Fandom

Final Fantasy Wiki

Dissidia 012 Final Fantasy

2 393pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Dissidia012 Logo.jpg

Dissidia [Duodecim] 012 Final Fantasy è un gioco ibrido picchiaduro/RPG legato alla saga di Final Fantasy. Dopo il successo del picchiaduro crossover Dissidia Final Fantasy, la Square-Enix ha reso nota nel settembre 2010 l'imminente uscita in terra giapponese di un nuovo capitolo, un prequel per la precisione, ambientato durante un ciclo di guerra apparentemente infinito creato da due divinità opposte, dove eroi provenienti da diversi mondi si danno battaglia in favore del caos o dell'ordine.

Come il precedente capitolo, il gioco uscirà sulla console PlayStation Portable. Il gioco è uscito il 3 Marzo 2011 in Giappone e il 25 Marzo 2011 in Europa: la registrazione delle voci dei doppiatori americani dei personaggi è cominciata poco dopo l'annuncio del gioco, in modo che non passasse troppo tempo tra l'uscita giapponese e quella internazionale.

TramaModifica

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi).png

La trama del gioco si svolge durante il ciclo di guerre precedente il primo Dissidia, un ciclo durante il quale la fazione di Cosmos contava molti più guerrieri e altri mondi erano coinvolti. Come negli altri cicli delle guerre, anche qui Chaos, dio della discordia, e Cosmos, dea dell'armonia, fanno emergere dai numerosi mondi potenti guerrieri che si battono in uno scontro all'ultimo sangue dove chi vince deciderà la sorte del nuovo mondo che verrà a crearsi. Ma qualcosa di diverso è in atto, qualcosa che nemmeno Cid dei lufeniani poteva aspettarsi...
Exdeath infatti grazie al potere del Nulla libera i cloni intrappolati nella Crepa interdimensionale, cloni che erano rimasti scartati da Cid durante i suoi primi esperimenti. Grazie a questi cloni, i servi di Chaos possiedono un enorme vantaggio numerico, ma cosa più importante, possiedono delle armi letali.
Come Garland infatti dichiara a Lightning, se una pedina degli dei è uccisa da uno dei cloni, questa non può più essere richiamata dalle divinità, ne Shinryu può ripristinarla dopo un ciclo. Lightning, Cain, Laguna, Vaan, Yuna e Tifa combattono disperatamente per ridurre il numero dei cloni, e inizialmente in vie separate. Cain intuendo il pericolo dei cloni decide di uccidere prima Bartz, poi Firion e infine Gidan per evitare che scompaiono, ma ciò lo fa apparire come un traditore agli occhi di Lightning. Vaan nel frattempo riesce a sottrarre una sfortunata Terra dalle grinfie di Kefka, e la manda al Santuario dell'ordine, dove verrà purificata da Cosmos. Laguna decide di raccogliere informazioni indagando in giro, e dopo un incontro con la Nube oscura (che Laguna trova stranamente suducente), anche lui viene a sapere del pericolo. Tifa nel frattempo incontra Sephiroth e Cloud, e parlando con quest'ultimo lo convince del fatto che non è cattivo, sebbene non si ricordi di lui; Cloud tenta di porre fine alla guerra combattendo personalmente contro Chaos, ma viene sonoramente sconfitto e purificato grazie all'aiuto di Cosmos. Successivamente Tifa incontra anche Artemisia, ma viene salvata da Cain. Yuna invece incontra Tidus, e ricordandosi di tutto ciò che hanno passato decide di seguirlo per tentare di farlo ragionare, visto che il ragazzo combatte per Chaos a causa della sua amnesia. Quando però Yuna lo trova tutto degenera: l'Imperatore colpisce a morte Tidus e Jecht per purificarlo si sacrifica personalmente. Mateus vede dell'enorme potenziale in Jecht, e dopo una breve schermaglia con Yuna lo rapisce e lo porta al cospetto di Chaos.
Dopo una breve riunione (che vede anche un litigio fra Lightning e il Guerriero della luce) il gruppo giunge al suo atto finale, nel Paradosso empireo: lì Garland ricompare assieme a Kefka, la Nube Oscura, Artemisia e l'Imperatore: vedendo che le pedine di Cosmos non vogliono cedere, Garland decide di lasciarle al loro destino mentre un'immensa armata di cloni si anima da una spaccatura nel suolo. Cain torna velocemente dopo aver sconfitto Exdeath nella Culla di Orphan per aiutare i suoi compagni; Golbez aveva chiesto a Cain di rinunciare, ma il dragone non voleva abbandonare i suoi compagni, seguendo così il loro destino.
Contemporaneamente altre decine di cloni attaccano il Guerriero della luce (unico superstite della fazione dell'ordine oltre ai 6 guerrieri) e Cosmos nel Santuario dell'ordine.
Nemmeno la forza di Lightning e dei suoi compagni è sufficiente, e i 6 guerrieri cedono sotto i colpi dei cloni. Cosmos sente ciò, e decide di fermare il tutto arrendendosi, salvando così la vita al Guerriero della luce. Questo può solo assistere impotente alla discesa di Shinryu, alla purificazione dei suoi compagni e al dissolvimento di Lightning e degli altri 6 guerrieri, prima di essere purificato lui stesso.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Il gioco è strutturato sostanzialmente come il capitolo precedente, ma presenta una serie di novità. Le battaglie sono svolte sempre uno contro uno, con attacchi che danneggiano l'Audacia del rivale, effettuabili con Playstation Button C.png, e attacchi che riducono i PV dell'avversario in base alla quantità di Audacia a disposizione dell'attaccante, effettuabili con Playstation Button S.png; questa volta, però, il giocatore e l'avversario potranno contare su un piccolo aiuto da parte di un assistente, selezionabile tra gli altri personaggi disponibili, che potrà essere chiamato in causa una volta riempita una barra apposita situata sotto la barra PV. L'assistente supporterà il giocatore in situazioni di pericolo, lanciando un attacco AUD se la barra è riempita solo per metà, o un attacco PV se è completamente piena, oppure semplicemente incassando un attacco per lui. Tutti gli attacchi andati a segno generano piccole sfere luminose chiamate Forza EX che, se raccolte, permettono di riempire la barra EX. La quantità di PV a disposizione per ogni personaggio può ora superare le 9999 unità, ma non è lo stesso per l'Audacia. Inoltre, come nel primo gioco, se l'Audacia di un personaggio scende a 0 e il personaggio in questione riceve un altro colpo, l'Audacia subisce un Crollo, ovvero un periodo di ricarica durante il quale il personaggio che ne è affetto non potrà causare alcun danno ai PV o all'Audacia del rivale: un attacco PV farà terminare il crollo, ma causerà 0 PV di danno. Se un combattente subisce un crollo, il suo rivale si impossesserà dell'Audacia di livello.

Come nel primo capitolo, oltre alla barra PV e al livello di Audacia del giocatore, è presente una barra speciale, che si riempie con la forza EX, o con i nuclei EX. Una volta che la barra è stata riempita completamente, è possibile entrare in quella che è chiamata Modalità EX, con cui un personaggio può usare il suo attacco speciale; c'è una novità anche qui: per deviare un attacco nemico potenzialmente fatale e garantirsi un contrattacco tempestivo, è possibile sacrificare la propria barra EX per lanciare un Contrattacco EX, molto utile in quanto, a differenza del gioco precedente, entrare in Modalità EX non blocca l'attacco nemico: il Contrattacco EX, blocca temporaneamente il tempo attorno al giocatore, permettendogli di attaccare il rivale inerme fino allo scadere della modalità. Qui, inoltre, la barra EX può riempirsi, ma anche svuotarsi: oltre che assorbendo la forza EX, essa si può riempire anche dopo aver concluso una caccia con un attacco PV, e si svuota subendo un attacco da parte di un assist. La modalità EX può anche essere interrotta da un attacco assist, dando origine a un Crollo EX: anche questo può far guadagnare Audacia di livello al combattente.

Per rendere l'impatto del gioco completamente diverso, esiste anche la modalità RPG, già introdotta nel primo gioco, che permette di sostituire i comandi manuali con una serie di comandi preimpostati nel perfetto stile degli RPG classici, solo in tempo reale e non a turni (in stile Kingdom Hearts).

Lightning (Cornelia).jpg

Lightning vicino a una devastata Cornelia.

Tutti i personaggi del gioco precedente tornano a combattere, accompagnati da dieci new entry (di cui sei presenti sin da subito, tre sbloccabili e una che funge da solo Assist), e sono riproposte tutte le arene, sempre con sette aggiunte. I personaggi, inoltre dispongono di nuovi costumi sbloccabili e nuovi potentissimi attacchi, e sono presenti alcune storie con protagonisti i guerrieri del male, come Kuja o Sephiroth. Non solo, persino il cattivo del gioco, Chaos, è disponibile tra i personaggi giocabili, ma dovrà essere sbloccato dopo essere stato sconfitto come boss segreto, e avrà un nuovo design basato sul suo aspetto nel FMV iniziale del primo Dissidia.

L'avventura, anzichè su un campo simile a quello di un gioco da tavolo come nel primo gioco, sarà svolta, nelle sue parti non combattive, su una World Map, possibile indice di una volontà di ritorno alle origini da parte della Square, oppure una sorta di test per Final Fantasy Type-0: il teatro degli scontri è una copia semidistrutta del mondo del primo Final Fantasy, chiamata Mondo B. La prima cosa che si nota di questo mondo è che tutte le città sono completamente distrutte e che al centro del mare interno a sud di Cornelia è visibile un'altissima torre, che rappresenta il santuario dell'ordine, sede di Cosmos. Gli eventi del primo Dissidia saranno disponibili in questa nuova versione una volta completata la trama regolare. Le scacchiere, rinchiuse in speciali portali di teletrasporto, svolgeranno la funzione di "dungeon". Esiste inoltre una speciale sezione, chiamata Appunti, con cui sarà possibile sbloccare storie aggiuntive o non raccontate; infine, esiste una modalità storia speciale chiamata Confessioni del Creatore, piena di sfide impegnative e di duengeon speciali, in cui sarà possibile ottenere il potente Desperado Chaos.

Oltre alla modalità Storia, sono presenti anche la modalità Battaglia (uno contro uno oppure a squadre), la modalità Arcade e l'innovativa modalità Labirinto, creata in sostituzione del colosseo dei duelli. Questa modalità è molto simile al suo predecessore, ma è divisa in varie parti e, a differenza del colosseo, può avere un termine. Inoltre, in esso non valgono i bonus del giorno, ne è possibile portarvi equip o accessori.

Altra importante innovazione è la modalità Creazione, accessibile dal menù principale: questa modalità permette a un giocatore di creare la sua propria storia. Funziona esattamente come un programma elementare per creare RPG, molto semplificato ma abbastanza notevole. In questa modalità si può strutturare una piccola trama, selezionare le battute dei personaggi, decidere quali sono gli obiettivi da portare a termine (si tratta di battaglie contro avversari controllati dal computer), impostare musiche e finali. Alcune avventure speciali saranno scaricabili dal sito ufficiale nella versione giapponese del gioco.

Sarà inoltre possibile trasferire i dati di Dissidia Final Fantasy e di Universal Tuning dalla memoria della PSP, per aggiornare il livello dei personaggi del primo gioco e ottenere accessori bonus. Cosa unica nel suo genere in Europa, a differenza del primo capitolo i dialoghi sono sottotitolati in italiano, ma i menù del gioco e i nomi degli oggetti (forse per via dell'esagerato numero e delle differenze tra i vari capitoli) sono lasciati in inglese; tutavia, questo piccolo problema è compensato dal fatto che il giocatore può ora scegliere la lingua dei sottotitoli.

PersonaggiModifica

Tutti i personaggi apparsi nel primo Dissidia, inclusi Shantotto e Gabranth, tornano alla carica in questo capitolo. Il gioco, però, vede lo schieramento di Cosmos composto da molti più guerrieri, alcuni dei quali erano già in lista d'attesa prima che uscisse il primo gioco: i nuovi personaggi sono Lightning di Final Fantasy XIII, Cain di Final Fantasy IV, Tifa di Final Fantasy VII, Vaan di Final Fantasy XII, il simpatico e impacciato Laguna di Final Fantasy VIII, Yuna di Final Fantasy X e i personaggi segreti Prishe di Final Fantasy XI, il celebre Gilgamesh di Final Fantasy V, e una nuova forma di Chaos, chiamata Desperado Chaos.

Inoltre, alcuni personaggi combattono nello schieramento opposto rispetto al primo gioco: Jecht, ad esempio, combatte per Cosmos, mentre Terra, Cloud e Tidus combattono per Chaos. Per lungo tempo si è pensato che anche Kuja combattesse nello schieramento di Cosmos, cosa che il jenoma voleva effettivamente fare, ma il piano è stato smascherato dagli altri guerrieri di Chaos. Gilgamesh, inoltre, non prenderà parte ad alcuno schieramento, non essendo stato convocato da un dio (infatti possiede ancora i suoi ricordi).

Gioco di origine Veterani New entries
Final Fantasy Guerriero della luce
Garland
-
Final Fantasy II Firion
L'Imperatore
-
Final Fantasy III Cavalier Cipolla
Nube oscura
-
Final Fantasy IV Cecil
Golbez
Cain
Final Fantasy V Bartz
Exdeath
Gilgamesh
Final Fantasy VI Terra
Kefka
-
Final Fantasy VII Cloud
Sephiroth
Tifa
Aerith (assist)
Final Fantasy VIII Squall
Artemisia
Laguna
Final Fantasy IX Gidan
Kuja
-
Final Fantasy X Tidus
Jecht
Yuna
Final Fantasy XI Shantotto Prishe
Final Fantasy XII Gabranth Vaan
Final Fantasy XIII - Lightning
Personaggi novità - Desperado Chaos

In un'intervista, Nomura e Takahashi hanno affermato che più che sugli schieramenti, hanno preferito puntare su personaggi popolari o personaggi che risulterebbero interessanti da usare in un picchiaduro (come i personaggi che usano armi da fuoco). In ogni caso, i produttori hanno confermato che compariranno qualcosa come dieci nuovi personaggi giocabili, più qualche personaggio di supporto, anch'esso scaricabile: è stata rivelata la presenza di Aerith Gainsborough, di Final Fantasy VII.

In realtà, eccetto Aerith, i nuovi personaggi introdotti sono stati solamente nove.

Contenuti scaricabiliModifica

Articolo principale: Dissidia Duodecim/Contenuti scaricabili

Square-Enix ha rilasciato man mano contenuti scaricabili per il gioco sottoforma di costumi bonus per i personaggi e OST aggiuntive da usare negli scontri.

AreneModifica

Tutte le arene apparse nel primo gioco sono nuovamente giocabili, ma sono stati aggiunti altri nuovi campi di battaglia. Oltre a tre rappresentanti per i capitoli successivi al decimo, le nuove arene sono state scelte dai capitoli senza nessun personaggio aggiuntivo (senza contare il primo Final Fantasy che in rappresentanza possiede l'intera World Map). Queste cinque arene non possiedono la versione Ω, e inoltre sono leggermente più piccole delle altre arene. Tuttavia sono state scelte proprio per caratteristiche inusuali per un campo di battaglia (l'esempio più lampante è il vagone del Treno fantasma in rappresentanza di Final Fantasy VI). In totale dunque le nuove arene sono:

MusicheModifica

Takeharu Ishimoto è il compositore principale delle OST di questo capitolo, così come lo fu per il primo Dissidia. Sparita invece la collaborazione con la band canadese Your favourite enemies, in favore di un'altra band, i Kidneythieves.
Nomura aveva confermato ai tempi delle prime rivelazioni la presenza di circa il doppio delle musiche rispetto al primo Dissidia, e che molte non sarebbero state remixate. Una delle prime notizie inoltre affermava la presenza certa del battle Theme di Final Fantasy XIII remixato apposta per Duodecim.
Questi di seguito sono i brani aggiunti al già corposo numero di OST del primo Dissidia:

EtimologiaModifica

"Duodecim" vuol dire "dodici" in latino, ed è un riferimento al fatto che il gioco sia ambientato durante il dodicesimo conflitto.

CuriositàModifica

  • Prima che fosse annunciato il seguito di Dissidia Final Fantasy, si speculò che Lightning e Cain dovessero apparire in Dissidia Final Fantasy: Universal Tuning. L'ipotesi fu avvalorata dalla distribuzione di pagine di magazine fasulle che mostravano render in 3D di Lightning in bassa risoluzione incollati con Photoshop su scene del gioco, oltre a un falso artwork di Cain.
  • Come già detto, a causa dell'uscita anticipata del gioco, in Europa questo è giunto tradotto solo parzialmente. Questo ha causato non poco malcontento tra i fans, specialmente in Italia, per l'unicità dell'idea (di solito, in Italia, se non erano tradotti, i giochi venivano lasciati completamente in inglese) e per le numerose differenze di traduzione che esistono tra le varie lingue e quella inglese (come i nomi di alcuni personaggi). Pare inoltre che le parti tradotte siano anche di qualità inferiore rispetto al primo Dissidia, e che presentino traduzioni incoerenti, registri linguistici inconsistenti, mix di altre lingue con l'inglese (es: "dovreste trovarvi al Sanctuary") o errori grammaticali dovuti a una tradzione letterale.
  • Se si conta anche Aertih, Final Fantasy VII è il gioco con il maggior numero di rappresentanti.
  • Con l'arrivo di Prishe, Final Fantasy XI è l'unico gioco che non ha un guerriero per schieramento pur avendone due. Final Fantasy XIII conta solamente Lightning.

GalleriaModifica

Collegamenti esterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale