FANDOM


Chocobo
Chocobo FVII
Dati generali
Nome giapponese チョコボ (Chokobo)
Regno Animali
Habitat Foreste
Caratteristiche Gallinacei gialli alti circa due metri
Dati di gioco
Ruolo Nemico, mezzo di trasporto, invocazione
Attacco firma Chococalcio
Varietà principali Dipendono principalmente dal colore.
Prima comparsa Final Fantasy II
Una razza di pennuti incapaci di volare, caratterizzati da piumaggio giallo, odore forte e dall'indimenticabile cinguettio "kweh!". Facilmente addomesticabili data la loro natura tranquilla, sono usati spesso come mezzi di trasporto per la loro abilità di spostarsi su ogni terreno.
—Evocacompendio

Grossi, gialli, veloci: leggendario marchio di fabbrica della saga di Final Fantasy, i Chocobo (チョコボ Chokobo) sono degli enormi uccelli che vivono in piccole foreste dalla forma circolare chiamate chocoboschi.

Poichè in tutta la saga non è mai apparso un solo cavallo, se non come mostro da battere o, raramente, come invocazione, i chocobo sono utilizzati dai viandanti come cavalcature alternative. Con il passare del tempo, anche gli eserciti hanno cominciato a usarli, fondando varie versioni dei cavalieri chocobo.

FisiologiaModifica

Kweh!
—Chocobo

I chocobo appaiono come grossi pennuti simili a gallinacei, con zampe forti per correre su ogni terreno, becchi robusti per spaccare anche la roccia e piumaggio di vari colori. A seconda del colore del piumaggio, questo può essere anti-attrito, isotermico, o idrorepellente, in modo da sopportare qualunque evenienza. Il maggior difetto dei chocobo è che la maggior parte di essi non possono volare, indi per cui i viaggiatori smettono di utilizzarli una volta ottenuta un'aeronave. Ciò nonostante, i chocobo in grado di volare possono raggiungere aree dove un'aeronave non può atterrare.

La loro caratteristica principale è il loro peculiare olezzo, avvertibile anche a molti metri di distanza. I chocobo selvatici puzzano molto, mentre quelli da allevamento sono leggermente meno odorosi, grazie ai numerosi trattamenti a base di erbe speciali. I primi allevamenti di chocobo furono istituiti in Final Fantasy III, nel villaggio di Gysahl. Le rinomate erbe ghisal sono in particolare le loro preferite.

TipologieModifica

Articolo principale: Tipi di chocobo
Articolo principale: Chocobo Ciccio

Nonostante i chocobo siano prevalentemente di colore giallo, non è raro vederne anche di altri colori. Il colore di un chocobo simboleggia spesso le sue capacità e altrettanto spesso i chocobo sono catalogati per molti aspetti anche in base al colore.
Anche i chocobo seguono una specie di gerarchia, che vede al posto di grande capo e guida spirituale di questi uccelli, un gigantesco, grassissimo chocobone chiamato "Chocobo ciccio" (脂肪チョコボ, Shibō chokobo), che appare spesso agli avventurieri, offrendo ogni volta servizi diversi.
I piccoli di chocobo si chiamano kochocobo (子チョコボ, dove 子, Ko, sta proprio per "cucciolo"), o semplicemente chocobini.

HabitatModifica

I chocobo si possono trovare solitamente nelle aree pianeggianti o montuose, ma nella maggior parte di titoli, essi sono concentrati in piccoli boschi dalla forma circolare chiamati appositamente chocoboschi. Qui è possibile incontrare chocobo selvatici di tutte le varietà, incluso il chocobo ciccio, ed è anche possibile catturarne uno da cavalcare per un certo periodo. In alternativa si potrebbe trovare qualcuno (un ragazzo o un moguri) disposto a "noleggiare" un chocobo a tempo.
In altri titoli, i chocobo si possono noleggiare dalle apposite scuderie, ma può capitare comunque di trovarne qualcuno selvatico, che deve essere avvicinato con un'erba Ghisal per essere cavalcato.

ComparseModifica

Final Fantasy Modifica

Benchè nel primo capitolo ancora non fossero stati introdotti, i chocobo sono citati nei remake per Game Boy Advance, PlayStation Portable e smartphone del gioco: nella sala del trono del castello di Cornelia, ci sono delle statue a forma di chocobo.

Final Fantasy IIModifica

Sprite Chocobo
Personaggi Chocobo

Final Fantasy II segna la prima comparsa ufficiale dei chocobo: a sud della rocca di Kashuan si trova un boschetto dove il piccolo pennuto può essere cavalcato per spostarsi velocemente nella mappa del mondo. Il chocobo ritorna alla foresta appena il protagonista smonta.

Il disegno del chocobo originale, sempre di Yoshitaka Amano, ritrae il pennuto nettamente diverso da come compare nei titoli successivi.

Final Fantasy IIIModifica

Choco ffiiids

I chocobo si trovano in alcune foreste della mappa del mondo ed in alcune zone di Saronia: anche qui possono essere cavalcati interagendo con loro. Nel continente fluttuante, una missione bonus consiste nel fare il giro del continente in groppa a uno di questi animali.
A Gysahl si trova uno dei pochi negozi che vende verdure di Gysahl: esse sono un oggetto indispensabile per richiamare il re dei chocobo, il chocobeso. Quest'ultimo può essere chiamato solo in aree dove il caratteristico olezzo di chocobo è più forte.

Una evocazione Chocobo si rende disponibile una volta acquistato l'incantesimo Richiamo e i suoi attacchi sono:

  • Fuga!: permette la fuga del party al 100%
  • Calcio chocobo: causa danno relativo alla differenza tra livello dell'evocatore e del mostro danneggiato

Interessante notare che i chocobo presenti nel filmato iniziale del gioco hanno lo stesso aspetto di quelli apparsi in Final Fantasy XII.

Final Fantasy IVModifica

ChocoboFFIVDS
L'umile chocobo. Un vero campione di tenerezza e di fuga dalla battaglia.
—Descrizione

I chocobo continuano a trovarsi nelle foreste, ma non sono presenti solo quelli gialli: insieme a loro ci sono i chocobo bianchi, che ripristinano PM della squadra se avvicinati, e, nelle fasi avanzate, i chocobo neri; questi ultimi, in grado di volare, sono utili utili per raggiungere zone boscose in cui l'aeronave non può atterrare. Nelle edizioni 2D, nell'ufficio degli sviluppatori, è presente il direttore Hironobu Sakaguchi, sotto le sembianze di un chocobo rosso.

Il chocobo ciccio è anche presente, qui venerato da molti popoli e uno tra i pochi Eidolon non combattenti, che funge o da deposito vivente per oggetti o da personal trainer per i Pochkiny.

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

I chocobo continuano a trovarsi nelle foreste di chocobo, e svolgono una funzione identica al gioco precedente. Il chocobo nero è usato solo una volta da Palom e Leonora per raggiungere la caverna magnetica. Visitando una foresta di chocobo con Rydia, in un'isoletta sperduta, è possibile recuperare l'invocazione.

Final Fantasy VModifica

Boko

In questo capitolo compaiono pochissimi chocobo, ma per la prima volta hanno un'importanza rilevante nella trama: Boko, un chocobo giallo, è il fedele compagno del protagonista Bartz Klauser, con cui viaggia per il mondo. Boko è dotato di un forte spirito di persuasione nei confronti del padrone, oltre che di molto più buonsenso, al punto che molti si chiedono chi sia veramente il cervello tra i due.
Nelle fasi avanzate del gioco Boko, trova anche una compagna, Koko, da cui avrà tre figli: ciò ha ovviamente fatto nascere fra i fans un'altra infinità di battute sarcastiche sui due, alimentate anche dal fatto che Bartz, nonostante il party sia pieno di belle signorine, non "combina" assolutamente niente.

Un altro importante chocobo è il giovane chocobo nero che Bartz e i suoi amici incontrano nella foresta vicino a Mezzaluna. Come nel gioco precedente, anche questo è in grado di volare e di superare aree che il drago Hiryu non riesce a raggiungere.

Il chocobo, in senso generico, è anche un'invocazione: acquistabile a Walz, infligge danni fisici ad un nemico con l'attacco Calcio chocobo, oppure richiama il Chocobo ciccio per infliggere più danni.

Final Fantasy VIModifica

ChocoboFF6

In seguito alla guerra dei Magi, i chocobo selvatici sono pressochè estinti. Gli ultimi rimasti sono quelli da allevamento, acquistabili per pochi guil nelle scuderie. Alcuni eserciti, come quello di Figaro, usano i chocobo come cavalleria: non sono pratici e resistenti quanto i Blindati Magitek, ma sono comunque più veloci.

All'Asta di Jidoor, mettono in vendita un sedicente chocobo parlante, che un uomo comprerà per 500.000 Guil per soddisfare i capricci del figlio viziato.

Compilation di Final Fantasy VIIModifica

Final Fantasy VIIModifica

Articolo principale: Chocobo (Final Fantasy VII)

I chocobo possono essere stanati equipaggiando la materia Esca chocobo, ma per essere catturati, devono essere lasciati soli sul campo di battaglia e calmati con le erbe speciali acquistabili da Choco Bill. Gli unici posti dove i biondi pennuti possono essere incontrati sono quelli segnati sulla mappa del mondo con le loro impronte. Durante il primo disco la cattura di un chocobo è essenziale per sfuggire all'altrimenti mortale incontro con lo Zolom di Midgar. I chocobo catturati prima del secondo disco fuggono dopo che il giocatore ha terminato la corsa, ma dopo gli eventi al cratere nord, essi possono essere portati alla fattoria dei chocobo, o addirittura all'interno della Highwind.
Sebbene possano essere incontrati solo chocobo gialli, tramite l'utilizzo di noci speciali ottenute dal vecchio saggio dei chocobo, i chocobo catturati (un maschio e una femmina, ovviamente) possono essere accoppiati per generare esemplari più potenti, magari con abilità diverse. Molto utile è in particolare il chocobo marino (di colore dorato), che può camminare su ogni tipo di terreno, acqua inclusa, per raggiungere zone altrimenti inaccessebili come Round Island, dove si trova la materia d'invocazione dei Knights of the Round.
Un chocobo può anche essere evocato con la materia Choco&Moguri: il pennuto può infliggere danni di elemento Vento o chiamare un chocobo panciuto per infliggere danni fisici.

Nel Gold Saucer si svolgono anche delle gare di Chocobo: durante la prigionia nel deserto di Corel Cloud è costretto a gareggiare in una di queste gare per far sì che lui e i suoi amici possano essere liberati.

Un chocobo famoso in questo gioco è Hyperion (anche noto come Teioh), il chocobo nero campione delle corse.

Crisis Core -Final Fantasy VII-Modifica

Il chocobo compare in questo prequel come invocazione nella Modalità Chocobo della OMD, ottenuto una volta trovata la piuma di chocobo. L'attacco Calcio Chocobo infligge danni a tutti i nemici.
Tra gli accessori equipaggiabili da Zack, inoltre, sono presenti i bracciali chocobo, di diverso tipo, uno per tipo di chocobo.

Final Fantasy VII: Advent ChildrenModifica

Nel film un piccolo chocobo di legno è presente nella camera da letto di Cloud e Tifa.

Un gruppo di chocobo in carne ed ossa è visto correre su una strada in una scena dei crediti finali.

Dirge of Cerberus -Final Fantasy VII-Modifica

In questo gioco non compare nessun chocobo, ma una donna della WRO afferma di aver acquistato un chocobo che ha chiamato Boko.

Final Fantasy VIIIModifica

Chocobo FFVIII Art
Articolo principale: Chocobo (Final Fantasy VIII)

In questo capitolo torna ad esserci solo un tipo di chocobo, ovvero quello giallo. Qui, possono essere trovati allo stato selvatico nei chocoboschi, ma è possibile vederne anche in altre occasioni. Per poterne catturare uno, è necessario avere un oggetto chiamato Chocoflauto, acquistabile da Chocoboy, un ragazzo presente in ogni chocobosco, dopodichè richiamare i piccoli di chocobo suonandolo (facendo attenzione a non farselo rubare da uno di loro) e fare in modo che ne resti a terra uno solo. Tramite il flauto, si potrà anche guidare il chocobo adulto fino ad un tesoro. I chocobo di Final Fantasy VIII sono in grado di camminare su tutti i terreni tranne le montagne, e possono anche attraversare il mare, a patto che l'acqua non sia troppo profonda.

In questo gioco viene inoltre dato un nome ai piccoli di chocobo, ovvero Kochocobo (dal giapponese, "Piccolo chocobo"). Un kochocobo in particolare, di nome Boko, è ottenuto la prima volta che si visita un chocobosco e si cattura un chocobo adulto: Boko può essere invocato in battaglia, oppure può essere allenato tramite un piccolo accessorio simile a un tamagotchi, la PocketStation, venduto solo in Giappone, in cui il kochocobo vivrà un'avventura tutta sua nel Chocobo World. Allenare Boko è più facile nella versione per PC del gioco, in quanto Chocobo World è installato automaticamente assieme ad esso.

Final Fantasy IXModifica

Choco

I chocobo sono spesso usati come animali da soma o cavalcature nel mondo di Gaya: un caso particolare è rappresentato da Choco, il chocobo personale del giocatore, incontrato nel chocobosco e avvicinato con l'aiuto del moguri Mene. Con Choco è possibile iniziare la missione secondaria "Becca qui, Chocobo", durante la quale è possibile scavare nel terreno con il robusto becco del pennuto e scoprire le chocografie, tavolette che conducono a vari tesori nascosti nella mappa del mondo. Choco, in alcuni casi, si addormenterà a causa di un fumo soporifero e finirà nel Chocomondo dei sogni: lì incontrerà il Cicciochocobo, che man mano gli concederà nuove abilità e cambierà il suo colore da giallo ad azzurro, rosso, blu e infine dorato. Con queste nuove abilità e con l'ausilio, talvolta, del pepe mortale Choco troverà altri tre luoghi: il Chocogolfo, il Chocoparadiso e il Chocoaeroparco.

Nel villaggio dei maghi neri, due abitanti crescono con cura, durante il corso della storia, un uovo di Chocobo. Quando questo si schiude i due decidono di chiamarlo Bobby Cowel e se ne prendono cura come se fosse un figlio.

Un Chocobo è anche usato nel villaggio di Dali nella fabbrica di produzione di maghi neri.

Final Fantasy XModifica

Ffx-chocobo
Articolo principale: Chocobo (Final Fantasy X)

I Chocobo sono ottime cavalcature che permettono al giocatore di spostarsi velocemente in grandi spazi, risparmiandogli così innumerevoli scontri casuali. É possibile affittarne uno nella via Mihen, nonchè addestrarli presso la piana della Bonaccia. Sfidando e battendo l'addestratrice a Zaffa-chocobo, inoltre, si può ottenere l'arma dei sette astri di Tidus (l'Ultima Weapon), e vincendo con un tempo inferiore a 0 secondi (è possibile!), si ottiene l'Emblema del Sole, necessario per potenziare la suddetta arma al massimo.

Nella via Mihen, inoltre, sconfiggendo il boss Mangiachocobo senza buttarlo giù dal dirupo, è possibile vincere in premio una corsa gratuita.

Il Tempio di Remiem è dedicato ai chocobo, e presso tale tempio si può disputare una gara in groppa ad uno di essi, per ottenere la rarità Specchio Offuscato e diversi interessanti oggetti.

Final Fantasy X-2Modifica

Articolo principale: Chocobo (Final Fantasy X-2)

Con la scomparsa di Sin e la reintroduzione delle macchine come mezzi di trasporto, i chocobo sono scomparsi in molte aree. Durante tutto il gioco, ogni visita alla via Mihen è volta a scoprire se è possibile far convivere i chocobo e le macchine, e soprattutto è volta a svelare un mistero riguardante un misterioso attentatore. I biondi pennuti torneranno e potranno essere nuovamente cavalcati solo se il mistero sarà risolto. Il mangiachocobo è ancora un boss affrontabile, e sarà incontrato numerose volte.

Molti chocobo selvatici sono incontrati in varie parti del mondo, e proprio come in Final Fantasy VII è possibile catturarli solo distraendoli con l'erba ghisal e lasciandoli soli sul campo di battaglia. I chocobo possono essere catturati solo dopo aver aiutato Clasko a trasformare l'ex Zoolab in una scuderia. Una volta catturati, i chocobo possono essere mandati in perlustrazione per Spira per trovare oggetti e collezioni, e sarà possibile anche trovare il fantomatico Super chocobo, un chocobo dorato dalle capacità superiori a quelle di qualunque altro pennuto.

Final Fantasy XIIModifica

Chocobo FFXII
Articolo principale: Chocobo (Final Fantasy XII)

I chocobo sono sia cavalcature che mostri comuni in Final Fantasy XII. Il chocobo giallo è l'unico pacifico ed è anche l'unico ad essere usato come cavalcatura, noleggiabile dalla Moguri Gady: possono essere anche trovati sparsi nelle mappe, ma non sono ostili: una sola unità di erba Ghisal basta per poterli cavalcare. Durante il giro il chocobo dispone di un cronometro che segna il tempo che manca alla fine della cavalcata (partendo da 180 secondi) e tre frutti che segnano gli "sprint" che il chocobo può compiere per spostarsi a elevate velocità. I chocobo gialli infine possono passare per speciali "passaggi segreti" evidenziati dalle loro orme; alcuni di questi passaggi saranno vitali per raggiungere zone altrimenti inaccessibili.

Gli altri chocobo sono in genere aggressivi e ostili e ci sono in diverse tonalità: chocobo marroni, verdi, neri, bianchi e rossi; esistono anche due varietà rare, ovvero il capo chocobo, di colore nero, e il Chocobo rosso lv 99, il cui nome è tutto un programma. Compare inoltre il Trickster, un enorme chocobo bianco luminoso, affrontabile come ricercato delle gole di Paramina.

Final Fantasy XII: Revenant WingsModifica

Articolo principale: Chocobo (Revenant Wings)

Il chocobo ritorna in questo sequel, ma appare solamente come invocazione. Il piccolo Yahri è un'invocazione non-elementale di livello 1, che attacca dalla ravvicinata. Di norma gialli, i chocobo sono grigi se controllati dai nemici.

Compaiono inoltre i chocobo rossi, velocissimi e potentissimi, i chocobo verdi, dalle capacità curative, e i chocobo neri, in grado di lanciare palle di fuoco. Sono inoltre presenti numerosi Trickster, come boss opzionali.

Final Fantasy XIIIModifica

Articolo principale: Chocobo (Final Fantasy XIII)

I chocobo compaiono anche in questo capitolo, e questa volta sono presenti due varietà distinte: quelli di Cocoon e quelli di Gran Pulse. I primi sono allevati in alcune zone del bozzolo, e possono essere trovati principalmente a Nautilus, dove è possibile anche acquistare dei chocobini da tenere come animali da compagnia: questi animali sono alti poco meno di due metri.
I chocobo di Pulse, invece, sono di dimensioni gigantesche, dotati di zampe possenti e strani bargigli piumati ai lati della testa, e particolarmente diffidenti nei confronti degli uomini. Rintracciabili nella pianura di Archylte, gli enormi pennuti possono essere cavalcati per trovare i numerosi tesori sparsi lungo la gigantesca piana, oltre a poter raggiungere zone altrimenti inaccessibili quali l'archeopoli di Haerii: per poterli cavalcare, però, è necessario sconfiggere Geiseric (missione 12) almeno una volta per sbloccare il luogo dove vivono, e poi ottenere le redini di Ghisal completando la missione 14.

Un personaggio chiave nella storia è un adorabile chocobino, comprato da Sazh Katzroy a Nautilus come regalo per il figlio. Il pulcino, insediatosi nell'afro di Sazh, racchiude parte della comicità del personaggio, e sembra essere dotato di un forte senso del dovere e della giustizia.

Final Fantasy XIII-2Modifica

Articolo principale: Chocobo (Final Fantasy XIII-2)

I chocobo di Pulse ritornano in questo seguito. Qui sono stati addomesticati in quasi tutte le aree, e in quasi tutte le epoche essi potranno essere cavalcati tramite un ciuffo di erba Ghisal per spostarsi più velocemente attraverso le mappe, persino nella metropoli di Academya (anche se è implicito che qui siano animali meccanici).
Nelle aree opzionali alla trama, è possibile trovare un chocobo mutato, rosso e blu, chiamato chocobo turbolento: questo simpatico ma irrequieto pennuto, oltre ad avere un tema musicale tutto suo (un piuttosto adeguato remix metal del tema classico), ha la tendenza a sbafare le erbe Ghisal dall'inventario a intervalli regolari, mentre lo si cavalca.

In questo gioco, inoltre, i chocobo sono anche mostri selvatici da poter sconfiggere e coalizzare, ognuno con il suo ruolo e le sue abilità, e tra questi figurano alcuni tra i migliori mostri del gioco: oltre a quelli regolari gialli, vi sono anche rossi, blu, verdi, viola, bianchi e neri, oltre a due varietà uniche d'argento e d'oro. Interessante notare che, al contrario di altri mostri, ogni tipo di chocobo può essere coalizzato più di una volta.

Esiste inoltre la possibilità di far gareggiare i chocobo coalizzati in un'area specializzata di Serendipity. I migliori avversari delle corse di chocobo, inoltre, hanno i nomi dei protagonisti e degli antagonisti principali di Final Fantasy XIII, e il più potente di essi è chiamato Neo Baldanders.

Lightning Returns: Final Fantasy XIIIModifica

A seguito degli eventi del titolo precedente, i chocobo sopravvivono solamente nelle terre incontaminate dei confini selvaggi. Qui, nelle fattorie Canopus, il dottor Ghisal si occupa di studiarne il comportamento e curare i chocobo feriti: grazie a lui, Lightning incontra un maestoso chocobo bianco e verde conosciuto come l'Angelo di Valhalla, di cui lei stessa dovrà poi prendersi cura.
Una volta tornato a camminare, l'Angelo di Valhalla diventerà alleato di Lightning e la seguirà quasi ovunque in tutta l'area dei confini selvaggi: potrà assisterla in battaglia con attacchi fisici e magici e potrà anche farsi cavalcare per raggiungere zone normalmente inaccessibili. Nutrendolo con erbe e mangimi speciali, sarà possibile ristabilirlo completamente: in questo modo, i suoi attacchi in battaglia saranno molto più forti e le sue capacità di planata aumenteranno, rendendo così possibile raggiungere il tempio di Etro per completare la sezione di storia dei confini selvaggi.

Altri chocobo sono visti a Yusnaan, specialmente durante una missione secondaria. Ritorna anche Chocolina, in entrambe le sue forme, assieme ad altre chocobogirl dalle quali sarà possibile ottenere un completo speciale.

Final Fantasy XIVModifica

I chocobo ritornano nel secondo MMORPG della saga. Sebbene all'inizio del gioco il numero di esemplari della specie fosse diminuito a causa di un'epidemia, in seguito i biondi pennuti ricominciarono a proliferare sempre più all'interno di Eorzea.

Come per i cavalli nella maggior parte degli RPG, i chocobo possono essere noleggiati nelle scuderie, e una corsa di dieci minuti costa 800 guil. In seguito, però, è possibile per il giocatore ottenere un chocobo personale, acquistandolo tramite i punti della propria compagnia; il giocatore può dare un nome al pennuto, cavalcarlo quanto desidera e chiamarlo in causa dovunque si trovi (a meno di non essere coinvolti in un combattimento) tramite l'apposito comando sullo schermo.

Nella riedizione A Realm Reborn, il giocatore può anche far combattere il chocobo personale al proprio fianco, e può addestrarlo perchè svolga un determinato ruolo in battaglia. Altra novità introdotta sono le bardature, il cui design è ispirato alle classi ricorrenti della saga, come maghi bianchi e neri, oppure a creature mostruose come il behemoth.

La prima traduzione inglese di Final Fantasy XIV aveva incautamente tradotto chocobo con Horse-bird, causando un'enorme quanto prevedibile reazione negativa dai fans di tutto il mondo. In seguito il nome fu "ricorretto" in Chocopo, fino ad una seconda patch dove, finalmente, il nome originale fu rimesso.

Final Fantasy TacticsModifica

Chocobo FFT
Articolo principale: Chocobo (Tactics)

Nel primo capitolo strategico della saga è possibile combattere contro alcuni chocobo selvatici, negli scontri casuali sulla worldmap. Tramite abilità o missioni speciali, i chocobo possono essere reclutati e, una volta nel party, possono riprodursi in tre colori differenti: giallo, nero e rosso, ognuno con abilità differenti.

Final Fantasy Tactics AdvanceModifica

Judge Chocobo

In questo gioco i chocobo vengono usati come cavalcature bardate dai giudici: i pennuti consentono ai giudici un'ampia capacità di movimento, garantendo loro di spostarsi lungo i lati delle arene di combattimento evitando nel contempo di intralciare i combattenti. In certi casi (come nelle battaglie contro un Totema) la bardatura del chocobo è rossa anzichè blu.

I chocobo compaiono inoltre in battaglia quando un Animista Moguri utilizza l'attacco Corsa Chocobo: in questo caso, una piccola mandria di questi animali parte alla carica, attraversando il campo di battaglia e danneggiando chiunque (amico o nemico) si trovi sul percorso (eccetto il loro invocatore).

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

Articolo principale: Chocobo (Tactics A2)

In questo capitolo, a differenza del precedente e in modo simile al primo Tactics, i chocobo possono essere incontrati in battaglia e cavalcati dalla classe moguri del cavaliere chocobo. Ve ne sono di sei tipi, ognuno con particolari abilità:

  • Giallo: dispone delle abilità Choco Energia, Choco Barriera e Chocobeccata.
  • Verde: dispone dell'abilità Choco Esna.
  • Marrone: dispone dell'abilità Chocoguardia.
  • Rosso: dispone dell'abilità Chocometeora.
  • Bianco: dispone dell'abilità Chocoricarica, ed è resistente all'elemento sacro.
  • Nero: dispone dell'abilità Chocofiamma ed ha un raggio di movimento minore, ma può volare ed ignorare l'elevazione del terreno.

Final Fantasy Type-0Modifica

Articolo principale: Chocobo (Type-0)

In questo gioco, i Chocobo possono essere acquisiti parlando con i personaggi presenti nell'isoletta vicino al Peristylium di Suzaku. Presenti nell'inventario, all'inizio se ne dispone in numero di dieci maschi e dieci femmine, ma in seguito è possibile catturarne altri, interagendo con loro sulla mappa del mondo, oppure farli accoppiare allo stesso modo di Final Fantasy VII per generare specie più potenti.
I chocobo possono essere usati sulla mappa, e data la loro velocità sono utili per scampare a spiacevoli incontri con mostri come i Bikorni, che metteranno fuori combattimento quasi istantaneamente tre personaggi del gruppo se incontrati; possono inoltre essere usati per acchiappare più facilmente altri chocobo.

Dissidia Final FantasyModifica

Come in altri capitoli della saga, nel picchaduro PSP il chocobo compare come invocazione, con il suo artwork di Final Fantasy VIII: il suo effetto, Calcio chocobo, rimescola a caso le cifre dell'Audacia del giocatore e del rivale. Orme di chocobo, ed il tipico verso "Kweh!", appaiono inoltre all'inizio dell'ipermossa EX di Bartz.

I chocobo sono utilizzati inoltre come rappresentazione del piano di gioco selezionato dal giocatore, a seconda di quanto spesso gioca. I vari piani di gioco garantiscono premi differenti ogni volta che vengono completate un certo numero di battaglie:

  • Casuale: ogni 15 battaglie verrà ottenuto l'accessorio Coda di Chocobo, che aumenta l'esperienza ottenuta del 20% ed ha un 30% di possibilità di rompersi al termine di uno scontro.
  • Medio: ogni 30 battaglie verrà ottenuto l'accessorio Ala di Chocobo, che aumenta l'esperienza ottenuta del 50% ed ha un 30% di possibilità di rompersi al termine di uno scontro.
  • Hardcore: ogni 60 battaglie verrà ottenuto l'accessorio Piuma di Chocobo, che aumenta l'esperienza ottenuta del 100% ed ha un 30% di possibilità di rompersi al termine di uno scontro.

Dopo aver completato tutti i capitoli dell'Odissea del destino, verranno sbloccati due ulteriori piani di gioco:

  • Amante del grinding: rappresentato da un chocobo nero. Aumenta l'esperienza ottenuta ed i moltiplicatori di fortuna, ma non permette di ottenere tesori.
  • Cacciatore di tesori: rappresentato da un chocobo ciccio. Permette di ottenere molto spesso accessori anche rari, ma senza bonus ad esperienza o simili.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

L'evocagemma del chocobo ritorna qui completamente invariata. Può essere acquistata in diversi negozi Moguri per 60 KP.

Theatrythm Final FantasyModifica

TFF Chocobo

I chocobo compaiono in questo spin-off musicale come personaggio di supporto.

Comparse esterne a Final FantasyModifica

Kingdom HeartsModifica

MetalChocobo
Kingdom Hearts Chocobo Stone

Un disegno di un chocobo su una pietra.

Nel primo Kingdom Hearts, sconfiggendo Cloud nella coppa Ercole, Sora ottiene il Keyblade Metalchocobo, simile alla Spada potens e con il keyholder a forma di chocobo: ha un'ottima potenza d'attacco e un raggio d'azione molto ampio, ma la percentuale di colpi critici è molto scarsa.

Inoltre un disegno di un chocobo è presente nella grotta segreta delle Isole del destino, sempre nel primo capitolo.

Tema musicaleModifica

Articolo principale: Chocobo (musica)

In Final Fantasy II c'è l'esordio del tema "Chocobo", concedendo ai pennuti un brano dedicato tutto a loro. Il ritornello base rimane invariato, ma il componimento, il tempo e gli strumenti adoperati cambiano da titolo a titolo.

CuriositàModifica

  • Il nome "chocobo" deriva probabilmente da quello della tavoletta di cioccolato più famosa in Giappone, la chokõbo, o ChocoBall. L'animale testimonial dello snack, Kyoro-chan, è un uccello dal caratteristico verso "Kweh!".

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale