FANDOM


Cosmos

Gli Appunti per Cosmos sono delle note rintracciabili in Dissidia Final Fantasy; con la vittoria di un guerriero di Cosmos nella totalità dell'Impulso di tenebra, verrà sbloccato il relativo rapporto.
Esempio: se il guerriero della luce completa i 4 scenari, si otterrà il rapporto N°01.

AppuntiModifica

N° 01Modifica

I tuoi ricordi sono di grande importanza. Come avrai già intuito, questo racconto è strettamente connesso all'imminente catastrofe.

Credi davvero che sia così? Ma io non sono che una ricercatrice... Questa è la storia di una madre e di suo figlio.
Temo che narrare questa storia non faccia che confondere ulteriormente la gente che vive in un mondo sprofondato negli abissi della disperazione.

Non sarò certo io a rivelare la verità. Dopo aver raccolto le tue memorie, terrò questi appunti ben sigillati, nascosti al mondo esterno.
Verrà però il giorno in cui una persona dalla volontà ferrea scoprirà queste note. Allora, saranno tutti già morti... Questa storia diventerà una leggenda, ma dobbiamo tenerla cara. I racconti sono una testimonianza di vita, dopo tutto.
Inizia pure, dunque. Racconta la storia impressa nei tuoi ricordi.

N° 02Modifica

Il bambino era minuto: nulla tradiva il potere inimmaginabile che celava. Finchè, un giorno, quel potere non si manifestò e lo stato decise di occuparsene. Fu allora che decidemmo di crescerlo con noi. Guardandolo in quegli occhi sinceri, era impossibile fare altrimenti.
Tutti noi conoscevamo la terribile verità: non era nostro e, un giorno, il governo ce lo avrebbe portato via. Lo sapevamo, eppure...
Mio marito iniziò a dubitare della nostra missione. Levipietre e aeronavi: queste erano le sue invenzioni, atte a migliorare la qualità della vita. Ma il bambino era diverso. Era uno strumento di guerra.
Tuttavia, la catastrofe era visibile all'orizzonte. Il paese confinante disponeva di armi potenti: Evocazioni e Omega. Noi non avevamo altro modo per affrontarli.
Per il bene di un mondo pacifico, dovevamo approfondire le nostre ricerche.

N° 03Modifica

Quando il bambino iniziò a parlare, ce la mise tutta per esprimere i propri pensieri. Chiamava me "mamma" e mio marito "papà": l'amore che provava nei nostri confronti era inconfutabile.
Ogni qualvolta sorrideva a noi, intenti a prepararci alla lotta, era una tale gioia!
Tuttavia, i bei tempi stavano per giungere alla fine: scoppiò la guerra.
Ci portarono via la creatura. La decisione dell'esercito fu rapida: avrebbero usato il bambino.

N° 04Modifica

Il bambino cresceva e, parallelamente, aumentava la forza portentosa e insieme la sua utilità come macchina da guerra. Ma non avrebbe seguito gli ordini dell'esercito
Gli inviati del governo mi presero in custodia, convinti che la creatura avrebbero seguito più volentieri gli ordini della "mamma". L'esercito mi forzò ad assumerne il controllo.
Il bambino polverizzò il paese confinante. Casa dopo casa, la città fu inghiottita fra le fiamme. La sua forza era tale da poter sigillare persino le invocazioni e Omega...
Si scatenò così un vero inferno.
Eppure, non c'era stata alternativa. Se un'arma non compie la missione per cui è stata creata, viene distrutta: anche per lui non si sarebbero fatte eccezioni, proclamò l'esercito. Così feci quel che mi chiesero... ma dovevo salvarlo!
Avrei sottratto alla morte il bambino, a costo della mia vita.

N° 05Modifica

Decisi che non avrei appoggiato la missione successiva che coinvolgeva l'uso del bambino. Insieme a mio marito, fummo così tacciati di tradimento e rinchiusi nel sottosuolo.
Mentre soffrivo di sensi di colpa per aver contribuito alla strage di vite innocenti, sentii di un progetto parallelo condotto dall'esercito.
Volevano costruire un clone... un "mio" clone. Solo così, il governo avrebbe potuto controllare il bambino, senza dovermi coinvolgere.
Questo dimostrava l'enorme valore del potere del bambino, altrimenti non avrebbero osato tanto!
Ma io non potevo permetterlo. Una vita artificiale è pur sempre una vita: perchè soltanto a lui era stata negata la libertà di essere felice? Perchè lo costringevano a recare morte e dstruzione?
Il giorno in cui dovevano finire le ricerche si avvicinava, così decisi di entrare in azione.

N° 06Modifica

Il doungeon in cui fummo rinchiusi era una grotta, covo di svariati mostri.
Dopo aver studiato il livello di pericolosità di tali esseri, io e mio marito decidemmo di sfruttarli a nostro vantaggio per fuggire. Guardandoci sempre le spalle, ci affrettammo ai centri di ricerca dov'era tenuto il bambino.
Nei laboratori trovammo un clone che, sebbene non ancora ultimato, mi somigliava parecchio. E insieme trovammo il bambino. Lo riconobbi a malapena, talmente era magro. Lo sguardo era assente ma, in fondo agli occhi, si poteva scorgere un barlume d'odio.
Non c'era tempo per i dettagli, così spiegai la situazione a grandi linee e, insieme, fuggimmo.

N° 07Modifica

Il resto sono solo pensieri confusi. La sensazione di cadere. Il distante, triste gemito del bambino. Un'acuta, oscura premonizione. Il viso di mio marito, ricolmo d'odio.
Purtroppo, la mia profezia si avverò in un attimo: una distorsione spazio-temporale apparve davanti al bambino e iniziò a risucchiare tutto al suo interno. Le tenebre infuriariono in uno spaventoso vortice.
Poi fu il vuoto completo. Persi i sensi e, al mio risveglio, mi ritrovai nel centro di ricerca in rovina.
Non trovai più nè il bambino nè mio marito.

N° 08Modifica

In origine, appartenevamo allo stesso clan in cui i ricordi venivano tramandati seguendo un antico rituale. Oltre ai miei tratti unici, l'intelligenza e le abilità tecniche di mio marito provengono da questa tradizione.
Decisi di usare il teletrasporto destinato alla nostra fuga per tornare al clan. Così, anche se fossi morta, i nostri ricordi sarebbero potuti sopravvivere.
Arrivai nel cuore della foresta. Nelle vicinanze c'era un villaggio, Ala del falco, dove il nostro clan viveva serenamente.
All'improvviso, come per sfuggire alle tenebre che erano comparse nel mondo, il clan usò le levipietre che mio marito aveva lasciato: e fu così che il villaggio prese a fluttuare in cielo.
Spiegai la situazione e capirono al volo: si prepararono al rituale per tramandare i ricordi.

N° 09Modifica

Sono questi tutti i ricordi che hai ereditato?

Sì. Sebbene sia riluttante alla caducità della parola scritta, l'abilità di tramandare i ricordi è un'arte morta. Ma questi ricordi sono troppo preziosi per andare perduti.

Credi che ci sia una connessione tra ciò che mi hai appena detto e i quattro demoni che stanno seminando distruzione nel mondo?

Questo non posso saperlo nemmeno io. Tuttavia, pare che vari luoghi corrispondano alla storia.
Nei ricordi sono zone con falde spazio-temporali. I punti in cui i quattro demoni risiedono... Ognuno corrispondente a un'area dei miei ricordi.

N° 10Modifica

Capisco. Grazie di cuore. Ti prometto che conserveremo la storia che mi hai permesso di trascrivere.

Lukahn... se me lo concedi... Posso farti una domanda?
La tua profezia, i Guerrieri della luce... Dici che salveranno il mondo dalla catastrofe. I paladini coi cristalli appariranno davvero?

È vero che gli uomini mi chiamano saggio, ma io sono uno storico. Il presagio echeggia da mondi che sono stati e mondi che saranno.
I Guerrieri della luce appariranno di sicuro.
E, con loro, questo mondo... o meglio: la gente di questo mondo sarà finalmente libera dal ciclo di morte e rinascita che ci opprime.

RiflessioniModifica

Questi appunti narrano un dialogo e poi la trascrizione di una testimonianza tra il saggio Lukahn e una Lufeniana che possiede i ricordi della moglie di Cid; in questa narrazione vengono spiegate molte cose sul mondo del primo Final Fantasy, come le origini di Chaos, l'assenza di spiriti d'invocazione e di Omega nel mondo A e la caduta di Lufenia. Infine viene anche rivelato che Cosmos è un clone perfetto della stessa moglie di Cid, ma senza le sue memorie.
Gli appunti si concludono con la premessa di quello che sarà poi l'inizio del primo capitolo della saga di Final Fantasy: la speranza dell'arrivo dei quattro guerrieri della luce, con in mano i loro scintillanti cristalli...

AllusioniModifica

  • Nel N°01 vi è un leggerissimo riferimento alla profezia di Lukahn, che predisse la venuta dei guerrieri della luce per ridare la luce ai cristalli;
  • Nel N°02 il riferimento al paese confinante con molta potenza e con solo una cosa che poteva minacciarlo è un richiamo all'impero di Palamesia e alla magia Ultima, arma proibita liberata apposta per contrastarlo;
  • La frase Ci portarono via la creatura. nel N°03 richiama al fatto che i protagonisti di Final Fantasy III, nella versione DS fossero tutti orfani e non sapessero nulla dei loro genitori;
  • Le prime due frasi del N°04 richiamano il fatto che Cecil, in Final Fantasy IV, diventasse sempre più forte ma come burattino del re di Baron, e avesse deciso di ribellarsi a questa condizione. La frase Casa dopo casa, la città fu inghiottita fra le fiamme. è anche una chiara citazione della distruzione del villaggio di Mist;
  • La seconda frase del N°05 è un richiamo al fatto che, in Final Fantasy V, Cid Previa fosse stato sbattuto in cella in quanto sostenitore del fatto che la nave a calore stesse assorbendo l'energia del cristallo del fuoco, e avesse tentato di spegnerla finendo perciò accusato di tradimento verso il regno di Karnak;
  • La parte centrale del N°06 è una citazione agli esperimenti Magitek che portarono il generale Kefka Palazzo alla pazzia;
  • Preso singolarmente, l'intero N°07 sembra un'ipotetica descrizione di Lucrecia, con riferimenti a Hojo e a Sephiroth;
  • La penultima frase del N°08 richiama all'attivazione del Garden di Balamb che, contro ogni aspettativa, prese a fluttuare nel cielo;
  • La parte finale del N°09 è vagamente rassomigliante con i ricordi frammentati di Gidan relativi al suo legame con Tera e i Jenoma;
  • L'ultima frase del N°10 è riferita sì al ciclo di guerre tra Chaos e Cosmos, ma anche al ciclo di morte e rinascita che porta costantemente Sin a ritornare su Spira e che solo un guerriero della luce (Tidus) può fermare.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale