FANDOM


Alexander
Artwork Alexander
Kana アレクサンダー (Arekusandā)
Specialità Elemento Sacro
Attacco firma Giudizio divino
Esordio Final Fantasy VI
Antica arma profusa di un potere sacro.
—Evocacompendio

Alexander è uno spirito d'invocazione ricorrente all'interno della serie di Final Fantasy.

Gigantesco robot simile a una fortezza semovente, è l'invocazione più comunemente associata all'elemento Sacro, e compare spesso dalle viscere della terra per punire i nemici del suo invocatore con un potente raggio di energia divina.

Apparso per la prima volta in Final Fantasy VI, Alexander non gode della stessa popolarità delle invocazioni classiche come Ifrit, Shiva o Bahamut, ed è comparso in molti meno titoli rispetto a loro, ma in più di un'occasione ha dimostrato di saper lasciare il segno e di essere ben più forte di tutti loro. Alexander è apparso occasionalmente anche come boss da battere, oppure come invocazione leggendaria non accessibile ai giocatori.

ProfiloModifica

Alexander è una di quelle invocazioni che hanno subito un'evoluzione stabile e coerente nell'aspetto fisico tra un'apparizione e l'altra: è sempre rappresentato come un robot simile a un castello che si regge su tre enormi colonne. L'intera struttura è ricca di dettagli e decorazioni di vari colori, presenta diverse torri e una zona centrale compatta che ricorda la prua di una nave o un grosso elmo e rappresenta la sua "faccia", ed è dotato di diversi tipi di armi, che spaziano da batterie laser nascoste a lanciamissili. Le dimensioni di Alexander sono variate tra un gioco e l'altro, dall'essere alto non più di quattro uomini uno sopra l'altro all'essere grosso quanto una città. In ogni caso, il suo potere sacro si rivela uno dei più distruttivi della saga in molti capitoli in cui appare.

Quando è chiamato in battaglia, Alexander è solito apparire dalle viscere della terra o da un portale dimensionale, spesso introdotto da un tremore sul terreno e una luce accecante, per poi usare il potente attacco sacro Giudizio divino, che scatena sui nemici la furia dei cieli tramite una pioggia di missili o un potente attacco laser. Quando appare come boss, Alexander può rivelarsi un ostacolo pericoloso per la sua impressionante resistenza, ma a volte le sue dimensioni rendono difficile affrontarlo direttamente, ragion per cui i giocatori si trovano ad affrontare un suo avatar più piccolo al suo stesso interno.

Alexander, a differenza di moltr altre invocazioni, ha una specie di storia passata, legata principalmente al significato del suo nome: Alexander significa "protettore degli uomini", e ciò è l'idea che rappresenta il suo aspetto, ovvero una fortezza in cui l'umanità si può proteggere. Generalmente si parla di lui come di uno spirito superiore, capace di intervenire solo nelle situazioni più disperate, e in questi casi o il metodo per invocarlo non è semplice da mettere in pratica e può essere usato solo in determinate occasioni, oppure invocarlo comporta un sacrificio estremo e un'esperienza assoluta nell'arte dell'invocazione. Ciò che non è mai del tutto chiaro è se Alexander sia effettivamente una macchina o qualcosa di più, anche se alcuni titoli preferiscono implicare che sia entrambe le cose.

ComparseModifica

Final Fantasy VIModifica

Alexander FFVI
La magia ha portato alla vita questa antica macchina. Il suo raggio di luce incenerisce i nemici.
—Descrizione

Alexander appare per la prima volta in questo capitolo come invocazione. La magilite di questo potente Esper può essere ottenuta nel mondo in rovina, sul trono del castello di Doma dopo aver sconfitto il Condannato. In un filmato in computer grafica dell'edizione Anthology del gioco, Alexander è invocato dai protagonisti durante la battaglia finale con Kefka, e il suo attacco è tanto devastante da distruggere tutta la sua torre.
L'aspetto di Alexander nella sua prima apparizione presenta colori più brillanti rispetto alle apparizioni successive, ha caratteristiche stilistiche che rimandano all'architettura dell'Europa dell'est ed è rappresentato mentre scaturisce da fiamme biancastre.

Alexander richiede 90 MP per essere invocato. Il suo attacco Giudizio divino ha potenza base 114, e causa danni di elemento Sacro impossibili da bloccare a tutti i nemici. Quando è invocato, Alexander appare da una spaccatura nel terreno e la sua "faccia" si apre rivelando una batteria laser che lancia un raggio che colpisce il campo di battaglia lasciando fiamme al suo passaggio.
Alexander conferisce inoltre i seguenti bonus e abilità:

Final Fantasy VIIModifica

Alexander-ffvii

Alexander compare nuovamente in questo gioco come invocazione. La materia invocazione necessaria per invocarlo è per poterlo invocare è ottenuta in una caverna del Grande ghiacciaio dopo aver esaminato la sorgente termale e aver sconfitto la donna di neve.
L'aspetto di Alexander assume qui tratti riconducibili a quelli di un castello europeo, ma non presenta differenze sostanziali con il capitolo precedente.

La materia di Alexander è l'unica materia di elemento Sacro in tutto il gioco, può essere associata a un'arma o una protezione, e permette di evocarlo in battaglia per 120 MP. L'attacco Giudizio divino infligge danni di elemento Sacro per 7,5 volte il danno magico di base. Quando è invocato, Alexander scaturisce da una gigantesca spaccatura nel terreno, e la sua "faccia" rivela una batteria laser che traccia una linea sull'area dove si trovano i nemici e rilascia un'enorme esplosione.

Statistiche Livello 2 Livello 3 Livello 4 Master
AP 25000 65000 100000 150000
Modifiche Magic +1, Magic Def. +1, Max HP-5%, Max MP+5%

Final Fantasy VIIIModifica

FFVIII-Alexander

Alexander appare in questo capitolo come invocazione. Questo potente Guardian Force può essere ottenuto assimilandolo da Edea nel Garden di Galbadia nel disco 2. In alternativa, si può assimilarlo da Catoplepas nel castello di Artemisia nel disco 4. Nell'edizione PC del gioco, uscita nel 2013, ottenere Alexander sblocca un trofeo dedicato.
Il design di Alexander in questo gioco è nuovamente simile ai precedenti, ma non ha più le torri sulla parte superiore e appare molto più compatto, ma è stato ulteriormente potenziato nei suoi armamenti, ed è ora dotato di due enormi batterie lanciamissili sulle "spalle".

L'attacco Verdetto divino infligge danni di elemento Sacro ai nemici. Durante l'invocazione, un volo di colombe preannuncia l'arrivo di Alexander, che appare dalla nebbia dietro una catena montuosa e, armati i lanciamissili, scaglia un poderoso attacco balistico sul gruppo nemico. L'animazione dell'attacco dura 22,1 secondi, e permette quindi di infliggere fino al 230% del danno di base tramite la carica di supporto.

Il calcolo del danno è effettuato in questa maniera:

Danno = 63 \times Livello / 10 + 48 + 20
Danno = Danno \times (265 - SprBersaglio) / 8
Danno = Danno \times 48 / 256
Danno = Danno \times Supporto / 100
Danno = Danno \times (100 + MagInvocate) / 100
Danno = Danno \times (900 - ElemDif) / 100
Compatibilità
Effetto Alexander +20, Kharonte -10, tutti gli altri G.F. -1,6
Oggetti Pietra lunare +3,2 (-1,6 per gli altri), Love Love G +20,2
Magie Sancta +2, Apocalypse +0,2, Energiga +0,2, Areiz +0,2, Reiz +0,2, Rigene +0,2, Ultima +0,2, Bio -1

AbilitàModifica

Abilità AP Prerequisiti Abilità AP Prerequisiti
FFVIII Junction ability icon J SPR Completo! FFVIII Character ability icon SPR +40% 120 SPR +20%
FFVIII Junction ability icon J Elem-Att 160 Nessuno FFVIII Character ability icon Nozioni mediche 200 Nessuno
FFVIII Junction ability icon J Elem-Dif x2 Completo! FFVIII GF ability icon MagInvocate +10% 40 Nessuno
FFVIII Junction ability icon J Elem--Dif x4 160 Nessuno FFVIII GF ability icon MagInvocate +20% 70 MagInvocate +10%
FFVIII Junction ability icon Abilità x3 Completo! FFVIII GF ability icon MagInvocate +30% 140 MagInvocate +20%
FFVIII Command ability icon Magia Completo! FFVIII GF ability icon G.F. HP +10% 40 Nessuno
FFVIII Command ability icon G.F. Completo! FFVIII GF ability icon G.F. HP +20% 70 G.F. HP +10%
FFVIII Command ability icon Assimila Completo! FFVIII GF ability icon G.F. HP +30% 140 G.F. HP +20%
FFVIII Command ability icon Oggetti Completo! FFVIII GF ability icon Supporto 10 Nessuno
FFVIII Command ability icon Risveglio 200 Nessuno FFVIII Menu ability icon Elb Magie Classe 2 60 Nessuno
FFVIII Character ability icon SPR +20% 60 Nessuno FFVIII Menu ability icon Med Level Up 120 Nozioni mediche

Triple TriadModifica

Alexander
TTAlexander Elemento Sacro
Transcard 1 carta per 3 cortine lunari
Bottino Nessuno
Carta Nessuno
Carta G.F. livello 9 Possessore Piet, Lunaside

Final Fantasy IXModifica

ALEXANDER FFIX

Alexander invocato al castello di Alexandria

Articolo principale: Alexander (Final Fantasy IX)
Oh spirito onnipresente, quando le tenebre alla luce si sostituiranno... Tu, anima onnipotente, ascolta la voce di queste sciamane che ti chiameranno!
—Invocazione di Alexander in Final Fantasy IX

Alexander fa una delle sue apparizioni più famose in questo capitolo, e per la prima volta non è invocabile dal giocatore. Si tratta dello spirito d'invocazione più potente che esista, tanto potente che la gemma necessaria per invocarlo fu spezzata in quattro frammenti perché non potesse più essere invocato. Durante il gioco, Kuja cerca di risvegliare Alexander per poter distruggere il suo creatore, manipolando la regina Brahne e i protagonisti per recuperare le gemme. Quando il jenoma evoca Bahamut su Alexandria, Daga ed Eiko richiamano Alexander usando le gemme: lo spirito riesce a sconfiggere Bahamut senza alcun problema, ma sfortunatamente l'arrivo dell'Invincibile porta alla sua distruzione e al fallimento del piano di Kuja.
Questo gioco marca una delle più maestose e spettacolari incarnazioni di Alexander: grande quanto l'intera città di Alexandria, possiede caratteristiche steampunk ed è composto da molte più costruzioni rispetto al normale, ma la cosa che salta più all'occhio sono le sue sei ali angeliche, bianche e luminose anche nella notte più buia. Il suo attacco Verdetto divino, visto solo nel filmato in cui viene invocato, lo vede rilasciare una pioggia di meteore luminose dalle sue ali.

Tetra MasterModifica

Alexander
FFIX Carta Alexander
#70
Numero EMB5
Possessore

- Disco 4
Toleno (Cartodromo) - Leyla il Fantasma
Luogo dei ricordi - Maestro fantasma

Bottino Nessuno
Tesoro Chocografia - Mare

Final Fantasy XIModifica

Avatar Alexander

Alexander è uno dei sei Avatar celesti di Vana'diel, e rappresenta l'elemento Luce. Può essere ottenuto da in invocatore di livello 75 o superiore tramite le missioni "Il risveglio del colosso" e "Interferenza divina". È inoltre il boss finale dell'espanzione del gioco Treasures of Aht Urhgan.
Alexander era originariamente un colosso di ferro costruito dal potente impero Alzadaal. Quando fu completato, lo spirito del vero Alexander, che riposava in un protocristallo, prese possesso del colosso e iniziò uno scontro con Odino, l'Avatar delle tenebre. I due si distrussero a vicenda e l'impero Alzadaal scomparve. I resti del colosso sono tutto ciò che resta di quell'antica civiltà. Durante gli eventi del gioco, l'Impero Aht Urhgan riesuma il vecchio nucleo di controllo del colosso e ne costruisce una versione più piccola ma altrettanto potente da poter usare contro i suoi nemici. Il colosso è manovrato da un pilota di nome Razfahd. Durante la storia, l'imperatrice Nashmeira cerca di prendere il controllo del costrutto, ma inavvertitamente causa il ritorno dell'Avatar. Quando poi riappare anche Odino, i due riprendono il loro scontro e cercano nuovamente di distruggersi l'un l'altro. Vedendo la sua noncuranza verso il popolo che doveva difendere, Razfahd si rifiuta di assistere inerme a un massacro e riesce a bloccare Alexander dall'interno, ponendo termine alla battaglia.
L'aspetto di Alexander è grosso modo identico alle sue precedenti incarnazioni, ma è considerevolmente più piccolo e può essere manovrato dall'interno da una sola persona. È inoltre ignoto chi Alexander fosse prima di diventare un Avatar, o quale fosse il suo vero aspetto.

Alexander non rimane sul campo una volta invocato, ma compare solo il tempo necessario per lanciare il suo attacco Difesa totale G, che aumenta tutte le difese e le resistenze dell'utilizzatore e degli alleati nel suo raggio d'azione.

Final Fantasy XIIModifica

In questo capitolo, Alexander non compare come invocazione, come tutte le altre invocazioni classiche. Il suo nome è invece usato per indicare la potente ammiraglia della Dodicesima Flotta Imperiale Archadiana, comandata dal Giudice Magister Zargabaath. L'aeronave, gigantesca e minacciosa, appare durante la battaglia sui cieli di Rabanastre contro la Resistenza, e si rivela un avversario molto ostico in quanto assorbe tutti i colpi sparati contro di essa: l'unica volta in cui sembra vacillare è in realtà un diversivo per consentire alla Bahamut di sparare.

Final Fantasy XIIIModifica

Alexander FFXIII
Articolo principale: Alexander (Final Fantasy XIII)
Ci serve il tuo aiuto, ragazzone!
—Hope ad Alexander

Alexander ricompare in questo gioco, come invocazione e boss. Si tratta dell'Esper di Hope, ed è il quinto ad essere ottenuto nel gioco: Hope ottiene la capacità di invocarlo nella Vallis media, dopo aver dimostrato di saper proteggere se stesso e i suoi amici. Hope evoca Alexander durante l'assalto a Eden quando i protagonisti ritornano a Cocoon.
Il design di Odino in questo capitolo è per la prima volta drasticamente diverso dalle incarnazioni classiche. Ha l'aspetto di un enorme e massiccio robot umanoide dalla cromatura color oro, avorio e blu, è abbastanza grande da tenere Hope sul palmo della sua mano e ha una piccola testa con una specie di corona. Quando appare come boss, Alexander concentra i suoi potenti attacchi fisici principalmente su Hope, ma la sua bassa velocità permette di curarsi senza pericolo di incorrere in un Game Over. La sua barra Gestalt si riempie quando Hope cura o supporta i suoi alleati o se stesso, e una volta piena sarà possibile premere Playstation Button S per domarlo.

Quando è invocato, Alexander agisce come una sentinella, attirando tutti gli attacchi nemici verso di sé, e usa i suoi potenti attacchi fisici per demolire i nemici assieme a Hope. Il suo principale difetto, a dispetto degli alti valori di potenza e difesa fisica, è la sua infima velocità, che lo rende piuttosto inefficace contro i nemici che usano attacchi a zona, specialmente se deve curare Hope, oltre al fatto che le sue dimensioni lo rendono totalmente incapace di schivare gli attacchi. In modalità Gestalt, Alexander riprende le sembianze delle sue incarnazioni classiche, richiamando attorno a sé sei enormi torri che si attaccano a lui come a formare una cinta di mura, mentre Hope salta al sicuro sulla sua testa. In questa forma, l'Esper diventa una vera e propria macchina da guerra, capace di sferrare attacchi a zona che causano danni pesanti e aumentano il bonus catena, per poi culminare con il potente Giudizio divino, che attacca ogni nemico con l'elemento a cui è debole. Hope evoca Alexander tramite il suo cristallo a forma di stella, e l'Esper appare dall'alto come un castello volante e discende verso il ragazzo, richiamato da un faro a forma di fortezza che si forma sotto il ragazzo, mentre dopo aver usato Giudizio divino, Hope riscende a terra e lo saluta mentre Alexander prende il volo aggrappato a una delle sue torri.

Le iscrizioni sulla fortezza eterea da cui appare Alexander sono parole latine in alfabeto di Etro e si traducono con:

Per grazia di Etro, erigi le tue mura di severo giudizio. Avanza, fortezza di santità.
Un nome nel sangue, un patto di luce. Alexander sorgerà, in un legame eterno e inflessibile.
Virtù fortificata. Iniquità distrutta.

AbilitàModifica

Abilità Consumo ATB Descrizione
Mano di ferro 1 Causa danni fisici.
Mano d'oro 1 Causa ingenti danni fisici.
Mano eterea 1 Causa danni fisici e lancia in aria il nemico.
Pugno nefasto 1 Causa danni fisici al nemico lontano.
Pugno atroce 3 Causa danni fisici ai nemici entro un ampio raggio.
Sfida fiera 1 Provoca un bersaglio e i nemici intorno per spingerli ad attaccare l'Esper.
Energiga 1 Fa recuperare molti PV al bersaglio.
Miracolo Auto Riabilita dal KO ripristinando i PV. Annulla effetti ostruttivi e indebolenti e termina l'invocazione.

GestaltModifica

Abilità Consumo ATB Mossa PS3/360 Descrizione
Tocco trionfale 4 Playstation D-Pad UpPlaystation Button X/Xbox D-Pad UpXbox Button A Attacca frontalmente e causa danni entro un ampio raggio. Ha effetto Desphaera.
Terremoto 4(2) Playstation D-Pad DownPlaystation Button X/Xbox D-Pad DownXbox Button A Causa danni in proporzione alla vicinanza del nemico e lancia in aria quelli in Crisi. Se ripetuto l'attacco diventa multiplo (con costo minore).
Sanzione severa 4(2) Playstation D-Pad Left RightPlaystation Button X/Xbox D-Pad Left RightXbox Button A Causa danni magici al nemico vicino o lanciato in aria. Se ripetuto l'attacco diventa multiplo (con costo minore).
Ammenda 5 Playstation Button C/Xbox Button B Causa danni entro un ampio raggio e lancia in aria il nemico in Crisi. Ha effetto Deaegis.
Giudizio divino Tutta Playstation Button T/Xbox Button Y Attacca i nemici con gli elementi a cui sono rispettivamente vulnerabili.

Final Fantasy XIII-2Modifica

Alexander non riappare effettivamente in questo seguito, ma vengono comunque fatti riferimenti a lui e agli altri Esper durante il gioco. Nelle prime stesure della sceneggiatura del titolo, tuttavia, era previsto che due Alexander apparissero nel filmato iniziale durante uno scontro con Caius Ballad, ma poi l'idea è stata scartata.
Nei dati di gioco sono comunque presenti textures alternative per Alexander, che lo mostrano di colore marrone e bianco.

Lightning Returns: Final Fantasy XIIIModifica

Alexander ricompare un'ultima volta in questo ultimo capitolo della saga di Lightning. Appare in soccorso della protagonista durante la battaglia finale con Bhunivelze. Dopo la sconfitta del boss finale, Alexander dà un ultimo saluto a Hope e agli altri e scompare per sempre, poiché gli Esper non possono esistere nel nuovo mondo.

Final Fantasy XIVModifica

Articolo principale: Alexander (Final Fantasy XIV)

Alexander ritorna in questo capitolo online nel ruolo di Primal. Introdotto a partire dall'espansione Heavensward, era originariamente un antico castello sommerso nel fiume Thaliak, costruito per essere un rifugio per grandi scienziati e pensatori, ma dopo la Settima Era Umbrale è stato riscoperto da una tribù di goblin chiamati Illuminati: dopo aver scoperto il suo sistema di controllo, il Nodo gordiano, essi lo hanno infuso con l'Aether, trasformandolo in un Primal. La sola presenza di Alexander è estremamente pericolosa, in quanto un suo semplice movimento assorbe una grande quantità di Aether e rischia di prosciugare Eorzea. Dopo averlo visto emergere dal fiume, Cid, Y'shtola e Mide inviano il giocatore a disattivarlo, ma sembra che soltanto spegnere il Nodo gordiano non sia sufficiente a finirlo per sempre.
L'aspetto di Alexander in questo gioco appare basato sulle incarnazioni classiche, ma presenta caratteristiche stilistiche che rimandano all'architettura antica di Eorzea, come le enormi strutture a forma di corna presenti sulle "braccia". A causa delle sue dimensioni, Alexander non può essere affrontato direttamente, ma le battaglie contro di lui sono missioni raid che consistono nell'esplorazione del suo interno fino al cuore, affrontando alcuni boss lungo la strada.

Final Fantasy Type-0Modifica

FFT0 Alexander Art

Alexander fa un'altra delle sue comparse più spettacolari in questo capitolo, dove come in Final Fantasy IX non può essere invocato dal giocatore. Alexander è uno degli Esper occulti, esseri tanto potenti che il loro impiego è stato bandito dai tempi del Grande Conflitto. Durante l'assedio al ponte Magno, la l'Cie Setsuna decide di invocarlo per contrastare l'inarrestabile minaccia dell'Impero di Milites: grazie al sacrificio di decine di soldati dell'Akademeia, tra cui il capitano Kurasame, l'invocazione ha successo e Alexander usa il suo potente attacco per disintegrare ogni cosa davanti a lui, eccetto il generale Bashtar e il l'Cie Incognitus, protetti da uno scudo creato da quest'ultimo. Dopo aver invocato Alexander, Setsuna si trasforma in cristallo e crolla a pezzi.
L'aspetto di Alexander in questo gioco rimanda facilmente alla sua incarnazione di Final Fantasy IX, in quanto è composto da molti più pezzi e costruzioni rispetto al normale, ma rimanda comunque alle incarnazioni classiche per quanto riguarda l'aspetto di queste costruzioni. La struttura che lo compone è inoltre decorata con numerosi ingranaggi, tema ricorrente nel gioco.

Final Fantasy DimensionsModifica

Articolo principale: Alexander (Dimensions)
Insulsa creatura, perché invochi il mio nome? Io sono al tempo stesso la luce più eterna e il più profondo peccato dell'oscurità.
—Alexander

Alexander appare in questo gioco come invocazione e boss da battere. Può essere affrontato e ottenuto dai guerrieri della luce in un'area nascosta chiamata il castello del Protettore, e potrà essere usato anche dai guerrieri dell'oscurità quando i gruppi si riuniranno.
L'aspetto di Alexander è basilarmente simile alle incarnazioni classiche, ma possiede anche una nuova arma: un cannone gigante montato sul "petto" da cui scaglia il suo attacco sui nemici.

Alexander richiede 64 MP per essere invocato, e il suo attacco Giudizio divino causa danni di elemento Luce a tutti i nemici sul campo. Alexander può anche essere combinato con la magia Dispel per ottenere l'abilità Dispega.

Dissidia Final FantasyModifica

Alexander ricompare in questo picchiaduro come evocagemma. Ottenibile durante l'Odissea del destino IX, il suo effetto Giudizio divino blocca l'Audacia dell'invocatore per un determinato periodo di tempo: può essere molto utile quando si possiede un livello di Audacia molto alto, e risulta molto efficace perché tale livello non si resetterà dopo un attacco PV. Come per altre invocazioni, esistono due versioni di Shiva: la prima, con l'aspetto di Final Fantasy VII, si attiva automaticamente quando l'invocatore ottiene l'Audacia di livello; la seconda, con l'aspetto di Final Fantasy VIII può essere attivata in qualunque momento.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

L'evocagemma di Alexander ritorna in questo gioco. Il suo funzionamento è esattamente lo stesso per tutte e due le versioni, la prima versione può essere ottenuta durante il capitolo 7 dello scenario 013, mentre la seconda può essere acquistata in alcuni negozi moguri per 50 KP.

Final Fantasy ExplorersModifica

FFE Alexander
Articolo principale: Alexander (Explorers)
Un esper simile a una fortezza meccanizzata che difende il mondo naturale con armi innaturali.
—Descrizione

Alexander appare in questo gioco come boss da battere. Può essere affrontato in diverse missioni, e gli scontri hanno luogo principalmente ai piedi dell'albero sacro Woll. Dopo aver sbloccato le missioni di livello 7, si potrà affrontare in altre zone una versione mutata di Alexander chiamata Alexander aberrante.
L'aspetto di Alexander in questo gioco ricorda vagamente la sua incarnazione di Final Fantasy XI, ma ha un design che rimanda più facilmente a un castello bianco con decorazioni dorate e torri dai tetti appuntiti. In battaglia, rimane prevalentemente fermo e cerca di bersagliare i giocatori con attacchi laser, e può essere danneggiato in vari punti della sua struttura per far sì che rilasci premi extra.

Alexander e Alexander aberrante possono essere imprigionati nella magilite, e ciò consente al giocatore di usare l'abilità Giudizio divino per colpire i nemici con un poderoso attacco laser.

World of Final FantasyModifica

Alexander compare in questo gioco come miraggio. Si tratta di un miraggio gigante che gli abitanti di Grymoire conoscono semplicemente come Ponte Magno, e connette la regione desertica del mondo con la regione di Notteternia. Invocato da un grande invocatore del passato e sorvegliato dalla sua discendente Eiko, è da lei risvegliato per consentire a Lann e Reynn di raggiungere Notteternia e proseguire il loro viaggio, ma l'ascensore su cui i gemelli si trovano si ferma a metà della prima scalinata, costringendoli a proseguire a piedi. Durante la traversata, Lann e Reynn incontrano Bartz e Boko, e una volta arrivati in cima fanno conoscenza con l'autoproclamato rivale di Bartz, Gilgamesh. Alexander è risvegliato nuovamente durante una missione intervento, durante la quale Enna Kros scopre l'esistenza di un pericoloso cogniBot al suo interno. Le informazioni di gioco rivelano inoltre che Alexander è la vera identità della stessa Enna Kros, ma non è del tutto chiaro se anche lei fosse un esper o qualcosa di più.
In questo gioco, l'aspetto di Alexander è quello di un gigantesco ponte che sale vertiginosamente verso l'alto, intervallato da grandi torrioni che ricordano le guglie delle incarnazioni classiche dell'invocazione. La parte superiore è parzialmente in rovina per motivi sconosciuti e sulla cima è affrontato Gilgamesh.

Final Fantasy: Unlimited AfterModifica

Alexander è una delle evocazioni usate da Kaze in questo manga spin-off.

Come per tutte le invocazioni, Alexander può essere richiamato sparando con la Magun. La Soil Charge necessaria comprende tre proiettili:

  • Un infinito che supera il paradiso, Sky Blue!
  • Ciò che emerge dalla più malvagia oscurità, Holy Black!
  • La luce alla fine del viaggio, Judgment White!

Prima di sparare Kaze urla la frase: "Brilla! Io ti evoco, Alexander!"

EtimologiaModifica

Alexander (Alessandro, dal greco Ἀλέξανδρος) è un nome greco che significa "Protettore degli uomini" ed è un nome piuttosto azzeccato per questo enorme robottone, soprattutto per come appare in Final Fantasy IX.

Il nome può inoltre essere riferito al personaggio storico di Alessandro il Grande, sovrano di Macedonia e imperatore di Persia. Il riferimento più evidente alla sua persona è presente in Final Fantasy XIV, in cui il sistema di controllo di Alexander è chiamato "Nodo gordiano": il nodo gordiano era un intricatissimo nodo che legava un carro nella città di Gordio, che Alessandro spezzò con la sua spada dopo aver fallito nel tentativo di scioglierlo a mani nude.

CuriositàModifica

  • Il design di Alexander è basato su un artwork di Yoshitaka Amano rappresentante il gigante di Babil. Un riferimento a questo legame tra i due robot è presente nei remake in 3D del quarto capitolo, in cui il superboss Protobabil dispone di Giudizio divino come attacco più potente.
  • A causa del fatto che in molti capitoli l'invocazione di Alexander sia preclusa al giocatore, molti fans definiscono ironicamente questa invocazione come "utile solo nei filmati".

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale