al giocatore di dare supporto al G.F. durante il filmato dell'attacco. Durante tale filmato, apparirà su schermo una piccola icona di un tasto premuto da una manina: il giocatore dovrà dunque premere il tasto Playstation Button S.png (tasto A nella versione PC) a ripetizione, facendo attenzione a non premerlo quando compare una crocetta rossa sull'icona, per aumentare la carica fino a una certa cifra (il massimo sarebbe 255, ma è impossibile raggiungerlo con la maggior parte delle creature). Aumentando la carica di supporto, il G.F. causerà più danni con il suo attacco, e potrebbe anche avere effetti aggiuntivi. I G.F. che non causano danni, o che infliggono quantità prestabilite di danni (Kyactus e Diablos) non dispongono della carica di supporto.

Esperienza e livelloModifica

Come con la maggior parte dei giochi del genere RPG, vengono assegnati punti esperienza dopo aver sconfitto nemici in degli Incontri casuali. Il sistema di livello in Final Fantasy VIII è unico per due motivi: ogni personaggio giocabile richiede solo 1.000 punti esperienza per avanzare al livello successivo, mentre gli altri giochi della saga richiedono progressivamente più punti con l'avanzare del livello. Le statistiche concesse dall'avanzamento del livello sono minuscole. L' altra caratteristica è che i nemici e i boss non hanno un livello fisso; L' energia, le abilità e le statistiche aumentano all'aumentare del party. I nemici di livello superiore sono in grado di infliggere e sopportare significativamente più danni e possono avere ulteriori attacchi speciali. In base al livello possiedono anche migliori magie e diversi tipi di oggetti. Il vantaggio di questo sistema è la difficoltà; non importa dove il giocatore si trovi nella trama, la difficoltà sarà sempre ardua. Inoltre, a causa della maggior parte dei luoghi visitati più volte durante la storia e per quest secondarie, nemici incontrati presto cresceranno con il party e possono costituire ancora una minaccia. Esistono luoghi in cui questo sistema non e presente, ovvero l' isola più vicina al paradiso e l' isola più vicina all'inferno, dove tutte le creature sono al livello 100 indipendentemente dal livello del party e la Lunatic Pandora, dove tutte le creature sono al livello 1.

Tecniche specialiModifica

Il sistema delle tecniche speciali in Final Fantasy VIII è una versione più avanzata del sistema d' attacco disperato di Final Fantasy VI. Ogni personaggio ha un' unica tecnica speciale basata sul loro stile di combattimento. Essa diverrà disponibile quanto il personaggio sarà in stato critico. Una differenza notevole tra questo sistema e la funzione di attacco disperato in Final Fantasy VI è che il giocatore può optare per un normale attacco anche se la tecnica è disponibile. Un altra differenza è che la probabilità aumenta se gli HP sono più bassi. Inoltre, mentre gli attacchi disperati possono essere utilizzati solo una volta per battaglia, qui non ci sono limiti fin quando il personaggio resta in condizioni critiche. Le sequenze sono diverse per ogni personaggio e sono anche interattive, che richiedono l' abilità del giocatore per raggiungere il suo pieno danno potenziale; Se eseguita correttamente, il danno inferto sarà molto più potente rispetto alla sequenza non interattiva.

Triple TriadModifica

Final Fantasy VIII introdue un nuovo minigioco che può essere svolto ogni volta che si vuole con gli NPC intorno; un gioco di carte, noto come Triple Triad. Le partite variano di difficoltà in base alle regole del luogo in cui ci si trova. E a complicare ulteriormente le cose, il giocatore stesso trasporta le regole del luogo in cui ha giocato precedentemente in altri. Il numero di carte vinte in una partita varia dalle regole del luogo, ma possono anche essere ottenute trasformando i mostri nella loro stessa carta con il comando Carta di Quetzal e possono essere trasformate in vari oggetti usando la sua capacità Transcard.

PersonaggiModifica

Final Fantasy VIII.jpg

I protagonisti di Final Fantasy VIII.

In tutto, Final Fantasy VIII ha undici personaggi giocabili, di cui sei usati per la maggior parte della storia, tre solo a certi punti del gioco, e due personaggi giocabili temporaneamente.

Questi sei personaggi sono giocabili per la maggior parte del gioco:

Altri personaggi importanti si uniscono al party, per poi lasciarlo dopo un breve periodo:

  • Seifer Almasy - Il rivale di Squall, che causa scompiglio nel Garden. Portatore del Gunblade Hyperion.
  • Laguna Loire - Un soldato galbadiano che ha il sogno di diventare giornalista.
  • Kiros Seagill - Un soldato galbadiano, migliore amico di Laguna.
  • Ward Zabak - Un soldato galbadiano grande amico di Laguna. Combatte con un grande arpione.
  • Edea Kramer - Una strega misteriosa, più vicina agli eroi di quanto essi credano.

Altre apparizioniModifica

Diversi personaggi del gioco sono apparsi in altri lavori della Square. Squall e Artemisia sono presenti in Dissidia: Final Fantasy, mentre Squall da solo ha fatto dei cameo in Chocobo Racing, la saga di Kingdom Hearts e Dragon Quest & Final Fantasy in Itadaki Street Special. Anche Rinoa apparve in quest'ultimo gioco, mentre Quistis nella versione portatile del gioco. Selphie compare anche in Kingdom Hearts, raggiunta dopo da Seifer, Fujin e Raijin in Kingdom Hearts II. Squall e Artemisia sono presenti nuovamente in Dissidia Duodecim, insieme a Laguna Loire.

StoriaModifica

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi).png

Disco 1Modifica

Squal versus Seifer.jpg

Squal contro Seifer.

Il gioco si apre con un duello tra i due acerrimi rivali Squall Leonheart e Seifer Almasy. Squall e Seifer sono entrambi studenti al Garden di Balamb, un'accademia militare che addestra i SeeD, una forza mercenaria d'elite che aiuta chiunque nel mondo chieda loro aiuto. Il duello finisce in parità, ma Squall si risveglia in ospedale per una brutta ferita alla fronte. Il giorno stesso, per Squall e altri studenti, è il giorno dell'esame finale per diventare SeeD, ma prima Squall dovrà recarsi assieme alla sua insegnante, Quistis Trepe, ad ottenere un Guardian Force (GF) per poter usare le magie. Fatto ciò, è pronto per l'esame. Questo consiste nel recarsi alla città di Dollet, sotto assedio di Galbadia, assieme ai suoi compagni di squadra Zell Dincht e Seifer. Riescono a scoprire velocemente il motivo dell'assedio: i Galbadiani vogliono riattivare una vecchia torre radio. Seifer, disobbedendo agli ordini del Garden, lascia dietro di sè i suoi compagni di squadra. Ma ben presto arriverà Selphie Tilmitt a dare man forte a Squall e Zell, senza però riuscire a impedire la riattivazione della torre radio. Dopo la battaglia con un boss, i nostri si troveranno a dover fuggire verso il porto prima che le navi del Garden partano senza di loro; ma a complicare le cose appare una macchina da guerra somigliante a un ragno, X-ATM092, che li insegue fino al porto, per venire poi distrutta da una Quistis in forma smagliante.

Tornati al Garden, Squall, Zell e Selphie riescono a passare l'esame e a diventare SeeD, a differenza di Seifer, che a causa della sua disobbedienza agli ordini viene rimandato. Quella notte, durante la festa per l'ammissione di nuovi SeeD, Squall viene approcciato da una ragazza per ballare. Inizialmente riluttante, viene poi trascinato sulla pista da ballo dall'audace giovane, dando inizio a un indimenticabile FMV. Il giorno dopo, i nuovi SeeD ricevono la loro prima missione: unirsi a un gruppo di resistenza conosciuto come i Gufi del bosco per aiutarli a ottenere l'indipendenza di un piccolo paese chiamato Timber. Durante il viaggio per Timber, i SeeD perdono misteriosamente conoscenza e sognano un uomo chiamato chiamato Laguna Loire e i suoi due amici Kiros Seagul e Ward Zabak. Al loro risveglio, si incontrano con i Gufi del bosco, per scoprire che il loro capo è nientemeno che la ragazza che ha danzato con Squall, Rinoa Heartilly. Il piano dei Gufi del Bosco è di trattare con Vinzer Deling, il tirannico presidente di Galbadia, per costringerlo ad allontanare le truppe da Timber. Comunque, anche se riescono a impadronirsi del treno del presidente, scoprono che colui che è a bordo è solo un impostore.
Dopo averlo sconfitto, scoprono che il vero Presidente Deling si trova alla stazione TV di Timber per annunciare qualcosa. Rende infatti pubblico che il nuovo ambasciatore di Galbadia sarà la strega Edea. Improvvisamente, però, compare Seifer sulla scena che prende il presidente in ostaggio. Il ragazzo viene però manipolato dalla strega, che lo convince a perseguire il suo sogno a modo suo, e segue la misteriosa donna, lasciando che gli annunci ufficiali affermino sia stato giustiziato.

I SeeD sono a questo punto chiamati dal Garden di Galbadia per compiere un attentato alla strega durante la sua parata di inaugurazione a Deling city, con l'aiuto del tiratore scelto Irvine Kinneas. Arrivati in città, Rinoa, esclusa dalle operazioni a causa delle pressioni del padre, decide di mettere in atto un piano da sola: bloccare i poteri della strega con un oggetto, il bracciale di Odine. Viene però fermata dalla strega, che poi uccide il Presidente Deling. Durante la parata, Squall è sorpreso di vedere Seifer, che si trova a fianco della strega. Infine, Squall e Irvine riescono a raggiungere Rinoa, Quistis, Zell e Selphie, riuscendo così a intrappolare la strega nell'arco di Trionfo, chiuso con dei cancelli. Irvine sembra titubante al momento di spararle, ma con un aiuto da Squall ci riesce. Edea però blocca il proiettile con una barriera magica. Squall deve così combatterla, attaccando però prima Seifer, che è ora diventato il cavaliere e protettore della strega. Infine, Edea colpisce Squall in pieno petto con un potente attacco, apparentemente uccidendolo.

Disco 2Modifica

Squall si sveglia, miracolosamente vivo, nella Prigione Distretto-D, dove viene torturato da Seifer, che cerca di scoprire il vero scopo dei SeeD. Squall sviene dal dolore, ma viene salvato da un Mumba. Anche i suoi amici riescono a fuggire, ma dopo essere fuggiti scoprono che i Galbadiani hanno lanciato dei missili contro il Garden di Trabia e ora anche il Garden di Balamb è in pericolo. Si dividono dunque in due gruppi: uno, comandato da Selphie, che cercherà di bloccare il secondo lancio di missili, uno, con Squall alla testa, che dovrà avvisare il Garden di Balamb del pericolo. Il gruppo di Selphie però fallisce nel bloccare i missili, ma in compenso attiva l'autodistruzione della base, salvandosi grazie alla provvidenziale idea di rifugiarsi in un macchinario da guerra. Quando Squall arriva trova il Garden sottosopra: gli studenti combattono tra loro, qualcuno dalla parte del Preside Cid, e altri dalla parte del Supremo del Garden NORG. I nostri fermano NORG e scoprono che il Garden è mobile, e lo spostano giusto in tempo per schivare il missile.

FFVIII SeeD Battle.jpg

La battaglia dei Garden.

Sfortunatamente, però, nessuno sa come manovrare il Garden, che si schianta su Fisherman's Horizon. Qui dei tecnici aiutano a riportare il Garden al suo pieno funzionamento. Quando tornano a Balamb, scoprono che i soldati di Galbadia, sotto la guida degli amici di Seifer, Fujin e Raijin, stanno cercando una donna di nome Ellione. I nostri decidono di andare al Garden di Travia, il Garden da cui proviene Selphie, dove ricordano improvvisamente che tutti da bambini, eccetto Rinoa, vivevano in un orfanotrofio insieme ad una donna di nome Edea che si prendeva cura di loro. Hanno dimenticato tutto sul loro passato a causa della perdita di memoria portata dall' uso dei G.F. Decidono di tornare all' orfanotrofio solo per scoprire che il Garden di Galbadia è arrivato prima. Si preparano per un assalto al Garden, che ora è sotto il controllo di Edea e Seifer. I coraggiosi SeeD mostrano le loro abilità e riescono finalmente a raggiungere Edea, ma vengono fermati da Seifer. Seifer viene di nuovo sconfitto, ma comparirà nella battaglia successiva contro Edea.

Disco 3Modifica

Quando viene finalmente sconfitta, Edea ritorna in sé: era stata posseduta da una strega chiamata Artemisia, che dice di provenire dal futuro. Ora è Rinoa ad essere posseduta da Artemisia e manipola Seifer, che è solamente un pupazzo nelle mani della strega. Rinoa poi cade in uno stato di coma. I SeeD tornano all' orfanotrofio per parlare con Edea, la quale spiega ai nostri eroi i piani di conquista del mondo di Artemisia. La strega intende attuare un processo chiamato compressione temporale, che permetterà a lei sola di esistere e vivere per sempre, senza passato nè futuro.

Squall, resosi conto dei suoi sentimenti, capisce di essersi innamorato di Rinoa. Farà di tutto per riportarla indietro e coi suoi compagni andrà nella nazione segreta di Esthar, per parlare con il Dottor Odine, scopritore dei GF ed esperto di magie. Edea si unisce al party per raggiungere Esthar, e Squall porta sulle sue spalle Rinoa. Arrivati a Esthar, il dottor Odine spiega loro come raggiungere Ellione, la quale potrebbe aiutare Squall a capire cosa è successo a Rinoa. Vengono lanciati nello spazio alla Base Lunare di Esthar, dove tengono imprigionata la strega Adele che una volta regnava su Esthar. Rinoa, posseduta da Artemisia, si sveglia e si libera di chiunque si intrometta sulla sua strada. Nel frattempo il gruppo di Zell è scioccato nel vedere la Lunatic Pandora, un enorme pilastro che ottant'anni prima distrusse il continente di Centra evocando mostri lunari, che volava grazie a Seifer. Rinoa intanto è uscita nello spazio aperto e distrugge il sigillo che imprigionava Adele, che ritorna al Lunatic Pandora. Squall segue la ragazza, che si è ora liberata di Artemisia, e la salva da una morte certa nello spazio aperto. Si rifugiano nella perduta astronave Lagunarock.

Sorceress memorial.jpg

Squall Salva Rinoa dal congelamento.

Il gruppo rimasto a terra, intanto, cercherà invano di fermare l'avanzata del Lunatic Pandora che si fermerà sopra il Tear's Point. Squall e Rinoa, dopo aver sistemato qualche fastidioso nemico all'interno della Lagunarock, trovano contatto con la base di Esthar e tornano a terra. Qui Squall e Rinoa si innamorano in una dolce scena accompagnata da "Eyes On Me" (la canzone cantata) di Nobuo Uematsu. Appena atterrati, Rinoa viene catturata dai soldati Estheriani ed internata nel palazzo della strega. Squall non ci pensa nemmeno due volte e corre a salvarla. Una volta ricomposta la squadra, si ritrovano tutti all'orfanotrofio di Edea e decidono di attaccare la strega Adele ed il Lunatic Pandora.

Entrati nel Lunatic Pandora, i nostri affrontano ancora Fujin e Rajin, per poi passare di nuovo a Seifer che, una volta sconfitto, rapirà Rinoa e la porterà al cospetto di Adele, che fonderà il proprio corpo con lei.

Disco 4Modifica

Confronting Ultimecia.jpeg.jpg

I protagonisti incontrano Artemisia.

Dopo aver sconfitto Adele, inizia la compressione temporale: i protagonisti si risvegliano all'interno di un gigantesco castello, dove, dopo una travagliosa ricerca dei numerosi guardiani che difendono il posto, riescono a raggiungere Artemisia ed a sconfiggerla. In un Flashback Artemisia passerà i suoi poteri ad Edea ricominciando da capo il ciclo di eventi.

Squall vaga senza meta nella compressione temporale fino allo sfinimento ma alla fine Rinoa lo trova e lo porta in salvo.

TematicheModifica

Final Fantasy VIII, come già detto, è ambientato in un mondo che unisce il fantasy al realismo. L'intento primario di Yoshinori Kitase era di far assomigliare i personaggi a persone reali (da qui l'abbandono dello stile deformed) e di realizzare un gioco in cui il fantasy fosse applicato a un contesto più simile al mondo reale. Le città, le macchine, l'abbigliamento delle persone, sono tutte modellate sulla base delle loro controparti reali; persino l'aeronave, fino ad allora rappresentata come un incrocio tra una nave e un elicottero o al massimo un dirigibile, è ora diventata una nave spaziale modificata per sembrare un drago. Nel mondo dell'ottavo capitolo, ogni città ha la sua bandiera, la sua cultura e le sue caratteristiche, spesso ispirate anch'esse al mondo reale. Inoltre, anche i personaggi principali hanno la caratteristica di essere persone completamente normali, a differenza dei vari SOLDIER o mezzi Esper che c'erano nei giochi precedenti. Lo dimostra il fatto (più volte ricordato durante il gioco) che senza i G.F. non possano fare nulla che non farebbe qualunque altra persona.

Final Fantasy VIII era stato concepito per avere un'atmosfera meno oscura e triste rispetto ai precedenti due capitoli. L'idea è messa in pratica già all'inizio: al posto dell'oscura e grigia città di Midgar, abbiamo un Garden colorato di azzurro e sempre illuminato dal sole; invece della gente sofferente dei bassifondi di Midgar, abbiamo cittadini di nazioni in guerra che vivono tranquilli le loro vite in città belle e soleggiate. Questo evidenzia ancora di più il forte contrasto con la trama effettiva del gioco, e spesso questo contrasto fa sembrare i personaggi quasi estranei agli eventi che accadono attorno a loro: un esempio è quando Rinoa cade in coma, e tutti i personaggi non sembrano preoccuparsene minimamente, anche se effettivamente non è così.

A differenza dei due capitoli precedenti, la storia di Final Fantasy VIII si focalizza quasi esclusivamente sul personaggio principale, Squall Leonhart, mentre gli altri personaggi hanno solo quel po' di background necessario a farli apparire caratterizzati. Un'altra cosa interessante è il fatto che il personaggio principale, praticamente l'unico su cui il giocatore ha effettivo controllo (salvo alcuni casi), interagisce involontariamente con lo spettatore: questo aspetto, unico nel suo genere (sebbene più volte ripreso, ma mai eguagliato), è rappresentato dai monologhi. Per la maggior parte del gioco, Squall si dilunga in seri e profondi monologhi interiori, indicati dalle finestre di dialogo trasparenti, che apparentemente lo isolano ancora di più dal resto del gruppo. Il personaggio di Squall è completamente diverso dagli altri protagonisti della serie, proprio per questo particolare: non è un eroe ma solo un bravo combattente, non vuole restare solo eppure cerca la solitudine. Si può dire che il sentimento predominante di Squall è la paura di fare una scelta sbagliata, che possa portare irrimediabilmente a far soffrire le persone attorno a lui. Paradossalmente, durante il gioco, il giocatore ha pochissime effettive possibilità di effettuare una scelta (inteso come qualcosa che cambi effettivamente le prospettive degli eventi), e questo è perfettamente coerente con uno dei temi centrali del gioco: il fatto di abbracciare il proprio destino scegliendo l'unica via disponibile.
Il tema del destino è rappresentato anche dalla figura del cattivo del gioco, Artemisia. Artemisia è al corrente della profezia che vede la sua morte per mano di un SeeD leggendario, e tenta in ogni modo di evitare questo fato, comprimendo il tempo e impedendo a questa figura fantomatica di esistere: peccato che sia proprio la compressione temporale a permettere al SeeD leggendario (rappresentato da tutto il gruppo, non solo da Squall) di raggiungerla e porre fine alla sua esistenza per sempre. Questa tematica porta a chiedersi se Squall e i suoi amici avrebbero potuto perdere la battaglia contro Artemisia, oppure era scritto che l'avrebbero vinta in ogni caso. Una cosa che viene rivelata proprio alla fine della battaglia è che tutto ciò che è accaduto negli eventi precedenti e durante il gioco è stato permesso proprio da Squall e da Artemisia.

Un'altro elemento particolare è rappresentato dalla fine che fa il protagonista: Squall non è inquadrato dalla telecamera di Irvine durante il finale del gioco, ma è visto soltanto nella scena finale in cui solo Rinoa è con lui: questo ha portato alcuni fan a chiedersi se Squall sia effettivamente tornato indietro dopo la compressione temporale, o se quella vista da Rinoa sia solo una proiezione di lui.

Gli spoiler finiscono qui.

Differenze tra la versione Playstation e la versione PCModifica

Le maggiori differenze riguardano l'aspetto: la versione PC contiene spiegazioni più dettagliate dul sistema di combattimento ed una grafica più dettagliata. In termini di gameplay, la versione PC include un emulatore che permette di giocare al mini-gioco Chocobo World senza dover utilizzare una PocketStation. Tale minigioco, una volta terminato, permette di ottenere dei Guardian Force aggiuntivi. La versione PC presenta un fastidioso bug: alcune carte di Triple Triad del primo livello spariscono dall'inventario senza preavviso: ne sono affette le carte di Gyala (quasi sempre), Lesmathor (spesso) e FungOngo (occasionalmente). Esiste un altro bug legato alle carte: quando la storia arriva al punto in cui ci si avvicina al Garden di Galbadia alla fine del secondo disco, se si è in possesso di carte Red Bat c'è la possibilità che non venga fatto partire il video che consente la prosecuzione del gioco. Vi sono inoltre alcune differenze nella resa audio.

Il 17 maggio 2013 è stata annunciata una rimasterizzazione della versione PC con piccoli miglioramenti di grafica, per la maggior parte riguardanti lo smussamento dei poligoni e le sequenze video.

CuriositàModifica

  • I programmatori del gioco crearono un mostro da utilizzare come cavia durante il periodo di test per poi sviluppare tutti gli altri mostri veri e propri. Questo mostro è Dummy, e può essere incontrato solo tramite la debug room del gioco.
  • Data la somiglianza tra Rinoa e Artemisia, alcuni fan sostengono che loro in realtà siano la stessa persona, anche se la teoria è stata smentita dalla Square stessa.
  • Ad oggi, Final Fantasy VIII ha il più alto numero di nomi ispirati dalla saga di Star Wars, tra cui Biggs e Wedge, Nida, Piet e Dodonn.
  • Final Fantasy VIII è il primo gioco della serie che permette di rinominare le invocazioni, caratteristica riutilizzata in seguito solo in Final Fantasy X.
  • L'ottavo capitolo è inoltre il primo gioco in cui non è presente Ramuh come invocazione di elemento tuono.
  • Final Fantasy VIII è il primo gioco in cui tutti i nemici posseggono un'animazione di morte, anzichè svanire dallo schermo. Nel precedente capitolo, solamente i mostri robotici avevano questa caratteristica.
  • Durante la parata della strega, i ballerini mascherati eseguono le mosse di danza del video musicale di Michael Jackson "Thriller".
  • La demo del gioco utilizza un brano chiamato "Raid on Dollet" per l'invasione di Dollet. Nella versione finale del gioco, questa traccia non è presente e non fu mai rilasciata in nessun album della colonna sonora ufficiale. Il perché non è mai stato spiegato, ma una teoria afferma che esso è stato rimosso per motivi legali a causa di forti somiglianze con la canzone "Hummel Gets the Rockets", composta da Hans Zimmer per il film The Rock.
  • Nel film Charlie's Angels, quando Drew Barrymore incontra i due ragazzini dopo essere precipitata, questi stanno giocando a Final Fantasy VIII.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale