FANDOM


Boss Drago terreno

Il Drago terreno è un boss opzionale affrontato in Final Fantasy XII.

Il drago terreno era un misterioso geodrago dalle squame brune, capace di controllare il potere della terra. Nato da un uovo deposto nel deserto ovest di Dalmasca, la sua sola presenza causava tempeste di sabbia che causavano disagi ai viaggiatori.
Grazie all'aiuto di un bangaa di nome Limzat, Vaan riuscì a trovare il modo di entrare nella tana del drago, e dopo un epico scontro la bestia crollò, dissolvendosi nella stessa sabbia che l'aveva generata.

Diario del clanModifica

Genere: Boss
Tipo: Geodrago superiore

SchedaModifica

"Leggendario drago funesto che vive nelle regioni desertiche. É considerato il più forte della sua specie.
Stando alla leggenda, il Drago terreno si manifesta annunciato da un rombo della terra durante la tempesta di sabbia e da una enorme ombra.
Di tutti coloro che hanno tentato di abbattere o anche solo vedere questo mitico drago, nessuno è mai sopravvissuto."

Dove si trovaModifica

Questa missione secondaria diventa disponibile appena ottenuto il frammento d'aurora, ma considerato il fatto che questo boss è estremamente forte per quel punto del gioco, è consigliabile intraprenderla dopo gli eventi di Bur-Omisace (o perlomeno, appena giunti al livello 30).
Per poter combattere questo bestione (già visibile entrando la prima volta nella sua tana ma non affrontabile) bisognerà recarsi alla porta sud di Rabanastre e parlare con Limzat. Accettando di aiutarlo bisognerà raccogliere informazioni in città, parlando prima con Katze, seduto vicino alla fontana, e poi con Norton, nella città bassa. Quest'ultimo indirizzerà il giocatore nel deserto ovest, per esattezza nella zona inferiore delle Sabbie increspate, dove sotto un Cactus dinasta (quello più a sud) entrerà in possesso della Rosa dei venti: quest'oggetto andrà quindi mostrato a Limzat, Katze e Norton perché si trasformi in una Bussola dei venti.

A quel punto basterà entrare nella Tana del drago, nel deserto ovest, per trovarsi il gigantesco drago terreno pronto a mangiarsi il party in un boccone.

Strategia di battagliaModifica

Questo boss, molto più grande di un normale geodrago, risulta essere un nemico tenace, ma non impossibile. Per sconfiggerlo è necessaria un'alta difesa, buone armature (soprattutto scudi) e incantesimi come Tenebra. Quest'ultimo si rivelerà particolarmente efficace, per quanto molto difficile da mandare a segno, dal momento che questo boss usa soltanto attacchi fisici e diventa molto più veloce nello sferrarli dopo aver perso l'80% dei suoi HP. Saranno anche necessari un po' di antidoti, per curare lo status Veleno che potrebbe occasionalmente causare con i suoi attacchi.

Una buona idea è disporre di un tank armato con il migliore scudo disponibile in quel momento (lo scudo d'oro, ad esempio) e costantemente mantenuto in status Esca e Protect, in modo che tutti gli attacchi del tirannosauro siano concentrati su di lui. Energira sarà inoltre obbligatoria per curare i danni subiti dall'attacco Elica aerea, che può anche essere affievolito con Shell. I giocatori più inclini all'uso della magia possono anche pensare di usare l'incantesimo Aeroga potenziato con Fede e altri bonus, per causare qualcosa come 2500 danni a colpo. Se si affronta questa battaglia con Larsa in squadra, il suo uso maniacale di pozioni potrebbe fare molto comodo, specie con lo status Haste attivo.

In ogni caso, la battaglia durerà molto e si rivelerà estremamente sofferta, poichè la difesa fisica del geodrago aumenterà man mano che perderà HP. Se si riesce a infliggere Cecità al drago terreno, è possibile anche lanciargli Berserk, per impedirgli di usare Elica aerea; per semplificare ulteriormente le cose, è meglio averlo già rallentato con Slow.
Se si vuole inoltre andare sul sicuro, si può provare ad affrontarlo una volta sconfitti dieci ricercati, comprando dal negozio del clan un Niho Palaoa e bersagliando il drago con gli oggetti curativi necessari a causargli gli status desiderati (si può provare anche ad addormentarlo, per poi tartassarlo con magie di aria).

Alla fine del lungo e faticoso combattimento, le tempeste di sabbia che battono il deserto ovest si faranno meno frequenti, cosa che renderà un po' più difficile la possibilità di manifestarsi di mostri come lo Spirito Noma o il ricercato Drago anellato.

StatisticheModifica

Zona/Area Condizione Affinità elementali
Deserto ovest di Dalmasca/Tana del drago - Icona Fuoco Icona Tuono Icona Gelo Icona Terra Icona Acqua Icona Vento Icona Sacro Icona Oscuro
1/2 1/2 1/2 ASS 1/2 x2 1/2 1/2
Ruba Comune Raro Molto raro Combo 11 (10%) Speciale -
Granpozione Pelle di Geodrago Osso di Geodrago Bracconaggio - -
Liv HP MP For POT m Vig Vel Att DIF f DIF m Des EXP LP PC Guil
30 70.982 540 37 15 87 23 51 20 24 0 0 21 4.500 0
Immunità Status alterati Tecniche Magie Opzioni
Pietrosi, Stop, Sentenza, Veleno, Olio, Virus, Inabilità, Inerzia, Crisi - Attacca (causa status Veleno), Testata, Zannata sonica, Elica aerea - Immunità, Antistordimento, Disperazione, Torre;

se HP < 20%, Attacco istantaneo

RicompensaModifica

Dopo aver sconfitto Drago terreno, Montblanc ricompenserà il giocatore con 1200 guil e una lettera di ringraziamenti da parte della carovana dei mercanti.
“Grazie per avere reso sicure le strade un tempo piene di pericoli.”

CuriositàModifica

  • La versione americana di Final Fantasy XII afferma che il drago terreno è uno di otto potenti draghi, un riferimento agli otto draghi di Final Fantasy VI. Questi otto draghi contavano anche il drago terrestre, che aveva l'aspetto di un tirannosauro proprio come questo.

Nemici correlatiModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale