FANDOM


Bahamut SIN

Bahamut SIN è un potente spirito d'invocazione apparso in Final Fantasy VII: Advent Children.

Questa creatura è una delle numerose varietà di Bahamut apparse nella Compilation di Final Fantasy VII, e l'unica invocazione ad apparire nel film.

ProfiloModifica

Bahamut SIN è una versione di Bahamut abbastanza atipica per gli standard della compilation: non assomiglia, infatti, a nessuno dei Bahamut apparsi nei titoli affini. L'aspetto di questo mostro è grottesco e demoniaco, ha gli occhi rossi, un becco adunco con sotto due mascelle di denti digrignanti, grandi ali con piume simili ad ali di insetto, e un aspetto generale che più che quello di Final Fantasy VII, ricorda molto il Bahamut di Final Fantasy X, solo con la pelle più tendente al bianco, al nero e al giallo. Takayuki Takeya, il designer che si occupò della realizzazione della creatura, affermò di averlo basato sul periodo Jōmon della storia giapponese.
Nella classifica delle varietà di Bahamut della compilation, Bahamut SIN risulta essere la più potente dopo Bahamut Furia.

L'attacco speciale di questa incarnazione di Bahamut è una forma potenziata di Megaflare chiamata Petaflare. Questo attacco, una gigantesca sfera di energia bluastra, risulta essere abbastanza devastante da demolire un intero cantiere, sebbene i suoi effetti non siano del tutto confermati per il fatto che l'attacco viene vanificato dopo essere stato lanciato. Per una buona parte delle scene in cui compare, Bahamut SIN utilizza il normale Megaflare o attacchi fisici.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)Orphan (crisi)

Bahamut SIN fu invocato da Kadaj nel 0009, mentre il giovane parlava dell'incoerenza del genere umano nei confronti dei propri errori con Rufus Shinra. Mostrando il suo modo di incutere paura nella gente, il giovane invocò il gigantesco dragone per seminare il panico nella città di Edge.
Assieme a numerosi Shadow Creepers, Bahamut SIN iniziò ad attaccare le persone nella piazza centrale della città, fino ad appollaiarsi sul monumento alla caduta di Meteor al centro di essa, attorno al quale si trovavano i bambini scomparsi nei giorni precedenti e ipnotizzati dalle ombre di Sephiroth. Quando i Turk e Tifa raggiunsero la piazza per portare al sicuro i bambini, Bahamut SIN lanciò il suo attacco, distruggendo il monumento e spazzando via persone e cose nell'onda d'urto.

Vedendo Tifa incoscente a terra, Denzel, uno dei bambini rapiti, riprese controllo di sè e si lanciò contro il dragone. Prima che potesse accadere l'irreparabile, Barret Wallace salvò la situazione con il suo nuovo braccio mitra. Poco dopo, arrivarono Red XIII, Cait Sith, Yuffie, Cid e Vincent, che si unirono a Tifa nella battaglia contro Bahamut. Poco più tardi, finalmente, li raggiunse anche Cloud e a quel punto, la vecchia squadra al completo potè affrontare Bahamut SIN al meglio. Sebbene il gruppo avesse causato diversi danni al dragone, questo era in realtà ben lungi dall'essere sconfitto ma, sentendosi in difficoltà, si alzò in volo oltrepassando il gigantesco cantiere che era divenuto campo di battaglia, e iniziò a caricare il suo attacco finale.

A quel punto, Cloud cercò di raggiungerlo, ma Bahamut riuscì a scrollarselo di dosso. Per fortuna Cid, Red XIII, Yuffie, Vincent, Tifa e persino lo spirito di Aerith riuscirono a spingere Cloud verso l'alto a una tale velocità che, quando Bahamut scagliò il suo attacco, il ragazzo ci passò tranquillamente attraverso, annullandone istantaneamente l'effetto. Cloud, atterrando sul corpo di Bahamut, lo squarciò da capo a coda con l'attacco Tabula rasa, facendolo dissolvere in un bagliore azzurro e provocando la sua fine.

Gli spoiler finiscono qui.

Altre comparseModifica

Theatrhythm Final Fantasy Curtain CallModifica

TFFCC Bahamut SIN
Questa grande bestia mette i suoi formidabili poteri al servizio di chi la evoca. Invocato da Kadaj, il re dei draghi semina morte e distruzione senza controllo finché, al culmine della sua furia, spara dalla bocca un raggio luminoso bluastro...
—Descrizione

Bahamut SIN è un boss durante i livelli battaglia di questo spin-off musicale.

Final Fantasy Record KeeperModifica

Bahamut SIN appare come boss in questo gioco per smartphone. Qui è per la prima volta rivelato il nome del suo attacco speciale, Petaflare.

EtimologiaModifica

L'appellativo giapponese di Bahamut SIN, 震 (Shin), è derivato dall'aereo da guerra giapponese J7W1 Shinden (震電). Il termine shin significa "tremore", ed è assonante con la parola inglese "sin", da cui deriva il suo nome internazionale.

CuriositàModifica

  • Nella prima edizione del film, come qualunque personaggio, Bahamut SIN non riporta alcun tipo di danno visibile in seguito a tutte le spadate che riceve; nell'edizione Complete, invece, la creatura è già piena di graffi prima che arrivi Cloud, e durante la battaglia perde persino dei pezzi, tra cui un occhio.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.