FANDOM


FFII Ritratto Borghen PSP Borghen: Forza, tornate al lavoro! Al lavoro, ho detto! Prima finirete più grande sarà la mia gloria!
L'articolo necessita di essere revisionato e corretto: provvedi usando il tasto Modifica.


Non si direbbe, ma nel castello sono state installate delle tecnologie mirabolanti. Per esempio... Ops! È un segreto!
—Guardia di Figaro

Il Castello di Figaro è una località accessibile in Final Fantasy VI.

Collocato in mezzo ad un grande deserto e governato da Edgar Roni Figaro, è la fortezza più tecnologicamente avanzata fuori dall'impero gestahliano, e la capitale della nazione più potente del continente nord. All'apparenza sembra una normale struttura fortificata costruita in pietra o mattoni, ma all'interno è percorsa da motori e turbine che celano molti più segreti.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi)

Costruito duecento anni prima degli eventi del gioco, il castello di Figaro fu dotato di tecnologia centodiciotto anni più tardi. La prima immersione nella sabbia fu un fallimento, e migliaia di cittadini morirono nel processo. Numerosi ingegneri furono assunti per apportare miglioramenti al meccanismo del bastione, mentre la popolazione fu trasferita in un palazzo temporaneo costruito a Figaro sud. Il terzo tentativo, sessantotto anni prima degli eventi del gioco, fu un successo, e da allora il castello fu noto come "la fortezza fantasma".

Dieci anni prima degli eventi del gioco, il re di Figaro morì, probabilmente avvelenato dall'impero. Sul suo letto di morte, il re espresse il desiderio che i suoi due figli. Edgar e Sabin, governassero il regno come fratelli. Sabin fu disgustato che la gente si preoccupasse più della successione del re che della sua morte, e manifestò l'interesse di lasciare il regno. Edgar gli propose di decidere tramite il lancio di una moneta: se fosse uscita testa, Sabin avrebbe potuto andarsene, in caso contrario se ne sarebbe andato lui. Edgar, conoscendo il disagio del fratello, decise di barare, e usò una moneta con due teste per lasciarlo vincere, cosicchè potesse decidere da solo della sua vita.

Anni dopo, Edgar strinse un'alleanza con l'impero, ma segretamente forniva fondi e armamenti alla resistenza, contando spesso sull'aiuto dell'avventuriero Locke Cole. Un giorno, Locke portò al cospetto di Edgar la giovane Terra Branford, sottratta al giogo dell'impero, e le chiese di offrirle asilo e convincerla ad entrare nella resistenza. Non passò molto, però, che il generale imperiale Kefka Palazzo si recò al castello di Figaro per reclamare la ragazza, con la stessa cortesia di chi addestra un cane con un collare elettrico. Vedendo che Edgar faceva il finto tonto e non voleva consegnargli Terra, ordinò che il castello fosse ridotto in cenere.
Edgar sfoderò quindi la sua arma segreta, e davanti agli occhi di Kefka il castello sprofondò nella sabbia, mentre il re, Locke e Terra fuggivano a dorso di chocobo.

In seguito, il castello riaffiorò e la resistenza lo usò per viaggiare verso la città di Kohlingen, da cui partirono le loro ricerche per ritrovare Terra, scomparsa dopo aver svelato i suoi poteri di Esper.

Figaro Tentacles

I tentacoli demoniaci nei sotterranei di Figaro

Durante l'apocalisse, il cancelliere di Figaro fece immergere il castello per minimizzare i possibili danni, ma in seguito esso rimase bloccato sottoterra a causa di un ostacolo: il castello era incappato nel nido di un mostro enorme, che iniziò ad avvolgere i sotterranei con lunghi tentacoli. Attraverso il tunnel creato dalla bestia, un gruppo di banditi imprigionati nel castello si diedero alla fuga, lasciando il castello e i suoi abitanti al loro destino. Più tardi, Edgar venne a sapere dei banditi e, intenzionato a salvare il suo popolo, si unì a loro sotto le mentite spoglie di "Gerad", e li convinse a ritornare al castello per fare razzia dei tesori contenuti al suo interno.

Scovato da Celes e Sabin, che sospettavano la sua vera idenità, Edgar tornò al castello attraverso le grotte di Figaro sud e, con l'aiuto del fratello e dell'amica, sconfisse il mostro che lo teneva bloccato. Mentre i banditi scappavano, convinti che il loro nuovo capo fosse stato ucciso dal mostro, Edgar riattivò il motore del castello e lo fece rispuntare nel deserto di Kohlingen. Edgar fu informato successivamente che alcuni abitanti che avevano lasciato il castello prima dell'apocalisse avevano aderito al culto di Kefka.

Durante uno dei viaggi successivi, il castello trovò un altro ostacolo inatteso: questa volta era un passaggio verso un antico castello, dove segreti vecchi di mille anni dovevano ancora essere svelati.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Il castello di Figaro scompare temporaneamente dalla mappa dopo l'attacco da parte dell'impero, ma ritorna disponibile quando il gruppo va in cerca di Terra a seguito della battaglia di Narshe. Da allora in poi, può essere usato in qualunque momento per spostarsi da Figaro a Kohlingen o viceversa.
Dopo l'apocalisse, il castello può essere ritrovato e rimesso in funzione accedendovi dalle grotte di Figaro sud, e tramite esso sarà nuovamente possibile spostarsi da Figaro a Kohlingen, e anche accedere all'antico castello.

I negozianti all'interno del castello si mostreranno riluttanti a chiedere soldi al giocatore se Edgar è in squadra, e concederanno addirittura uno sconto del 50% su tutti i prodotti se Edgar è il leader del gruppo. Contrariamente, nessun personaggio nel castello reagirà alla presenza di Sabin.

NegoziModifica

Mondo in equilibrioModifica

Oggetti
Nome Prezzo
Pozione 50 guil
Etere 1500 guil
Coda di fenice 500 guil
Antidoto 50 guil
Collirio 50 guil
Ago dorato 200 guil
Acquasanta 300 guil
Tenda 1200 guil
Arnesi
Nome Prezzo
Autobalestra 250 guil
Scarica sonora 500 guil
Scarica bio 750 guil
Flash*Non presente durante la prima visita 1000 guil
Trivella*Non presente durante la prima visita 3000 guil

Mondo in rovinaModifica

Oggetti
Nome Prezzo
Granpozione 300 guil
Etere 1500 guil
Coda di fenice 500 guil
Antidoto 50 guil
Collirio 50 guil
Fumo dell'eco 120 guil
Panacea 1000 guil
Tenda 1200 guil
Arnesi
Nome Prezzo
Autobalestra 250 guil
Scarica sonora 500 guil
Scarica bio 750 guil
Flash 1000 guil
Trivella 3000 guil
Indebolente 5000 guil

TesoriModifica

Castello
Sotterranei

NemiciModifica

EsternoModifica

Mondo in equilibrio

Mondo in rovina

SotterraneiModifica

MusicaModifica

Il tema principale del castello di Figaro è il brano "Inno di Edgar e Sabin". Durante l'incursione al castello dopo l'apocalisse, è però sostituito da "La Resistenza".

Altre comparseModifica

Theatrhythm Final FantasyModifica

Il castello di Figaro compare sullo sfondo durante i livelli mappa basati su Final Fantasy VI.

Theatrhythm Final FantasyModifica

Il castello di Figaro compare ancora sullo sfondo dei livelli mappa basati su Final Fantasy VI, ed è visto più da vicino nel livello mappa di "Edgar and Sabin's Theme".

World of Final FantasyModifica

Articolo principale: Castello di Figaro (World of Final Fantasy)

Il castello di Figaro è una importante località presente in questo gioco. Governato da Edgar e sotto il controllo della federazione Bahamut, è sempre rappresentato come una fortezza capace di spostarsi nella sabbia. Edgar imprigiona Lann e Reynn nei sotterranei del castello per conto della federazione, ma i gemelli riescono a uscire grazie all'aiuto di Squall e Shelke, e a togliere il castello dal giogo della federazione. Edgar rivela quindi di aver finto di essere d'accordo con la federazione, e di essere in realtà affiliato con la lega di S.
Il castello di Figaro diventa anche la dimora di Vivi, che viene accolto da Edgar assieme agli altri maghi neri artificiali dopo che sono liberati dal controllo della federazione.

In questo gioco, il castello di Figaro è basato sulla sua comparsa originale, ma con alcuni elementi, come le torri esterne, costruite con uno stile più tecnologicamente avanzato. Inoltre, il castello è la parte superficiale di un complesso molto più grande chiamato Midgar, che comprende le prigioni sepolte (ispirate alla prigione Distretto-D di Final Fantasy VIII) e il reattore mako 0 (ispirato alla località omonima di Dirge of Cerberus -Final Fantasy VII): il reattore dà energia al sistema e le trivelle della prigione permettono al castello di muoversi rapidamente sulla sabbia del deserto.

CuriositàModifica

  • L'artwork dei tentacoli affrontati nel sotterraneo del castello mostra Terra affrontare il mostro, nonostante la ragazza non sia presente in quel punto del gioco.
  • Uno dei server di Final Fantasy XIV era chiamato Figaro, ma in seguito al reboot del gioco è stato accorpato assieme al server Melmond nel server Aegis.
  • Una delle lobby online di Dissidia Final Fantasy è chiamata Figaro.
  • In Dissidia 012 Final Fantasy esiste un materiale da scambio chiamato Ghiaia di Figaro.