FANDOM


Icona Gabranth 1 Gabranth: Perché rinunci a ciò di cui devi avere più cura?
L'articolo necessita di essere completato: provvedi usando il tasto Modifica.


Cecil Harvey
セシル・ハーヴィ (Seshiru Hāvi)
FFIV Cecil Paladino Render
Informazioni biografiche
Età 20 (Final Fantasy IV)
21 (Interlude)
37 (The After Years)
Patria Baron
Famiglia Kluya (padre) †
Cecilia (madre) †
Fusoya (zio)
Re di Baron (padre adottivo) †
Theodor (fratello)
Cain Highwind (fratello adottivo)
Rosa Farrell (moglie)
Ceodore Harvey (figlio)
Occupazione Re di Baron
Precedentemente - Comandante Ali rosse
Affiliazione Regno di Baron, Ali rosse
Precedentemente - Maenad (sotto controllo mentale)
Descrizione fisica
Razza Incrocio umano-seleniano
Sesso Maschio
Capelli Biondo platino
Occhi Azzurri
Altezza 1,78 m
Peso 58 kg
Mano Destra
Gameplay - Final Fantasy IV
Tipo Personaggio giocabile
Classe Cavaliere delle tenebrePaladino
Comandi Tenebre (cavaliere delle tenebre)
Altruismo/Egoismo (paladino)
Abilità Magia bianca (paladino)
Gameplay - Interlude
Tipo Personaggio giocabile
Classe Paladino
Comandi Altruismo/Egoismo
Abilità Magia bianca
Gameplay - The After Years
Tipo Personaggio giocabile
Classe Paladino
Comandi Altruismo/Egoismo
Abilità Magia bianca
Dietro le quinte
Designer Yoshitaka Amano
Doppiatore giapponese Shizuma Hodoshima
Doppiatore americano Yuri Lowenthal
Personaggio di Final Fantasy IV
FFIV Overworld Cecil Paladino PSP
Comandante delle Ali rosse, flotta del potente regno militare di Baron. Adottato dal re quando era ancora in fasce, nutre dei dubbi sulle ultime scelte politiche del sovrano, che ha ordinato di attaccare una città innocente per rubarne il cristallo.
—Descrizione

Cecil Harvey è il protagonista principale di Final Fantasy IV.

Giovane cavaliere del regno di Baron e comandante della flotta aerea delle Ali rosse, Cecil è stato allevato dal re di Baron come un figlio, e sotto il suo consiglio ha intrapreso la via del cavaliere delle tenebre. All'inizio degli eventi del gioco, tuttavia, Cecil inizia a dubitare del comportamento del suo sovrano, e ciò lo porterà infine ad abbandonare la via delle tenebre per diventare un paladino. Durante la sua storia, Cecil è sempre affiancato dalla sua fidanzata Rosa Farrell e dal suo migliore amico Cain Highwind.

Cecil appare ancora come protagonista nel midquel Final Fantasy IV -Interlude-, ambientato un anno dopo gli eventi del gioco originale, e ritorna nel cast di personaggi principali nel seguito ufficiale Final Fantasy IV: The After Years. Qui il suo ruolo di protagonista è inizialmente ceduto a suo figlio Ceodore, mentre lui agisce come una sorta di ostacolo per gli altri personaggi per una buona metà del gioco.

Cecil è apparso come rappresentante di Final Fantasy IV in Dissidia Final Fantasy e Dissidia 012 Final Fantasy, e in quest'ultimo è nuovamente affiancato da Cain. Nel corso degli anni, è inoltre apparso in numerosi titoli spin-off, sia come personaggio giocabile sia come citazione, e occasionalmente è apparso anche in titoli esterni alla saga di Final Fantasy. Cecil è considerato uno degli eroi più iconici dei Final Fantasy classici.

ProfiloModifica

Comandante delle Ali rosse, flotta del potente regno militare di Baron. Sotto la guida del re, ha imparato le arti oscure e la magia nera. Ma il suo cuore rimane puro e il suo senso di giustizia intatto...
—Descrizione Final Fantasy IV)
Un paladino di stirpe seleniana. L'ascesa al trono del regno di Baron non ha cambiato il forte legame con il suo popolo, e sia l'esercito sia i suoi sudditi si fidano ciecamente di lui.
—Descrizione (The After Years)
FFIV Cecil Cavaliere delle tenebre Render

Aspetto fisicoModifica

Cecil è un ragazzo alto e bello, con lineamenti molto delicati, carnagione quasi bianca, profondi occhi blu e lunghi capelli biondo platino. Il suo aspetto fisico è forse il più femmineo tra quelli dei personaggi dipinti da Yoshitaka Amano, e ciò è ulteriormente rafforzato dalle lunghe ciglia e dal lucidalabbra violetto. Benché si affermi durante il gioco che Cecil assomigli a suo padre Kluya, in realtà ha ereditato molti dei suoi tratti fisici dalla madre Cecilia: proprio questa somiglianza ha spinto il suo padre adottivo a chiamarlo Cecil.
All'inizio della storia, Cecil indossa una bardatura integrale da cavaliere delle tenebre, con un elmo che impedisce al giocatore di vederlo in volto, se non per qualche scena nei remake in 3D del gioco. L'armatura è perfettamente adatta a incutere timore, al punto che è modellata per ricalcare perfettamente i muscoli del corpo: è caratterizzata da toni neri o blu scuro, con striature rosse lungo i lati del corpo e numerosi spuntoni su spalle, ginocchia e gomiti. L'elmo è modellato per sembrare un volto demoniaco, ed è dotato di tre paia di piccole corna.
Quando diventa un paladino, Cecil cambia completamente abbigliamento, rimuovendo l'elmo per rivelare il suo volto efebico. L'armatura che indossa è quasi tutta bianca, con il pettorale blu scuro e striature blu sulle gambe e sui bracciali. Contrariamente all'armatura da cavaliere delle tenebre, quella da paladino appare più leggera e lascia parzialmente scoperte le braccia. La caratteristica più evidente è rappresentata però dal lungo mantello che parte dalle spalle, finemente decorato con disegni blu, bianchi e gialli e corredato da un lungo nastro con motivi e colori simili. Completa il tutto una fascia blu che tiene sollevati i capelli sopra la fronte.

A distanza di diciassette anni dagli eventi del gioco originale, Cecil non cambia molto nell'aspetto e, nonostante vada ormai per i quarant'anni, appare ancora molto giovane. L'armatura che indossa ha solo alcune piccole differenze con quella indossata nella prima avventura: ora non lascia le braccia scoperte, comprende molte più parti blu scuro e torna ad avere enormi spuntoni su spalle, gomiti e ginocchia, forse in riferimento a ciò che gli accade durante la storia. Anche il mantello è leggermente diverso, e l'attaccatura circonda il collo di Cecil come una lunga sciarpa, ma i colori e i motivi rimangono quasi uguali.
Durante la storia è mostrata anche l'armatura da cavaliere delle tenebre da lui indossata nel gioco originale, ma il remake in 3D del gioco ne modifica il modello, rendendolo ancora più oscuro e minaccioso, con lunghe corna e uno sguardo maligno. Ciò è simbolico di quanto fosse orribile agli occhi di tutti l'oscurità che il giovane si era lasciato alle spalle.

PersonalitàModifica

Cecil appare inizialmente come un uomo tutto d'un pezzo e fedele al suo regno, ma è presto reso evidente che questa non è altro che una facciata per nascondere un profondo risentimento verso se stesso e le azioni compiute dai suoi soldati, e un'evidente indecisione su ciò che reputa un suo dovere: riporre fiducia nell'uomo che lo ha allevato come un figlio o rifiutarsi di compiere azioni orribili in suo nome. Proprio questa sua insicurezza lo spinge ad allontanarsi dalla donna che ama, rifiutando il suo conforto. Quando però assiste inerme a un massacro che lui stesso ha causato, Cecil decide di non servire mai più un re tanto crudele, e ciò porta pian piano alla sua redenzione.
TAY Cecil Render

Cecil è un uomo coraggioso, ma allo stesso tempo umile e gentile, e queste sue caratteristiche riescono a infondere fiducia e speranza in chi gli sta vicino: più di una volta si dimostra pronto a rimediare in qualunque modo ai suoi errori, come fa nei confronti di Rydia. Inoltre, è assolutamente incapace di provare odio o rancore verso gli altri, anche se si tratta di persone che lo hanno tradito nel profondo: l'esempio migliore è rappresentato proprio da Cain, che arriva sempre a perdonare per i suoi continui voltafaccia, e anche da Golbez, il cattivo del gioco, verso il quale si ritrova combattuto quando scopre di essere suo fratello. Nonostante sia molto timido e modesto, Cecil non dice di no a una ballerina che vuole danzare per lui o con lui, e tra le sue riviste preferite figura Playhoo.

In The After Years, Cecil è diventato un sovrano amato e rispettato da tutto il popolo, che si adopera il più possibile per mantenere la pace nel suo regno e in quelli circostanti. Tutti i suoi vecchi alleati ripongono in lui la più completa fiducia, motivo per cui sono tutti inizialmente increduli quando Baron inizia a rubare i cristalli agli altri regni per ordine suo. In realtà, è reso evidente all'inizio del gioco che le sue azioni erano dovute al controllo mentale esercitato dalla ragazza enigmatica su di lui, ma risulta comunque terribile quando Cecil stesso rivela di essere stato pienamente cosciente di ciò che faceva e di non aver potuto far nulla per evitarlo. Quando ritorna in sé, tuttavia, Cecil mantiene la sua umiltà e gentilezza, e cerca di fare tutto il possibile per fermare la nuova minaccia che rischia di distruggere il mondo.
Durante la storia, sono più volte delineati i suoi rapporti con gli altri personaggi, in modo particolare con Cain, Golbez e con suo figlio Ceodore.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi)

InfanziaModifica

Cecil nacque da un seleniano di nome Kluya e da una donna di nome Cecilia. Il padre morì assassinato qualche tempo prima che lui nascesse, mentre la madre morì di parto avendo solo il tempo di guardarlo una volta. Il piccolo rimase quindi da solo, con l'unico familiare che gli era rimasto: il fratello Theodor. Theodor scappò dal villaggio con il piccolo in spalla, ma lo abbandonò più tardi in una foresta nei pressi di Baron. Qui, il bambino fu trovato dal re di quel regno che, riconoscendo la somiglianza tra lui e la povera Cecilia, fuggita dal regno per causa sua, lo prese con sè e lo chiamò Cecil.

Il re allevò Cecil come fosse figlio suo, e questo causò inizialmente molti problemi al piccolo, che faticò a relazionarsi con altri bambini. Uno di loro, Cain Highwind, figlio del comandante Richard dei dragoni reali, divenne suo rivale: spesso i due si mettevano a litigare, e solo l'intervento di un'altra bambina, Rosa Farrell, calmava i loro battibecchi. Nonostante alcune piccole scaramucce, i tre crebbero insieme, diventando molto amici. Cecil era sempre stato un ragazzo con un cuore d'oro, e trovava sempre la soluzione più pacifica ai conflitti, spesso addossandosi anche le colpe degli altri. Con il tempo, mentre Cain e Rosa seguivano le orme dei loro genitori deventando rispettivamente dragone e maga bianca, Cecil intraprese, su consiglio del re, la via del cavaliere delle tenebre. Il ragazzo riuscì a superare tutti i terribili test che il tirocinio prevedeva, diventando uno dei più potenti soldati d'élite del regno di Baron. In seguito, il re lo investì anche della carica di comandante della flotta aerea di Baron, le Ali rosse.

Final Fantasy IVModifica

Massacri inutiliModifica

Porto quest'armatura oscura da così tanto tempo che in me non è rimasta alcuna luce. Nemmeno... nel mio cuore.
—Cecil Harvey

Cecil, durante il suo periodo di comandante delle Ali rosse, svolse molti compiti speciali, seguendo senza discutere qualunque ordine gli fosse impartito: il ragazzo si fidava del re, e sapeva che qualunque sua azione era perfettamente giustificabile. Ma Cecil non aveva effettivamente mai ricevuto ordini particolamente insoliti... fino ad un particolare giorno. Era un giorno come tanti, che però avrebbe cambiato per sempre la vita di Cecil e di tutta la Terra. Come al solito, il cavaliere delle tenebre partiva per una missione speciale. L'ordine era semplice: reclamare il cristallo dell'acqua, patrimonio nazionale della città di Mysidia. In altre parole, un furto in piena regola. La missione andò a buon fine, e Cecil fece il possibile per evitare troppe morti tra i cittadini durante il raid.

Durante il viaggio di ritorno, però, sia lui che i suoi soldati cominciarono a nutrire seri dubbi sulla legittimità di quella decisione, e i soldati in particolare si chiesero se davvero le Ali rosse dovessero rappresentare un re che ordinava di rubare tesori a una città pacifica: in effetti il re aveva da tempo iniziato a comportarsi in maniera strana, ma non aveva mai osato chiedere una cosa del genere. Arrivato a Baron, Cecil annunciò il successo della missione con un gusto amaro in bocca, e Baigan, il capitano delle guardie di Baron, lo riferì al re. Cecil consegnò il cristallo al re, che non lo ringraziò neanche. Questo bastò perchè il ragazzo si sentisse in dovere di chiedere il motivo di quel gesto, al che il re lo sospese dalla carica di comandante e gli affidò una nuova missione: raggiungere la valle di Mist, uccidere un eidolon che infestava la zona e consegnare un anello di piros al villaggio di Mist. Cain prese le difese di Cecil, ma la sola cosa che ottenne fu l'ordine del re di accompagnare l'amico.
Quella notte, Cecil incontrò Rosa, e le raccontò del furto del cristallo. Cecil si sentiva un codardo, così timoroso di tradire il re che lo ha allevato come un figlio da non avere il coraggio di trasgredire ordini indegni di essere eseguiti. Si promise perciò di non compiere mai più un atto di violenza per conto di Baron, e affermò che, nonostante l'amore che provava per Rosa, non avrebbero mai potuto stare insieme per ciò che era diventato.

Il giorno successivo, Cecil e Cain partirono alla volta della valle di Mist. I due si fecero strada attraverso la caverna di Mist e uccisero il drago della nebbia che la sorvegliava. Raggiunto il villaggio di Mist, l'anello di piros che Cecil doveva consegnare si illuminò, evocando numerosi piros che diedero alle fiamme cose e persone sul loro cammino. Incredulo, Cecil capì che cosa veramente il re voleva che facessero, ma ancora non ne comprendeva il motivo. Addentrandosi nel villaggio, Cecil e Cain trovarono una bambina che piangeva sul corpo della madre morta, e Cain ricordò di aver sentito di persone così legate agli Eidolon da morire se la loro creatura fosse stata uccisa: gli invocatori. La bambina si accorse dei due guerrieri e, sentendo che erano stati loro ad uccidere il drago, cercò di scappare. Cecil decise di non andare avanti un attimo di più a perpetrare una simile follia, e affermò che non avrebbe chiamato re un uomo che permetteva simili massacri. Cain, sebbene un po' riluttante, accettò di seguirlo e di portare l'intero corpo dei dragoni dalla loro parte, ma tenne a precisare che non lo stava facendo per lui. Ovviamente avrebbero dovuto portare con loro anche la bambina, almeno come prova, ma quando cercarono di calmarla, questa evocò Titano, che li attaccò creando una voragine e una valanga che separò il villaggio dal resto della valle.

La luce del desertoModifica

Cecil si risvegliò in mezzo ad un bosco, con Cain scomparso e la bambina svenuta a pochi metri da lui. Preso dal senso di colpa, giurò di proteggerla a costo della vita, perciò la portò in braccio fino al villaggio più vicino, l'oasi di Kaipo. Alla locanda, il locandiere, vedendo la bimba ferita, offrì a Cecil di soggiornare gratis finchè non si fosse ripresa. Quella notte, alcuni soldati di Baron raggiunsero Cecil all'oasi, e gli riferirono che il re lo avrebbe perdonato se fosse tornato e avesse consegnato la bambina. Il ragazzo non volle nemmeno sentirne parlare, e costrinse i soldati alla fuga. La mattina seguente, la bambina, di nome Rydia, ringraziò Cecil per averla protetta, e accettò di accompagnarlo.

Usciti dalla locanda, Cecil e Rydia furono informati di una ragazza proveniente da Baron, ricoverata nel piccolo ospedale del villaggio. Raggiunto l'ospedale, Cecil vide che la ragazza era la sua Rosa, che aveva cercato di raggiungerlo una volta scoperto dove si trovava. La ragazza aveva contratto la febbre del deserto, una pericolosa malattia che nemmeno le magie più potenti riuscivano a calmare. La sola cosa che poteva salvarla era la cosiddetta luce del deserto, che si trovava al di là delle falde sotterranee, nel regno di Damcyan, ma purtroppo la via del canale era pericolosissima e infestata di mostri. Cecil decise di attraversare il canale lo stesso, per salvare l'amata, e Rydia lo accompagnò. All'interno del canale, Cecil e Rydia incontrarono un vecchio saggio di nome Tellah, che stava cercando un modo per liberarsi del mostro che bloccava l'uscita dal canale, il Piovramammuth. La spada oscura del cavaliere delle tenebre si rivelò efficace per uccidere il mostro. Cecil, Rydia e Tellah arrivarono a Damcyan solo per scoprire che le Ali rosse la stavano attaccando per sottrarre al regno il cristallo del fuoco. Dopo il bombardamento, Cecil si addentrò nel semidistrutto castello di Damcyan, dove trovò l'ultimo membro della famiglia reale, Edward Chris von Mui, con la morente figlia di Tellah, Anna. Tellah, accusando il principe della morte della figlia, lo attaccò, ma Anna lo fermò e raccontò loro cos'era successo: le Ali rosse erano comandate da un uomo di nome Golbez, vestito di un'armatura nera come la notte.

Vedendo la propria figlia morire sotto i suoi occhi, Tellah andò su tutte le furie e corse a cercare Golbez, intenzionato ad ucciderlo personalmente. Cecil cercò inutilmente di fermarlo, ma poi si ricordò per quale motivo si trovava lì, e chiese a Edward cosa sapesse della luce del deserto, non prima però di avergli sferrato un pugno col guanto di metallo per farlo smettere di piangersi addosso per la morte dell'amata. Gli disse che ora era lui il re di Damcyan e doveva comportarsi da uomo. Edward acconsentì ad utilizzare il suo hovercraft ed accompagnare il cavaliere alla caverna dell'antoleon: la luce del deserto era un liquido che l'antoleon secerneva durante la deposizione delle uova. All'interno della grotta, Cecil, Rydia e Edward si trovarono costretti ad affrontare un antoleon impazzito, ma alla fine riuscirono ad impossessarsi della luce del deserto. Grazie all'hovercraft, Cecil raggiunse presto Kaipo, e riuscì a medicare Rosa, che lo abbracciò felice quando finalmente lo rivide.
Capendo che Baron mirava ad impossessarsi di tutti i cristalli, Cecil decise di impegnarsi per difendere i due rimanenti. Il prossimo bersaglio delle ali rosse era il cristallo dell'aria, poichè era il più vicino. La mattina seguente, Cecil, Rosa, Rydia e Edward partirono per raggiungere il monte Hobs, unico passaggio verso il regno di Fabul, dove era custodito il cristallo.

L'uomo avvolto nell'oscuritàModifica

Alle pendici del monte Hobs stava un piccolo ghiacciaio, grande abbastanza per impedire il passaggio a chiunque. Rydia era la sola in grado di rimuovere l'ostacolo attraverso la magia Fuoco, ma il ricordo del suo villaggio inghiottito dalle fiamme le impediva di concentrarsi per usare la magia. Cecil e Rosa la incoraggiarono, ricordandole che anche da lei dipendeva la vita di tante persone. Rydia riuscì a vincere la sua paura e a sciogliere il ghiaccio. Cecil e i suoi compagni attraversarono il valico del monte Hobs, e a poca distanza dal regno di Fabul, incontrarono un monaco, unico sopravvissuto di un'escursione finita in una strage: egli si stava difendendo con tutte le sue forze da un piros impazzito che lo aveva attaccato. Dopo averlo aiutato a sconfiggerlo, Cecil spiegò la situazione al monaco e lo convinse a portarlo al cospetto del re di Fabul. Yang, così si chiamava il monaco, gli chiese se potesse aiutarlo a difendere il regno, poichè la maggior parte dei monaci più forti del regno era stata uccisa dai mostri.

Cecil fu portato da Yang davanti al re monaco di Fabul. Questi, al principio, fu scettico verso gli avvertimenti del ragazzo, sapendo che proveniva proprio dal regno che diceva li avrebbe attaccati e, per di più, era un cavaliere delle tenebre. Il re, però, si convinse della gravità della situazione quando Edward, che lui conosceva, gli raccontò dell'attacco a Damcyan. Decise pertanto di contare sull'aiuto di Cecil per aiutare i monaci rimasti a difendere il castello dall'assalto imminente. L'assedio cominciò di lì a poco, e Cecil rimase stupito dall'impressionante numero di mostri che componevano le fila dell'esercito di Baron. Le Ali rosse effettuarono un bombardamento e i mostri, anche grazie a un inganno, riuscirono a penetrare all'interno del castello. I monaci combatterono al massimo delle loro forze, ma i mostri sembravano inarrestabili. Yang decise allora di spostare il combattimento nella sala del cristallo, non sapendo che sarebbe stato un errore fatale. Il loro ultimo avversario fu quello che sorprese Cecil più di tutti: Cain Highwind.

Cain era riuscito a tornare a Baron, ma sembrava che qualcuno gli avesse fatto qualcosa come un lavaggio del cervello, perchè questi non si fece il minimo scrupolo ad attaccare Cecil. Solo l'intervento di Rosa, come quando erano piccoli, calmò i due. Quando il dragone cominciò a vacillare, prima che qualcuno potesse fare una mossa, arrivò Golbez in persona. Avvolto nella sua imponente armatura nera, il potente stregone rapì Rosa e bersagliò tutti coloro che stavano nella stanza con potenti fulmini d'oscurità. Dopodichè si fece consegnare il cristallo da Cain e scomparve. Cecil rimase sconvolto, sia perchè il suo nemico aveva rapito Rosa, sia perchè il suo migliore amico lo aveva tradito. Pochi istanti dopo, Rydia intervenne per curare Cecil e i suoi compagni. Dopo essersi ripreso, il cavaliere delle tenebre decise che era giunto il momento di cambiare strategia: avrebbero dovuto attaccare Baron dall'interno.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Final Fantasy IVModifica

FFIV Cecil

Cecil inizia il gioco come cavaliere delle tenebre, con statistiche orientate verso l'attacco fisico e i PV e scarse difese magiche. Il suo equipaggiamento comprende unicamente le armi e le protezioni esclusive per i cavalieri delle tenebre, quindi i set dell'armatura oscura e dell'armatura demoniaca, e le spade oscure che può usare sono tutte infuse di elemento Oscuro, cosa che le rende inutili contro i nonmorti, ma molto efficaci contro gli altri mostri. Come cavaliere delle tenebre, Cecil ha accesso alla tecnica Tenebre, i cui effetti variano a seconda della versione del gioco.
Quando diventa un paladino, Cecil ritorna istantaneamente a livello 1, ma le sue statistiche saranno molto più alte rispetto alla sua forma precedente, a cominciare dai suoi PV, ben 600 (molti di più di quanti ne avrebbe un cavaliere delle tenebre di livello 20). Da paladino, Cecil è inoltre in grado di equipaggiare, oltre alle spade da paladino, anche le normali spade, pugnali, asce e, in alcune versioni, anche archi e frecce.

L'arma più potente di Cecil quando è un cavaliere delle tenebre è la Nekrosys, una spada capace di infliggere morte istantanea, ottenuta nel castello di Fabul dal re monaco. Quando diventa un paladino, dispone di una serie di armi molto potenti, tra cui l'Excalibur, ottenibile portando l'adamantite al fabbro Kokkol, e la Ragnarok, una spada sacra ottenibile nella gola lunare sconfiggendo Bahamut oscuro. Nelle versioni per GBA e PSP del gioco, Cecil può anche ottenere un'altra arma ancora più potente completando la sua prova individuale nelle rovine lunari, la Luminosa, capace di lanciare la magia Sancta quando attacca.

StatisticheModifica

Sprite
FFIV CecilCdT SNESFFIV CecilCdT GBAFFIV CecilCdT PSPFFIV CecilCdT IOS
Ritratti
FFIV Ritratto CecilCdT SNESFFIV Ritratto CecilCdT GBAFFIV Ritratto CecilCdT PSPFFIV Ritratto CecilCdT IOS
Cavaliere delle tenebre

PV - 213
PM - 27
Forza - 13
Rapidità - 10
Resistenza - 11
Acume - 6
Spirito - 3

Sprite
FFIV CecilP SNESFFIV CecilP GBAFFIV CecilP PSPFFIV CecilP IOS
Ritratti
FFIV Ritratto CecilP SNESFFIV Ritratto CecilP GBAFFIV Ritratto CecilP PSPFFIV Ritratto CecilP IOS
Paladino

PV - 600
PM - 10
Forza - 10
Rapidità - 13
Resistenza - 10
Acume - 5
Spirito - 8

ComandiModifica

Nelle vesti di cavaliere delle tenebre, Cecil può contare sull'abilità Tenebre: l'abilità permette di sacrificare i propri PV per potenziare gli attacchi, ma i suoi effetti variano a seconda della versione del gioco. Nelle edizioni 2D, Tenebre scaglia un singolo potente attacco di elemento Oscuro su tutti i nemici; nelle edizioni 3D, invece, l'abilità manda Cecil nello status alterato Tenebre per alcuni turni, durante i quali il cavaliere delle tenebre può sferrare potenti attacchi fisici al costo di alcuni PV.
Quando diventa un paladino, Cecil perde il comando Tenebre, sostituendolo con Altruismo. L'abilità gli permette di fare da scudo a un alleato con pochi PV, se questo è preso di mira da un attacco fisico. Altruismo agisce automaticamente, ma se attivata dall'apposito comando, conferisce a Cecil anche lo status Guardia, minimizzando i danni subiti e proteggendo sempre gli alleati fino allo riempimento della barra ATB.

Nelle edizioni 3D del gioco, inoltre, è possibile ottenere nuovamente il comando Tenebre usando Furto su Odino, ed è possibile insegnarlo anche a Cecil.

AbilitàModifica

Magia bianca
Magia Livello
2D*SNES, PS, GBA, PSP 3D*DS, iOS, Android
Energia Default Default
Vista 3 3
Scan 8 8
Egida 10
Energira 15 20
Teleporto 19 23
Guscio 33
Esna 24 35
Rinascita 40

EquipaggiamentoModifica

Armi
Pugnali Coltello di mithril - Pugnale danzante - Tritamago - Pugnale assassino*Solo versioni Advance e Complete Collection
Asce Ascia dei nani - Ammazzaorchi - Ascia velenosa - Ascia runica - Ascia titanica*Solo versioni Advance e Complete Collection
Aste Asta - Asta curativa - Asta di mithril - Asta potente - Asta aurale - Asta runica - Asta del saggio
Archi*Solo versioni 2D Arco - Arco potente - Arco grandioso - Arco assassino - Arco elfico - Arco di Yoichi - Arco di Artemis
Spade Spada oscura*Solo cavaliere delle tenebre - Spada d'ombra*Solo cavaliere delle tenebre - Nekrosys*Solo cavaliere delle tenebre - Leggendaria - Spada della luce - Excalibur - Ragnarok - Excalipur*Solo versioni Advance e Complete Collection - Cucchiaio da budino*Solo versioni Advance e Complete Collection - Luminosa*Solo versioni Advance e Complete Collection - Scettro focum - Scettro gelum - Scettro di tuono - Spada antica - Sanguinaria - Spada di mithril - Lama onirica - Spada focum - Brando gelum - Orittolama - Vendicatrice - Protettrice - Bambù del maialino*Solo versioni Advance e Complete Collection - Spada onion*Solo versioni 3D
Protezioni
Scudi Scudo di ferro - Scudo oscuro*Solo cavaliere delle tenebre - Scudo maligno*Solo cavaliere delle tenebre - Scudo della luce - Scudo di mithril - Scudo focum - Scudo gelum - Scudo di giada - Scudo aegis - Scudo di Genji - Scudo di drago - Scudo di cristallo - Scudo dell'eroe*Solo versioni Advance e Complete Collection - Scudo onion*Solo versioni 3D
Testa Elmo di ferro - Elmo oscuro*Solo cavaliere delle tenebre - Elmo dell'Ade*Solo cavaliere delle tenebre - Elmo maligno*Solo cavaliere delle tenebre - Elmo della luce - Elmo di mithril - Elmo di giada - Elmo di Genji - Elmo di drago - Elmo di cristallo - Elmo onion*Solo versioni 3D - Cappello di cuoio - Fascia hachimaki - Cappello piumato - Berretto verde - Cappello a punta - Cappuccio nero - Mitra del saggio - Fiocco - Maschera di vetro
Corpo Armatura di ferro - Armatura oscura*Solo cavaliere delle tenebre - Armatura dell'Ade*Solo cavaliere delle tenebre - Corazza maligna*Solo cavaliere delle tenebre - Armatura nobile - Corazza di mithril - Cotta focum - Armatura gelum - Corazza di giada - Armatura di Genji - Cotta di drago - Cotta di cristallo - Corazza di Cesare*Solo versioni Advance e Complete Collection - Corazza adamant - Corazza onion*Solo versioni 3D - Veste - Veste del recluso - Veste di cuoio - Verde del bardo - Completo Gaia - Completo kenpo - Cotta del saggio - Cintura nera - Fascia potente
Mani Manopole di ferro - Manopole oscure*Solo cavaliere delle tenebre - Manopole dell'Ade*Solo cavaliere delle tenebre - Manopole maligne*Solo cavaliere delle tenebre - Guanti - Manopole di mithril - Mitene del gigante - Mitene di giada - Manopole di Genji - Mitene di drago - Mitene di cristallo - Manopole onion*Solo versioni 3D - Armilla di ferro - Anello di rubino - Armilla d'argento - Armilla runica - Bracciale potente - Anello maledetto - Armilla di giada - Anello protettivo - Anello di cristallo

BossModifica

Articolo principale: Cavaliere delle tenebre (Final Fantasy IV)

Il lato oscuro di Cecil si oppone al suo desiderio di diventare paladino sulla cima del monte dell'Ordalia, ed è affrontato come boss in una battaglia parzialmente automatica. Sebbene sia possibile sconfiggerlo, è sufficiente continuare a difendersi dai suoi colpi per farlo desistere.

Final Fantasy IV -Interlude-Modifica

Cecil inizia il gioco al livello 32, con tutte le sue abilità del gioco originale ed equipaggiato con una spada di mithril.

EquipaggiamentoModifica

Armi
Pugnali Coltello di mithril
Asce Ascia dei nani
Aste Asta curativa - Asta di mithril
Archi Arco assassino - Arco di Yoichi
Spade Cucchiaio da budino - Spada di mithril - Spada focum - Brando gelum - Orittolama
Protezioni
Scudi Scudo di mithril - Scudo focum - Scudo gelum - Scudo di giada - Scudo aegis
Testa Elmo di mithril - Elmo di giada - Cappello di cuoio - Fascia hachimaki - Cappello piumato - Berretto verde - Cappello a punta - Mitra del saggio - Fiocco
Corpo Corazza di mithril - Cotta focum - Armatura gelum - Cotta di giada - Veste di cuoio - Cotta del saggio - Veste nera - Cintura nera - Veste della luce - Fascia potente
Mani Manopole di mithril - Mitene del gigante - Mitene di giada - Anello di rubino - Anello maledetto - Bracciale potente

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

TAY Cecil

Cecil è brevemente controllabile durante la prima parte della storia di Ceodore, affiancato da Rosa e Cid. In questa fase è a livello 15, è equipaggiato con la spada reale e uno scudo della luce e conosce già diverse magie bianche. Dopo essere stato liberato dal controllo della Maenad, Cecil entra nel gruppo, ma le sue statistiche sono talmente basse da renderlo completamente inutile durante la prima parte dell'esplorazione della luna. Fortunatamente, ritorna normale dopo la sconfitta del suo lato oscuro.
Le statistiche di Cecil crescono in favore del combattimento fisico e difensivo, con alti valori di PV, Forza e Resistenza, mentre lo Spirito è troppo basso per essere utile con la magia bianca, ma la crescita globale delle statistiche lo rende sufficientemente versatile da essere perfetto per tutti i tipi di gruppi.

L'ampio arsenale di armi e armature accessibile a Cecil comprende alcune tra le armi più potenti del gioco, ma molte di esse dovranno essere ottenute passando sul cadavere di mostri come Bahamut lunare (nelle versioni 3D), Ultima Weapon e Shinryu (nelle versioni 2D).

StatisticheModifica

Sprite
TAY Cecil WiiTAY Cecil PSPTAY Cecil IOS
Ritratti
TAY Ritratto Cecil WiiTAY Ritratto Cecil PSPTAY Ritratto Cecil IOS

PV - 1400
PM - 125
Forza - 32
Rapidità - 21
Resistenza - 30
Acume - 17
Spirito - 21

AbilitàModifica

Magia bianca
Magia Livello
Energia Default
Vista Default
Libra Default
Energira Default
Teleporto 19
Esna 24

Abilità di gruppoModifica

Abilità Membri PM
Spada sacra Cecil + Rosa 15
Sferza il nemico con una spada pervasa di potere sacro (armi specifiche).
Spezzamacchine Cecil + Cid 7
Infligge gravi danni ai nemici meccanici (armi specifiche).
Vibraplus Ceodore + Cecil 35
Sferza tutti i nemici insieme a un altro membro della squadra (armi specifiche).
Spada e pugno Ceodore + Cecil + Yang + Ursula 30
Devasta un nemico con la forza combinata di 4 membri della squadra (armi specifiche).
Distruzione dei cieli Cecil + Cain 45
Sventra il nemico con una spada e un'alabarda (armi specifiche).
Doppia pressione Cecil + Golbez 20
Rallenta la velocità d'azione di tutti i nemici.
Scintilla Ultima Cecil + Golbez 50
Infligge danni magici non elementali a tutti i nemici.
Lampo d'acciaio Cecil + Rydia 40
Cecil riceve il potere di Odino per abbattere tutti i nemici (armi specifiche).
Croce sacra Ceodore + Cecil + Rosa 35
Sferza tutti i nemici con una spada pervasa di potere sacro (armi specifiche).
Forma perfetta Cecil + Rosa + Cain 14
L'utilizzatore riceve Energija, Egida, Guscio e Fretta.
Fantasia finale Cecil + Rosa + Cain + Rydia + Edge 75
Combina i poteri di tutti i cinque alleati in un rito arcano di attacco e difesa (armi specifiche).
Tetrarchia Cecil + Edge + Yang + Edward 30
Scaglia un attacco combinato con la forza di quattro nobili (armi specifiche).
Triplice crociata Cecil + Rosa + Cain 35
Sbaraglia un nemico unendo le forze di tre membri della squadra (armi specifiche).
Spezzapietra Cecil + Palom + Porom 35
Pietrifica e frantuma tutti i nemici (armi specifiche).
Doppia stoccata Cecil + Yang 15
Colpisce un nemico con la lama e con il pugno (armi specifiche).
Spada danzante Cecil + Edward 13
Attacca un nemico a ritmo di musica (armi specifiche).
Lama eccelsa Ceodore + Cecil + Golbez 40
Attacca un nemico con una spada pervasa di magia (armi specifiche).
Vibraprime Ceodore + Cecil + Rosa + Cain + Cid 40
Annienta i nemici con un potente attacco della squadra al completo (armi specifiche).

EquipaggiamentoModifica

Armi
Pugnali Coltello - Pugnale - Coltello di mithril - Pugnale danzante - Tritamago - Pugnale di Tritone - Pugnale dell'assassino
Spade Excalipur - Spada larga - Spada lunga - Spada di ferro - Spada antica - Spada di corallo - Spada del Re - Sanguinaria - Spada di mithril - Lama onirica - Spada focum - Brando gelum - Orittolama - Ammazzademoni - Spada della potenza - Spada della luce - Protettrice - Excalibur - Ragnarok - Arma Ultima
Asce Ascia falce di luna - Ascia da battaglia - Tomahawk - Ascia dei nani - Ammazzaorchi - Ascia velenosa - Ascia runica - Ascia del gigante
Aste Asta - Asta curativa - Asta di mithril - Psicospirale - Asta dell'Egida - Asta potente - Asta aurale - Asta del maestro - Asta del saggio - Mazza del Serafino - Asta runica
Archi Arco - Balestra - Arco grandioso - Arco assassino - Arco elfico - Arco di Yoichi - Arco di Artemis - Arco di Perseo
Protezioni
Scudi Scudo di bronzo - Scudo di ferro - Scudo della luce - Scudo di mithril - Scudo focum - Scudo gelum - Scudo grande - Scudo di diamante - Scudo aegis - Scudo di Genji - Scudo di drago - Scudo di cristallo - Scudo lunare - Scudo eroico - Scudo di adamantite
Testa Elmo di bronzo - Elmo d'acciaio - Elmo della luce - Elmo di corno - Elmo di mithril - Elmo chiuso - Elmo di diamante - Elmo di Genji - Elmo di drago - Elmo di cristallo - Elmo lunare - Elmo di adamantite - Cappello di cuoio - Fascia hachimaki - Cappello piumato - Berretto verde - Cappello a punta - Morione d'acciaio - Berretto - Turbante - Fiocco - Maschera di vetro
Corpo Veste - Veste del bardo - Veste di cuoio - Divisa di genin - Completo di Gaia - Armatura di bronzo - Pettorale di bronzo - Divisa da shinobi - Completo kenpo - Pettorale d'argento - Abiti da addestramento - Cotta di maglia - Cintura nera - Armatura a placche - Armatura di corno - Cotta d'osso - Corazza di mithril - Cotta focum - Armatura gelum - Veste bianca - Armatura di diamante - Armatura nobile - Armatura di Genji - Cotta di drago - Cotta di cristallo - Cotta lunare - Armatura blu - Armatura di adamantite
Mani Anello maledetto - Anello di rubino - Mitene di ferro - Bracciale potente - Polsiera iper - Guanti - Mitene di mithril - Polsiera d'osso - Mitene di giada - Manopole di Genji - Mitene di drago - Mitene del gigante - Mitene di cristallo - Anello protettivo - Guanti lunari - Guanti di adamantite - Anello di cristallo - Anello del budino - Anello sprint - Anello economico - Anello allungo - Anello del richiamo - Anello limite - Stella singola - Stelle gemelle - Anello rapido - Anello rapido v2 - Fascia guil - Fascia guil v2 - Fascia livello - Fascia livello v2 - Bracciale raro - Bracciale raro v2 - Cercatesori - Cercatesori v2

BossModifica

Articolo principale: Cecil (boss)
Articolo principale: Cavaliere delle tenebre (The After Years)

Cecil è affrontato nel castello di Baron durante la storia finale, in una battaglia che avrà termine quando Odino, che combatte al suo fianco, sarà riportato alla ragione. Cecil è anche un avversario durante la storia dei seleniani e nel finale del gioco, ma entrambe le battaglie sono automatiche.
Nella parte finale della gola lunare, inoltre, il gruppo affronterà il lato oscuro di Cecil in una battaglia che non potrà essere vinta senza Cecil stesso in squadra. Se Cain, Ceodore e Rosa non sono parte del gruppo in quel momento, Golbez sacrificherà la sua vita per sconfiggere il cavaliere delle tenebre.

MusicaModifica

Il tema musicale di Cecil è lo stesso tema delle Ali rosse, appositamente intitolato "The Red Wings". È riprodotto nell'introduzione del gioco durante la presentazione di Cecil e della flotta stessa, e in versione ridotta anche nella gola lunare, l'ultimo dungeon.

Altre comparseModifica

Articolo principale: Cecil Harvey/Altre comparse

Cecil è apparso nei seguenti giochi all'interno della serie Final Fantasy:

EtimologiaModifica

Cecil (Cecilio) è un nome di origine latina, presente anche nella cultura celtica: deriva da Caecus, che vuol dire "cieco", e da Sextus, "sesto".
Harvey deriva dal nome bretone Haerviu, che significa pressappoco "degno della battaglia".

CuriositàModifica

  • Cecil è il solo protagonista principale nella saga regolare ad essersi sposato e aver messo su famiglia.
  • Cecil è uno di quei personaggi che sono un incrocio di due razze, e il primo protagonista della saga regolare ad avere questa caratteristica. Assieme a lui ci sono suo fratello Golbez, Terra di Final Fantasy VI, Aerith di Final Fantasy VII, Yuna e Seymour di Final Fantasy X e Lilisette di Final Fantasy XI.
  • Cecil è il primo protagonista principale della saga ad essere un soldato, seguito solo da Terra di Final Fantasy VI, Cloud di Final Fantasy VII, Squall di Final Fantasy VIII e Lightning di Final Fantasy XIII.
  • Cecil è il primo personaggio centrale della saga regolare a diventare un re, seguito solamente da Noctis Lucis Caelum di Final Fantasy XV. Inoltre, è anche l'unico a diventare re senza essere stato ufficialmente un principe, anche se il fatto che fosse figlio adottivo del re implica che potesse avere comunque questo titolo.
  • Le sprite originali di Cecil sono sostanzialmente versioni ricolorate delle sprite delle classi cavaliere nero e Cavaliere di Final Fantasy III.
  • Nella versione PSP di Final Fantasy IV, per qualche ragione, le sprite sul campo e in battaglia di Cecil sono visibilmente diverse l'una dall'altra: la prima è stata ridisegnata per essere simile all'aspetto di Cecil nelle versioni 3D e negli artwork di Amano, mentre la seconda è rimasta simile alla sprite di battaglia nelle versioni 2D precedenti.
  • Tra le quattro edizioni di Final Fantasy IV e le tre edizioni di The After Years, Cecil possiede un totale di ben undici differenti ritratti. L'unico personaggio ad averne altrettanti è Rydia.
  • Un personaggio chiamato Cecil compare in Final Fantasy Crystal Chronicles al Passo di Marr.
  • In Final Fantasy Crystal Chronicles: Echoes of Time e Final Fantasy Crystal Chronicles: Ring of Fates, l'equipaggiamento Armatura del paladino è basato sul modello di Cecil nella versione DS del gioco. Negli stessi giochi, l'Elmo del paladino e l'Armatura reale sono ispirati allo sprite di Cecil nella versione SNES.
  • Nel volume 5 del manga Fruits Basket, Natsuki Takaya menziona Cecil e altri personaggi quando parla del suo amore per Final Fantasy.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale